Ritenzione del seme

tantra-yoga, vie dello yoga vecchie e nuove
eracle
vaisya
vaisya
Messaggi: 160
Iscritto il: 27 aprile 2006, 17:29

Ritenzione del seme

Messaggioda eracle » 27 aprile 2006, 17:57

Salve,
scrivo questo messaggio (anche non avendone letto tutti a riguardo) perchè vuole essere una empatica, spererei simpatica, richiesta d' attenzione nonchè uno spunto di riflessione "semplice" (non poco seria) sul tema.

Riflessione "semplice" poichè sono un provetto ignorante del tema e degl' argomenti.

Empatica, spererei simpatica, richiesta d' attenzione perchè da un anno ca. e più ho avuto d' iniziare a praticare questa cosa della ritenzione a tratti riuscendoci, ma adesso mi trovo in crisi avendo eiaculato dopo cinque mesi di riuscita (escludendo le polluzioni).

Qualcuno magari potrebbe rincuorarmi, sono psicologicamente molto giù, dicendomi che ci vuole comunque del tempo per imparare?

Sono passato per varie congetture a riguardo, più che metodi fisici poichè credo che sia possibile primariamente riuscirci con la forza cerebrale.

Adesso come dopo, più o meno, ogni sconfitta (eiaculazione) sono arrivato al punto che devo contare, di più, solo sul me stesso.

Cosa ne pensate?

Avatar utente
ManRay
brahmana
brahmana
Messaggi: 507
Iscritto il: 31 agosto 2005, 0:45

Messaggioda ManRay » 27 aprile 2006, 21:40

Ma perchè hai deciso di infliggerti questo dolore?

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3074
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Messaggioda fabio » 27 aprile 2006, 21:59

ManRay ha scritto:Ma perchè hai deciso di infliggerti questo dolore?


io posso insegnarti il contrario...4/5 secondi....FATTO! :mrgreen:
IL GRANDE CONTROLLORE

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2509
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Messaggioda AT » 27 aprile 2006, 23:27

L'atteggiamento mentale che hai assunto nei confronti della ritenzione del seme è pericoloso e controproducente. Rilassati, studia meglio l'argomento, non cercare di battere nessun record. Quale scuola segui?

eracle
vaisya
vaisya
Messaggi: 160
Iscritto il: 27 aprile 2006, 17:29

risposte

Messaggioda eracle » 28 aprile 2006, 17:09

ManRay ha scritto:Ma perchè hai deciso di infliggerti questo dolore?

Manray, sinceramente mi sento molto più addolorato adesso, dopo i cinque mesi di ritenzione :cry: .

AT,
concordo con te su una possibile pericolosità e controproduttività del mio atteggiamento che spero cambi. :(
Sinceramente non so a quale scuola possa essermi inconsapevolmente affidato; lessi questo scritto: "Riflessioni sulla sessualità", soprattutto il penultimo paragrafo: "Come possiamo sublimare la nostra sessualità? Longevità d’amore.".
Su obiettivi, record; c' ho riflettuto proprio dopo l' altro ieri, in linea con quanto dici.
Quando ho scritto il mio primo messaggio cercavo qualcuno che, nonostante l' accadimento dell' altro ieri; potesse consigliarmi di essere, comunque; sulla buona strada... AT, altro di consigli? :roll:
Mi farebbe piacere rendere comuni le proprie esperienze, scuole, studi, idee.

fabio ha scritto:io posso insegnarti il contrario...4/5 secondi....FATTO! :mrgreen:
Fabio, addirittura 4/5 ? :mrgreen: :P :roll:

Tanti saluti :) e grazie...

Avatar utente
ManRay
brahmana
brahmana
Messaggi: 507
Iscritto il: 31 agosto 2005, 0:45

Messaggioda ManRay » 28 aprile 2006, 19:11

Si, comunque sembra la storia di un amico mio che voleva vedere se ci riusciva per un mese (cifre per me allucinanti).
Il fatto è che per sublimare la sessualità non basta smettere di farsi le seghe per un mese. Io non conosco l' argomento ma penso sia molto più vasto e difficile...

eracle
vaisya
vaisya
Messaggi: 160
Iscritto il: 27 aprile 2006, 17:29

autoerotismo

Messaggioda eracle » 28 aprile 2006, 19:16

sinceramente non ho smesso di fare autoerotismo :|

Avatar utente
Rita
brahmana
brahmana
Messaggi: 975
Iscritto il: 7 ottobre 2005, 21:51
Località: Luserna san giovanni

Messaggioda Rita » 28 aprile 2006, 20:36

Chissà come si destreggiò Gesù al riguardo, saperlo forse potrebbe oggi, essere di notevole aiuto, non trovate?
La tesi su un suo possibile coinvolgimento sensuale con la Maddalena non mi affascina manco un pò, e che Gesù si facesse pugnette... non so, me lo fa "sentire" tanto uomo ma poco Maestro... :?: :?: :?:

Niente, era una mia osservazione, scema come quasi tutte le altre. :( :lol:

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2509
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Messaggioda AT » 28 aprile 2006, 22:22

Ho visto l'articolo e il sito da cui è tratto. A me sembra new age della peggiore, non mi pare una buona ispirazione.

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5599
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Re: Ritenzione del seme

Messaggioda Paolo proietti » 28 aprile 2006, 22:43

eracle ha scritto:Salve,
scrivo questo messaggio (anche non avendone letto tutti a riguardo) perchè vuole essere una empatica, spererei simpatica, richiesta d' attenzione nonchè uno spunto di riflessione "semplice" (non poco seria) sul tema.

Riflessione "semplice" poichè sono un provetto ignorante del tema e degl' argomenti.

Empatica, spererei simpatica, richiesta d' attenzione perchè da un anno ca. e più ho avuto d' iniziare a praticare questa cosa della ritenzione a tratti riuscendoci, ma adesso mi trovo in crisi avendo eiaculato dopo cinque mesi di riuscita (escludendo le polluzioni).

Qualcuno magari potrebbe rincuorarmi, sono psicologicamente molto giù, dicendomi che ci vuole comunque del tempo per imparare?

Sono passato per varie congetture a riguardo, più che metodi fisici poichè credo che sia possibile primariamente riuscirci con la forza cerebrale.

Adesso come dopo, più o meno, ogni sconfitta (eiaculazione) sono arrivato al punto che devo contare, di più, solo sul me stesso.

Cosa ne pensate?


Il problema non è la ritenzione del seme, ma l'utilizzazione dell'energia prodotta dalla ritenzione.
Il Manzo non Esiste

eracle
vaisya
vaisya
Messaggi: 160
Iscritto il: 27 aprile 2006, 17:29

riflessioni

Messaggioda eracle » 28 aprile 2006, 23:16

AT ha scritto:Ho visto l'articolo e il sito da cui è tratto. A me sembra new age della peggiore, non mi pare una buona ispirazione.

Effettivamente, l' intero articolo ha sempre avuto qualcosa che non mi convince... tuttavia, il paragrafo che ho segnalato è stato tra le prime cose che ho letto a riguardo e sicuramente tra le prime quella che ricordi avere trattato il tema con una, seppur minima precisione...


Paolo proietti ha scritto:Il problema non è la ritenzione del seme, ma l'utilizzazione dell'energia prodotta dalla ritenzione.

Questo rientra in una visione tecnico-fisica che, sin dagl' inizi delle mie riflessioni a riguardo, ho cercato di fugare.



Troverei interessante iniziare delle riflessioni comuni, dei confronti sulle esperienze, sulle motivazioni... adesso non saprei con precisione da cosa iniziare o potrei, forse, iniziare da un punto qualsiasi della mia esperienza ma rischierei di dilungarmi.
Anche iniziare da Gesù mi sembrerebbe, forse, un poco troppo un prendere alla larga la questione :lol: .

Ci sarebbero idee per un' inizio?

Saluti. :)

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5599
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 29 aprile 2006, 11:34

questo è il problema.
Secondo me quando ci avviciniamo a certe tecniche orientali tendiamo ad applicare le categorie di pensiero occidentali.

la ritenzione del seme, sia nelle tecniche tantriche che nelle tecniche taoiste è una cosa fisica.

E'l'inversione di un processo naturale attuata mediante tecniche "fisiche" e se vogliamo elettrochimiche.
e per attuarla ci vuole un particolare addestramento.
Comunque se hai pazienza di cercare nel forum, lo scorso anno abbiamo parlato spesso di queste tecniche.
Il Manzo non Esiste

devata
brahmana
brahmana
Messaggi: 784
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:14
Località: Roma

Messaggioda devata » 29 aprile 2006, 11:36

ciao Paolo... :wink:

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5599
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 29 aprile 2006, 12:50

Propongo di spostare gli interventi su repirazione tantrica o di unire i due argomenti.
Il Manzo non Esiste

eracle
vaisya
vaisya
Messaggi: 160
Iscritto il: 27 aprile 2006, 17:29

ritorno

Messaggioda eracle » 15 maggio 2006, 2:24

Come mi si consigliava, ho iniziato a leggere sul forum, e credo continuerò.

Tuttavia, rimane la domanda - richiesta d' aiuto iniziale di questo topic: come è possibile che dopo cinque mesi che praticavo la ritenzione all' improvviso poi non è stato più così?
Ho fatto molte congetture a riguardo... ma forse tutte rappresentano una strada che non mi port' a nessun' porto?
Avrei potuto capire prima delle cose che ho capito adesso e che magari potrebbero essere utili?

E' vero che l' essenziale oltre che essere invisibile agl' occhi e anche inconoscibile alla ragione o qual' altro strumento conoscibile (almeno per queste materie)?

Sarà che il percorso scelto è così e, non può, (non poteva?), non sarebbe potuto essere altrimenti?

Adesso faccio qui delle domande che mi scaturiscono anche da altri topic ma che trovo difficoltoso andare ad inserire nei rispettivi topic.

Paolo, ho letto, non so se per la prima volta in vita mia, quando scrivi delle eiaculazioni retrograde, credo con scetticismo; tuttavia, dopo, credo di averle provate anche con abbastanza sorpresa.
Poi ho da farti un appunto: non è naturale trattenere il proprio seme nel momento in cui non si voglia concepire un figlio?
Ho inoltre una domanda più tecnica: dici che sia possibile anche far schizzare il liquido simile all' urina, potresti spiegare meglio?
Mi piacerebbe parlare del tuo amico che è in India a recepire insegnamenti, e, magari in un' altro topic, del carattere esoterico, gratuito della cosa.

Devata, mi piacerebbe avere informazioni sulla tua scuola e sulla tua associazione.


Torna a “Tantra e altre vie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti