Consiglio per yoga in 30 minuti.

lo yoga regale o yoga della mente, Patanjali
Avatar utente
Annananda
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 366
Iscritto il: 22 novembre 2010, 12:25

Consiglio per yoga in 30 minuti.

Messaggioda Annananda » 14 dicembre 2010, 11:02

Alla mattina riesco a ritagliare non più di 30 minuti,mettendo la sveglia alle 5.45/6.00.
Una volta dedicavo anche due ore il mattino allo yoga,seguendo le sequenze classiche di esercizi nel loro preciso ordine e stavo benissimo tutto il giorno ma ahimè ora mi è impossibile,perciò ho scelto una soluzione di compromesso.
Di solito,direttamente sul letto,a stomaco vuoto e nella posizione del Loto,pratico due esercizi "statici":
17 minuti di meditazione trascendentale con un unico suono mantrico,breve e ripetuto + 3minuti di vuoto mentale,
cui faccio seguire 10 minuti di una tecnica di respirazione tantrica che permette l'energizzazione del corpo,in sintesi,attraverso la contrazione e decontrazione ritmica dei primi tre chakra,concentrandosi sul respiro e sul corpo.
A questo punto,il mio tempo è scaduto e mi alzo dal letto,facendo colazione senza uso di bevande tonificanti.
Vi chiedo consiglio su altre possibili varianti,anche in movimento,tenendo conto che sono un diesel e il mattino faccio fatica a carburare subito. :)
Grazie per l'attenzione. :)
Namastè.

Avatar utente
pushan
brahmana
brahmana
Messaggi: 1725
Iscritto il: 15 gennaio 2007, 11:57

Re: Consiglio per yoga in 30 minuti.

Messaggioda pushan » 14 dicembre 2010, 11:37

Annananda ha scritto:Alla mattina riesco a ritagliare non più di 30 minuti,mettendo la sveglia alle 5.45/6.00.
Una volta dedicavo anche due ore il mattino allo yoga,seguendo le sequenze classiche di esercizi nel loro preciso ordine e stavo benissimo tutto il giorno ma ahimè ora mi è impossibile,perciò ho scelto una soluzione di compromesso.
Di solito,direttamente sul letto,a stomaco vuoto e nella posizione del Loto,pratico due esercizi "statici":
17 minuti di meditazione trascendentale con un unico suono mantrico,breve e ripetuto + 3minuti di vuoto mentale,
cui faccio seguire 10 minuti di una tecnica di respirazione tantrica che permette l'energizzazione del corpo,in sintesi,attraverso la contrazione e decontrazione ritmica dei primi tre chakra,concentrandosi sul respiro e sul corpo.
A questo punto,il mio tempo è scaduto e mi alzo dal letto,facendo colazione senza uso di bevande tonificanti.
Vi chiedo consiglio su altre possibili varianti,anche in movimento,tenendo conto che sono un diesel e il mattino faccio fatica a carburare subito. :)
Grazie per l'attenzione. :)
Namastè.

Si ritiene poco proficuo praticare seduti sul letto, dove simbolicamente si accumula il "tamas" (l'inerzia) essendo il luogo in cui il corpo giace inerte nel sonno profondo.
Meglio sarebbe alzarsi, rinfrescarsi con l'acqua e poi sedere sul pavimento (con cuscino e tappetino e senza appoggiarsi al muro).
Le pratiche svolte sul letto possono compromettere la vitalità e il vigore, poi certamente ognuno fa come crede.

Avatar utente
Annananda
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 366
Iscritto il: 22 novembre 2010, 12:25

Re: Consiglio per yoga in 30 minuti.

Messaggioda Annananda » 14 dicembre 2010, 11:44

pushan ha scritto:Si ritiene poco proficuo praticare seduti sul letto, dove simbolicamente si accumula il "tamas" (l'inerzia) essendo il luogo in cui il corpo giace inerte nel sonno profondo.
Meglio sarebbe alzarsi, rinfrescarsi con l'acqua e poi sedere sul pavimento (con cuscino e tappetino e senza appoggiarsi al muro).
Le pratiche svolte sul letto possono compromettere la vitalità e il vigore, poi certamente ognuno fa come crede.


Namastè
Lo so.Hai ragione.Lo faccio per non perdere tempo a tirare fuori cuscino e tappeto...
Ma penso seguirò il tuo consiglio.
Grazie. :)

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3074
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: Consiglio per yoga in 30 minuti.

Messaggioda fabio » 14 dicembre 2010, 12:39

Annananda ha scritto:17 minuti di meditazione trascendentale con un unico suono mantrico,breve e ripetuto + 3minuti di vuoto mentale,
Namastè.


che suono è?

besos
IL GRANDE CONTROLLORE

Avatar utente
cico
moderatore
Messaggi: 1238
Iscritto il: 28 ottobre 2004, 14:03
Località: Torino

Re: Consiglio per yoga in 30 minuti.

Messaggioda cico » 14 dicembre 2010, 13:05

Annananda ha scritto:Vi chiedo consiglio su altre possibili varianti,anche in movimento...
Grazie per l'attenzione. :)
Namastè.


Namastè!
Secondo me è una pratica molto squilibrata; ti manca tutta la parte più fisica, di movimento, e la parte di pranayama.
Ciaociao cico :)
"Nobody wins unless everybody wins!" - B. Springsteen

Avatar utente
Annananda
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 366
Iscritto il: 22 novembre 2010, 12:25

Re: Consiglio per yoga in 30 minuti.

Messaggioda Annananda » 14 dicembre 2010, 14:35

fabio ha scritto:
Annananda ha scritto:17 minuti di meditazione trascendentale con un unico suono mantrico,breve e ripetuto + 3minuti di vuoto mentale,
Namastè.


che suono è?

besos


Di solito uso il classico e potente OM o il mantra SO HAM,che si presta ad aprire meglio i polmoni.
Se ho più tempo,faccio la meditazione su ogni chakra dei 7 principali,soffermandomi su ognuno per 3 minuti circa,con ripetizione dello specifico mantra di ogni chakra e visualizzandone il colore.Ma dura più di 17 minuti...
Un abbraccio. ;)

Avatar utente
cara
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 331
Iscritto il: 1 novembre 2008, 17:55
Località: Liguria

Re: Consiglio per yoga in 30 minuti.

Messaggioda cara » 14 dicembre 2010, 20:31

Annananda ha scritto:Namastè
Lo so.Hai ragione.Lo faccio per non perdere tempo a tirare fuori cuscino e tappeto...
Ma penso seguirò il tuo consiglio.
Grazie. :)

Puoi lasciarli pronti per terra già dalla sera prima, prima di andare a letto.

Avatar utente
albachiara
brahmana
brahmana
Messaggi: 661
Iscritto il: 18 dicembre 2010, 17:19

Re: Consiglio per yoga in 30 minuti.

Messaggioda albachiara » 18 dicembre 2010, 21:44

Vi chiedo consiglio su altre possibili varianti,anche in movimento,tenendo conto che sono un diesel e il mattino faccio fatica a carburare subito.Grazie per l'attenzione. Namastè



inizio oggi il mio percorso in questo sito;
mi è saltato agli occhi il tuo intervento e mi chiedevo se avevi mai provato con i 5 tibetani.
anch'io sono del parere che praticare sul letto non è molto salutare per il proseguimento della tua giornata, mi è stato detto molte volte, per questo lo dico.
bisogna anche dire che ognuno può praticare dove vuole....tashi delek

Avatar utente
Annananda
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 366
Iscritto il: 22 novembre 2010, 12:25

Presentazione.

Messaggioda Annananda » 19 dicembre 2010, 10:58

Grazie,Albachiara!E benvenuta in questo sito.
Conosco i 5 Tibetani e li trovo molto interessanti.Avevo anche un libretto molto chiaro su questi esercizi,poi come sono solita fare,l'ho prestato a chi mi sembrava ne avesse bisogno e non mi è stato più restituito.
E così li ho lasciati perdere nelle nebbie dell'oblio... ma hai ragione!
Ti ringrazio,perchè ora me lo hai fatto ricordare... :)
Io pratico tante tecniche ma diciamo che amo molto le pratiche di healing,per carburare...e in questo caso di autoguarigione,perchè sono molto potenti.
Ma in questo periodo non le uso su di me,perchè so che amplierebbero certi aspetti di consapevolezza ai quali non ho voglia di prestare attenzione... ;) Brava,eh?

Un abbraccio! :)

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5599
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 19 dicembre 2010, 18:23

17 minuti di meditazione trascendentale con un unico suono mantrico,breve e ripetuto + 3minuti di vuoto mentale,

una curiosità: come calcoli i tre minuti esatti di vuoto mentale?

un sorriso,
r.
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
Annananda
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 366
Iscritto il: 22 novembre 2010, 12:25

Messaggioda Annananda » 19 dicembre 2010, 19:26

Paolo proietti ha scritto:una curiosità: come calcoli i tre minuti esatti di vuoto mentale?

un sorriso,
r.

Agli inizi, il mio maestro,quando ancora aspiravo al vuoto-mentale ma non lo provavo,se non per pochi secondi, mi ha consigliato di tenere questi tempi,perchè lui li aveva studiati come i migliori,per il sistema nervoso e per ottenere uno stato di coscienza ottimale,una volta usciti dalla pratica meditativa.
Le motivazioni che ha dato,le ho considerate valide,perchè tra le altre cose sosteneva che altrimenti se non ci si dà un tempo,questa condizione diventa così benefica ed intensa che uno vi sosterebbe sempre di più e perciò gradualmente aumenterebbe il tempo della meditazione ad-libitum mentre è bene abituarsi a dare FIN DA SUBITO un tempo PRECISO al proprio inconscio,che poi si abitua a mantenerlo spontaneamente,senza più orologi e a rendere tale tempo via via sempre migliore in termini di qualità.
Oggi io mantengo spontaneamente questi tempi,senza controllo consapevole.

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5599
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 19 dicembre 2010, 19:46

Annananda ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:una curiosità: come calcoli i tre minuti esatti di vuoto mentale?

un sorriso,
r.

Agli inizi, il mio maestro,quando ancora aspiravo al vuoto-mentale ma non lo provavo,se non per pochi secondi, mi ha consigliato di tenere questi tempi,perchè lui li aveva studiati come i migliori,per il sistema nervoso e per ottenere uno stato di coscienza ottimale,una volta usciti dalla pratica meditativa.
Le motivazioni che ha dato,le ho considerate valide,perchè tra le altre cose sosteneva che altrimenti se non ci si dà un tempo,questa condizione diventa così benefica ed intensa che uno vi sosterebbe sempre di più e perciò gradualmente aumenterebbe il tempo della meditazione ad-libitum mentre è bene abituarsi a dare FIN DA SUBITO un tempo PRECISO al proprio inconscio,che poi si abitua a mantenerlo spontaneamente,senza più orologi e a rendere tale tempo via via sempre migliore in termini di qualità.
Oggi io mantengo spontaneamente questi tempi,senza controllo consapevole.



quindi tu stabilisci tre minuti prima?
interessante.
ma, secondo te, se dai un'ordine al tuo inconscio tipo "avvertimi tra tre minuti" è possibile parlare di vuoto mentale?

Mi spiego.
Non c'è la possibilità che anziché vuoto mentale non sia una mente tranquillizzata" intorno al pensiero: "devo meditare per tre minuti e tra tre minuti mi devo alzare"?

te lo dico perchè ho sperimentato abbastanza spesso il discorso dell'orologio interiore, tipo : devo prendere il treno e quindi devo svegliarmi alle 6" e regolarmente mi svegliavo alle sei.

oppure in treno mi addormento e mi sveglio esattamente all'entrata nella giusta stazione.

è questo che intendi?
allora il vuoto mentale sarebbe quello stato di sottile controllo mediante il quale manteniamo una certa vigilanza anche quando dormiamo?

è così?

un sorriso,
r.
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
Annananda
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 366
Iscritto il: 22 novembre 2010, 12:25

Consiglio per yoga in 30 minuti.

Messaggioda Annananda » 19 dicembre 2010, 20:26

In sostanza,io non penso al tempo.Dopo un certo periodo ad occhi chiusi di ripetizione del mantra,sento che è il momento di lasciarsi andare al vuoto mentale e non ho più alcun pensiero e in sostanza percepisco una profonda beatitudine.Ad un certo punto ne esco.
Sono quei minuti lì.
Poi è chiaro che se è domenica mattina,per esempio,e ho tutto il tempo che voglio,so che posso permanere anche a lungo in quello stato e allora ciò può anche accadere e magari accade.
Ma mi sono resa conto che dopo,è più difficile uscirne e che rimane un po' uno stato di disorientamento.Come se fosse difficile tornare perfettamente in stato ordinario,per compiere le varie attività.E alle volte questo tempo prolungato mi dà un po'ai nervi,nelle ore successive.
Ovviamente sarà un discorso di allenamento,anche...
E anche delle caratteristiche nervose di ognuno. :) Cheddici?


Torna a “Raja-yoga”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti