essere induisti

la via della devozione
labor
brahmana
brahmana
Messaggi: 1026
Iscritto il: 7 ottobre 2005, 16:55

essere induisti

Messaggioda labor » 17 settembre 2006, 9:52

Ho sempre pensato che lo Yoga possa adattarsi a tutte le religioni anche se nato in India dove la religione Induista è la più diffusa.

Ma di fronte le passate, le recenti e continue diatribe tra le religioni del Libro e, per contro, considerando la posizione o non-posizione del mondo induista rispetto questi tristi episodi (e nel passato stragi), mi sentirei orgoglioso di essere Induista.

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2509
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Messaggioda AT » 17 settembre 2006, 15:14

Negli ultimi anni è nato un forte movimento nazionalista indù, con un'ideologia anti-islamica e anti-cristiana, che ha fatto molto parlare di sé. Tale movimento, chiamato Bharatiya Janata Party, B.J.P. o Hindutva, ha portato avanti una politica aggressiva basata sulla riscoperta delle radici culturali e religiose dell'India e sulla opposizione, a volte ideologica, a volte violenta, contro le "religioni semitiche" e contro l'Islam in particolare. La storia della "convivenza" tra indù e musulmani è percorsa da un fiume di sangue.

labor
brahmana
brahmana
Messaggi: 1026
Iscritto il: 7 ottobre 2005, 16:55

Messaggioda labor » 17 settembre 2006, 21:00

ciao AT, non ti nascondo che mi aspettavo una tua risposta di questo tenore.
Ma, anche lì, voglio dire nel caos di guerre e diatribe che si sono succedute nella storia tra diverse religioni, bisognerebbe discernere, fare opera di discernimento, magari dopo aver fatto tanti anni di Yoga. E non so quale religione Induismo, Cristianesimo o altra ne uscirebbe meglio.

Un dato di fatto su cui un pò tutti sono d'accordo è che lo yoga, nato in India, può dare calma e serenità. E mi pare che a molti credenti ripresi in tv in questi giorni, non farebbe male farne un pò (di Yoga).

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4293
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Messaggioda gb » 18 settembre 2006, 15:35

La religione è un brand
Le organizzazioni religiose delle multinazionali
I fedeli sono quote di mercato
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,
nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”
Giovanni Vannucci

Avatar utente
arjuna
vaisya
vaisya
Messaggi: 73
Iscritto il: 13 marzo 2006, 14:59
Località: Conversano (BA)

Messaggioda arjuna » 29 settembre 2006, 15:34

Le vie sono molteplici, la meta è una sola.
ॐ शान्तिः शान्तिः शान्तिः

Anna Corti
sudra
sudra
Messaggi: 15
Iscritto il: 12 marzo 2006, 13:28

a citazioe

Messaggioda Anna Corti » 3 ottobre 2006, 23:36

arjuna ha scritto:Le vie sono molteplici, la meta è una sola.


E già le vie sono molteplici l'importante è esserci sula strada dell'amore e andare fino in fondo con gli strumenti che abbiamo trovato,accettando di cadere e di rialzarsi senza perdere tempo ad analizzare troppo gli altri e agiudicare a destra e a sinistra. L'importante è crederci e non affannarsi a cercare,ma accorgersi di quello che hai e con quello fare......e amare.......
Già sembra facile!

Avatar utente
onofrio
brahmana
brahmana
Messaggi: 1329
Iscritto il: 11 giugno 2006, 11:04
Località: varese

Messaggioda onofrio » 18 ottobre 2006, 16:56

Le persone si aggrappano ad e con ogni mezzo a qualsivoglia possibilità di poter esercitare il diritto alla propria esistenza...

la solitudine genera paure..
le paure generano l'attaccamento..

.. hanno paura che "anche il pensiero yogico"
possa essere rubato alla casa natia,come se appartenesse solo a loro...e in effetti appartiene a loro...

ma come l'erba che cresce..non può avere padroni,è della terra!
ola!
I MINUTI
sono più importanti degl'anni..

Avatar utente
Mellyna
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 252
Iscritto il: 16 novembre 2005, 1:31
Località: prov.MI

Messaggioda Mellyna » 7 gennaio 2007, 20:40

Sinceramente se mi ritenessi Induista non ne sarei così orgogliosa. Non più di quanto possa esserlo un Cristiano o un Musulmano.
Non conosco religioni che possano uscirne pulite. Manco il Buddismo.
Il fatto è che lo schifo "nostro" lo conosciamo meglio e in occidente abbiamo spesso una visione idilliaca dell'oriente senza conoscerlo, come forse loro ce l'hanno delle religioni più diffuse in occidente.
In un certo senso loro sono più campanilisti e meno apertamente critici verso le loro istituzioni, ma questo fa parte dell'abitudine e della libertà occidentale al pensiero critico. E' una libertà del tutto laica che viene applicata ad argomenti anche di tipo religioso.
Dal mio punto di vista mi si accapponano le orecchie quando sento lingue occidentali dire che in oriente c'è più libertà di pensiero, meno imposizioni, addirittura più libertà sessuale "perchè hanno il Tantra e il Kamasutra"! Ma stiamo scherzando??
Un conto è la provenienza geografica di certe dottrine e tutt'altra cosa è la loro applicazione o non applicazione pratica alla vita degli esseri umani.
Bisogna vedere anche chi è autorizzato o meno a concedersi libertà e criticismi rispetto ad un sistema che non è solo religioso ma diventa anche sociale, politico ed economico.
Dal mio punto di vista posso lavorare benissimo con Divinità del Pantheon Induista, ma io non sono Induista!
Anche solo il sistema delle caste e il fatto che ci siano più di 100 milioni di persone considerati meno che bestie e che la cosa sia permessa anche in base a concetti religiosi (umani) mi esclude da tale possibilità.

Avatar utente
ismailiyoga
vaisya
vaisya
Messaggi: 158
Iscritto il: 12 dicembre 2006, 18:21

gemme sikh

Messaggioda ismailiyoga » 7 gennaio 2007, 21:07

il Guru Tegh Bahadur, nono guru dei sikh diede la vita per difendere l'induismo dalle conversioni obbligate all'islam proto-wahabita pur non essendo hindu' e per lottare contro la comprensione fanatica dell' islam da parte del Moghul Aurangzeb, (non per lottare contro l'islam), allo stesso modo chiunque impone in modo fanatico le sue idee da qualsiasi parte arrivi non deve essere confuso con le idee delle religioni stesse, tutte possono essere comprese come terapie per arrivare all'Uno, gli uomini sbagliano ma non sbaglia chi le religioni le ha ispirate e rivelate, dovremmo avere rispetto per chi ha perso la vita per difendere i diritti altrui.
Vecchiocalendarista musulmano....

Avatar utente
Mellyna
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 252
Iscritto il: 16 novembre 2005, 1:31
Località: prov.MI

Messaggioda Mellyna » 8 gennaio 2007, 18:01

come sempre bisogna guardare le persone più che le religioni dichiarate.

Avatar utente
paolo-ammachi
sudra
sudra
Messaggi: 47
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:31
Località: napoli

Re: gemme sikh

Messaggioda paolo-ammachi » 16 febbraio 2007, 12:52

ismailiyoga ha scritto:....allo stesso modo chiunque impone in modo fanatico le sue idee da qualsiasi parte arrivi non deve essere confuso con le idee delle religioni stesse, tutte possono essere comprese come terapie per arrivare all'Uno, gli uomini sbagliano ma non sbaglia chi le religioni le ha ispirate e rivelate, dovremmo avere rispetto per chi ha perso la vita per difendere i diritti altrui.


Concordo al 100%. Tra l'altro ho scoperto un sito dove si fà un interessante studio/paragone tra l'islam e lo yoga, è davvero molto interessante. Vale la pena di darci un'occhiata http://www.tradizionesacra.it/

emmegi
sudra
sudra
Messaggi: 27
Iscritto il: 24 dicembre 2006, 5:00

Messaggioda emmegi » 16 febbraio 2007, 18:48

labor ha scritto:Ma, anche lì, voglio dire nel caos di guerre e diatribe che si sono succedute nella storia tra diverse religioni, bisognerebbe discernere, fare opera di discernimento, magari dopo aver fatto tanti anni di Yoga. E non so quale religione Induismo, Cristianesimo o altra ne uscirebbe meglio.

Un dato di fatto su cui un pò tutti sono d'accordo è che lo yoga, nato in India, può dare calma e serenità. E mi pare che a molti credenti ripresi in tv in questi giorni, non farebbe male farne un pò (di Yoga).


la religione che ne esce meglio in assoluto è il Buddismo. Lo Yoga dovrebbe essere praticato da tutti perché è l'essenza e la scienza di tutte le religioni.
Om Shanti

grazianozap
brahmana
brahmana
Messaggi: 1366
Iscritto il: 30 dicembre 2006, 17:45

Messaggioda grazianozap » 17 febbraio 2007, 8:54

forse perchè non è una religione.
samastaloka sukhino bhavantu


Torna a “Bhakti-yoga”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti