pulizia del colon

purificazione del corpo e della mente, bandha, mudra, e altre tecniche
malcolm
brahmana
brahmana
Messaggi: 1228
Iscritto il: 8 febbraio 2006, 9:27
Contatta:

pulizia del colon

Messaggioda malcolm » 20 aprile 2006, 22:32

allora da dove cominciare...mmm... è un po di tempo che penso e ripenso a questa pratica che viene consigliata insieme al lavaggio dei condotti nasali etc. ora, mi piacerebbe sapere se qualcuno di voi l'ha praticata (e soprattutto se l'ha praticata in autonomia senza ricorrere a marchingegni infernali e a sedicenti medici che la somministrano dietro lauto compenso) cosa ha provato e se ne consiglia la pratica.
mi piacerebbe sapere come praticarla fai-da-te.
ricordo un grande amico, da adolescente, un po fuori di testa che, lungi dall'essere spirituale, ogni volta che si faceva la doccia si appilicava una sorta di manichetta nel retto e si puliva, come diceva lui, dall'interno... a me ha sempre fatto sorridere ma oggi con il senno di poi ne sto comprendendo la profondità, in tutti i sensi.... (astenersi gb da commenti kakofilici... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
Rita
brahmana
brahmana
Messaggi: 975
Iscritto il: 7 ottobre 2005, 21:51
Località: Luserna san giovanni

Messaggioda Rita » 20 aprile 2006, 23:46

L'ho praticata anch'io.
Bè praticata, in verità una volta sola, ho avuto timore di sbagliare qualcosa, funse da purga.
Mi sono chiesta se poteva essere una pratica azzardata e se mi avesse prosciugato troppo, non usavano proprio le purghe in guerra??
e poi non sapevo (per la verità nemmeno ora) con che modalità usarla?
pagare qualcuno per...???? :? "ma il culetto è mio perciò, no no no, no no no. :P

devata
brahmana
brahmana
Messaggi: 784
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:14
Località: Roma

Messaggioda devata » 21 aprile 2006, 9:48

ciao Malcolm,
io pratico Shank Prakshalana ogni cambio di stagione e non trovo grandi difficoltà ...l'ultima volta però non riuscivo ad aprire bene il duodeno con gli esercizi..così diverse volte ingerivo l'acqua...e la vomitavo :? ... ma visto che son testona alla fine l' ho portata a termine...ma bevendo il doppio !
Il tuo amico forse faceva una specie di Basti Kriya ?!

malcolm
brahmana
brahmana
Messaggi: 1228
Iscritto il: 8 febbraio 2006, 9:27
Contatta:

Messaggioda malcolm » 21 aprile 2006, 18:15

grazie fanciulle, vi sono grtato dei consigli (perchè gli ometti non si pronunciano? il culetto è un tabù troppo privato?... omofobicci dei miei stivali :mrgreen: )
rita mi spieghi, se ciò non è chiedere troppo, come lo hai effettuato cosi magari prendo nota?
devata mi interessa la tua pratica mi dici se è più o meno ben descritta a questa pag. http://www.centroayurveda.it/yoga.htm
baci

Avatar utente
Rita
brahmana
brahmana
Messaggi: 975
Iscritto il: 7 ottobre 2005, 21:51
Località: Luserna san giovanni

Messaggioda Rita » 21 aprile 2006, 19:59

.. ma certo che te lo spiego.
si fa nella maniera più ovvia e logica caro malcom, dunque stacca dal suo anello il braccio della doccia almeno che tu non sia un watussi, regola il getto d'acqua, tiepida, che sia più diretta e forte ma, attento caro, non troppo forte e poi...
ecco fai tu il resto...
MANEGGIARE CON CURA.

PS Non ti nascondo di aver provato un sottile piacere sensuale,
ma se non provi non puoi capirmi. :wink:

ciao caro, e lasciali perdere queglialtri lì, si vergognano :oops: :P

malcolm
brahmana
brahmana
Messaggi: 1228
Iscritto il: 8 febbraio 2006, 9:27
Contatta:

Messaggioda malcolm » 21 aprile 2006, 20:32

...mmm... non vedo l'ora rita :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
Rita
brahmana
brahmana
Messaggi: 975
Iscritto il: 7 ottobre 2005, 21:51
Località: Luserna san giovanni

Messaggioda Rita » 21 aprile 2006, 20:38

:D peccato non c'è la faccina con la risata e connessa lacrima di piacere... sto ridendo così che vuoi sono proprio un'edonista.
fammi sapere... :)

devata
brahmana
brahmana
Messaggi: 784
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:14
Località: Roma

Messaggioda devata » 22 aprile 2006, 5:17

si malcolm la pratica è descritta bene, se la realizzi considera che porta via circa due ore.
bacio :P

Avatar utente
ganesha
amministratore
Messaggi: 831
Iscritto il: 23 settembre 2004, 12:18

Shank Prakshalana e lavaggio intestinale

Messaggioda ganesha » 22 aprile 2006, 12:40

Ciao,

vorrei precisare che Shank Prakshalana e il lavaggio del colon sono pratiche differenti: nel primo caso infatti la soluzione salina viene - più o meno dolcemente :) - condotta attraverso tutta l'estensione dell'intestino dai movimenti del corpo nel secondo caso si ha una pulizia parziale (solo dell'ultimo tratto) e forzata; inoltre la pressione dell'acqua potrebbe secondo alcuni autori provocare a lungo andare eccessiva distensione o rilassamento delle pareti del colon.

Ne abbiamo parlato anche quie qui, dove si potrebbe continuare la discussione.

om shanti,
ganesha
Ultima modifica di ganesha il 3 marzo 2010, 8:29, modificato 1 volta in totale.
Sii il cambiamento che vuoi vedere nella società. M. K. Gandhi

malcolm
brahmana
brahmana
Messaggi: 1228
Iscritto il: 8 febbraio 2006, 9:27
Contatta:

Messaggioda malcolm » 22 aprile 2006, 13:44

mr. ganesha, i miei ossequi e grazie mille per le indicazioni :mrgreen:

Ivan

Lavaggi Inc.

Messaggioda Ivan » 23 aprile 2006, 0:24

Io, per causa di esami medici (rettoscopia) ho dovuto fare la seguente cosa:
1. Fare un salto in farmacia e prendere del sale amaro - almeno cosi' si chiama da noi quindi spiegare al farmacista per cosa serve
2. Comperare acqua minerale con una alta dose di magnesio

Il procedimento e il seguente:
3 giorni prima iniziare a mangiare un po' piu' leggero
1 giorno prima solo cibo liquido (minestre ecc.)
Al mattino prendere il dosaggio del sale amaro prestabilito (le informazioni giuste chiederle al farmacista), sciolto dentro dell'acqua bollita calda-tiepida.
Sforzarsi di buttare giu' su 1 litro di acqua minerale con mg.
Iniziare a camminare (tipo intorno alla casa) per stimolare l'intestino. Nel frattempo buttare giu' (a piccole dosi) un'altro giro di sale amaro con acqua tiepida - qb.
Avvertenze: Tenersi la mattinata libera! Scegliere un giorno quando il bagno e' assolutamente libero (sia per il fatto che si debba andare spesso e senza preavviso, sia anche per il fatto che li almeno quel giorno le rose non fioriranno...). NON PROVARE A TRATTENERE, le conseguenze potrebbero essere disastrose....

Il litro di acqua minerale con mg serve per due ragioni: per rilassare l'intestino che subira la purificazione e anche per riidratare il corpo, visto che acqua e sale passano completamente ed il corpo rimane un po' a secco di liquidi.

A fine procedimento dieta leggera perche' l'intestino e' stato forzato (effetto diarrea) e per riequilibrare la flora intestinale.

Ivan

P.s. Io ho l'intestino MOLTO pigro, son dovuto andare in bagno circa 20 volte per espellere tutta l'acqua, e non era forzato.....

malcolm
brahmana
brahmana
Messaggi: 1228
Iscritto il: 8 febbraio 2006, 9:27
Contatta:

pulizia del colon

Messaggioda malcolm » 14 maggio 2006, 17:43

è stata dura!!!
stamane ho effettuato il trattamento "Shank Prakshalana" così come descritto sopra. grazie alle amorevoli cure e consigli di devy, che ringrazio pubblicamente e all'ironico sarcasmo di paolo, che dileggio pubblicamente :wink: è andato tutto più o meno bene.
non è però una cosa per tutti, secondo me.
nel senso che è molto tosta e giusto uno un pò fuori di testa e con una determinazione, da fuori di testa riesce a fare sta pratica atroce :lol:
vi racconto.
ieri ho mangiato qualcosa a colazione ed un po di pasta a paranzo, poi digiuno :(
sta mattina verso le 8e30 ho messo su l'acqua a bollire tre litri con dei cucchiai stracolmi di sale dentro (e credo fossero un po troppi, poi capirete).
nel mentre ho fatto un po di saluto al sole per scaldarmi come da programma.
quando l'acqua, dopo aver bollito, si è raffreddata un pò, ho cominciato a bere: un bicchiere e sequenza di movimenti.
l'acquqa era imbevibile ad ogni sorso rischiavo di vomitare ho cominciato a sudare freddo, a provare freddo, il naso mi colava e gli occhi mi lacrimavano ma quella che è stta la sensazione peggiore è stata certamente l'estremo bisogno di vomitare che sono però riuscito a controllare. tale sensazione era circoscritta al momento del bere che si prolungava per qualche minuto dato che non riuscivo in nessun caso a bere tutto d'un fiato il bicchiere ma ero costretto a centellinarlo...vi lasci immaginare i conati... poi ho deciso di allungare un poco l'acqua perchè non ce la facevo ad andare avanti ed è andata leggermente meglio.
non appena mi mettevo a fare gli esercizi il senso di vomito da sbornia pesante si attenuava un poco per ripresentarsi al bicchiere successivo.
sono andato avanti così per una decina di bicchieri :( poi ho provato a liberarmi in bagno ma non è stato immediato...anzi
poi qualcosa è successo, mi sono liberato prima del solido, dopodichè mi sono unto l'ano con dell'olio d'oliva (il che non è stato niente male :mrgreen: ) e ho continuato la tortura.
ad ogni ciclo tornavo in bagno e riprovavo a liberarmi prima con sforzo poi ho capito che forse dovevo lasciar fluire e concentrarmi sul respiro profondo in modo da massaggiar edolcemente l'apparato digestivo e rilassare i muscoli dell'orifizio.
ho così cominciato a perdere qualcosa di un po più liquido ma sempre consistente, e intanto mi lavavo ed ungevo, più ungevo che lavavo :mrgreen:
al 12, 13 ciclo ormai delle sorta di spasmi, non affatto dolorosi ma liberatori mi portavano dolcemente ad evacuare in modo sempre più liquido e poco colorato.
ho deciso di interrompere con l'acqua perche cominciavo ad essere stanco, o rifatto un paio di cicli di soli esercizi e ho continuato ad evacuare con tranquillità e gioia...ungendo :mrgreen:
poi mi sono bevuto un paio di bicchieri d'acqua tiepida non salata e ho provocato il vomito per eliminare i residui dalla parte alta del sistema digerente. sono stato ancora 2/3 volte ad evacuare poi mi sono fatto un po di riso al burro e del tè verde.
la sensazione finale era un po quella di un influenza intestinale con tutte le interiora sottosopra...
totale acqua ingurgitata circa due litri, credo più o meno tutta fuoriuscita (non sono giunto alla cristallinitaà ma quasi)
totale tempo 2 ore 2e30
poi mi sono messo sotto le coperte ed ho dormicchiato fino alle 15e 30
gli effetti benefici non lo so magari prossimamente ve li comunicherò
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
qualcuno desidera provare?

devata
brahmana
brahmana
Messaggi: 784
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:14
Località: Roma

pulizia del colon

Messaggioda devata » 14 maggio 2006, 19:54

Carino il tuo resoconto...un piccolo appunto...ma perchè ne hai bevuti 10 di bicchieri prima di andare in bagno...bastavano 6 ...te lo avevo detto?!! :mrgreen: :mrgreen:
Vedrai gli effetti arriverranno.. :P

marcfeno
paria
paria
Messaggi: 4
Iscritto il: 28 maggio 2007, 16:49

Re: lavaggio del colon

Messaggioda marcfeno » 14 gennaio 2008, 13:48

malcolm ha scritto:allora da dove cominciare...mmm... è un po di tempo che penso e ripenso a questa pratica che viene consigliata insieme al lavaggio dei condotti nasali etc. ora, mi piacerebbe sapere se qualcuno di voi l'ha praticata (e soprattutto se l'ha praticata in autonomia senza ricorrere a marchingegni infernali e a sedicenti medici che la somministrano dietro lauto compenso) cosa ha provato e se ne consiglia la pratica.
mi piacerebbe sapere come praticarla fai-da-te.
ricordo un grande amico, da adolescente, un po fuori di testa che, lungi dall'essere spirituale, ogni volta che si faceva la doccia si appilicava una sorta di manichetta nel retto e si puliva, come diceva lui, dall'interno... a me ha sempre fatto sorridere ma oggi con il senno di poi ne sto comprendendo la profondità, in tutti i sensi.... (astenersi gb da commenti kakofilici... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:



Ciao,
io faccio così:
1) uso una bacinella di quelle ovali, diciamo di 15cm x 30... alta 15cm,
2) la riempio di acqua a temperatura corporea per 2/3
3)partendo da tubetto di gomma sanitaria mi sono creato un catetere di circa50 cm (diametro circa 1cm)
4) riempio, per immersione, il catere d'acqua
5) mi inginocchio sopra la bacinella, con le gambe che poggiano sulla stessa
6) inserisco un capo del catetere attraverso l'ano, nel retto (diciamo 10cm, quel tanto che basta per posizionarlo oltre alla muscolatura anulare dell'ano e per garantirne la posizione stabile anche senza trattenerlo con le mani)- a seconda della tua sensibilità puoi usare olii o simili
7) da qui, uddiyana bandha e poi nauli (centrale). Con il nauli l'acqua viene pescata e fluisce nel retto.
8)ripeto uddiyana e nauli un paio di volte, poi tolgo il catetere.
9) eseguo una serie di rotazioni addominali (vamana, dakshina)
10) evaquo l'acqua (non nella bacinella!!!!)
11) ripeto finche l'acqua non esce pulita.

Spero che questo possa esserti d'aiuto,

ciao

soley11
sudra
sudra
Messaggi: 19
Iscritto il: 16 gennaio 2008, 23:39

Messaggioda soley11 » 23 gennaio 2008, 18:46

ho provato questa pratica questa mattina beh non è propio piacevole come esperienza però ho imparato che ho un limite molto basso nel controllare il vomito hehehe viva l'acqua con il sale :D


Torna a “Altre tecniche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite