I 10 mudra nello Sri Vidya.

purificazione del corpo e della mente, bandha, mudra, e altre tecniche
neuromante
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 209
Iscritto il: 25 giugno 2007, 14:05
Località: London
Contatta:

I 10 mudra nello Sri Vidya.

Messaggioda neuromante » 4 gennaio 2014, 9:34

Per chi e' interessato ai mudra nello sri vidya, ho trovato questo articolo :


Mudra significa " cio' che concede piacere"e si riferisce a particolari gesti fatti con entrambe le mani, simbolicamente rappresentano la natura della realta' ultima e la sua tranformazione in differenti energie e categorie; e la creazione, preservazione e distruzione dell'universo ( cosi' come lo Sri Chakra rappresenta tali concetti in forma geometrica).


Le cinque dita di entrambe le mani indicano I 5 elementi ( pancha-Bhutas).
La mano destra ed il lato destro rappresentano Shiva, la Mano sinistra ed il lato sinistro rappresentano Shakti.

Quando un praticante utilizza I mudra durante la puja, non solo la sua mente ma anche il suo corpo Diventa intensamente consapevole della Realta' che sta cercando di indagare.

Ogni mudra viene espresso con l'appropriato Bija .

I Dieci Mudra - da Sarvasamksobini a Trikhandesi - vengono regolarmente effettuati durante Lalita upasana. Non e' possibile descriverli qui , devono essere appresi da un guru. Quando un praticante non conosce tali mudra e' preferibile che conduca la pratica usando Yoni Mudra, che e' usato dai Maharishi come Namaskar- mudra e che e' una manifestazione di Lalita nella sua forma di unione Shiva- Shakti.

[By Dr. C. Suryanarayana Murthy, Commentary on the Sri Lalita Sahasranama, 1962]


Da notare che mudra ( riferendosi al panchamakara) spesso viene tradotto con " grano, cereale" . Alcuni traducono " mudra " come " colei che dona piacere" riferendosi alla compagna fisica, la shakti.



I mudra sono sia gesti che aspetti della shakti, e vengono rappresentate come yogini all'interno dello sri yantra. In particolare sono presenti all'interno del primo chakra o avarana dello sri yantra insieme con le 10 siddhi e le 8 matruka. Nell' insieme le yogini del primo avarana ( il piu esterno ) sono chiamare Prakata Yogini ( che qualcuno tra dice anche con le " yogini che esprimono se stesse apertamente , senza inibizioni"


Per chi e' interessato a sapere quali sono tali mudra/shakti seguono I nomi ( la traduzione del significato del mudra e' tratto dal sito shaktisadhana )

Sarva samsobhini ( che agita tutto)

Sarva vidravini ( che scioglie tutto)

Sarva karsini ( che attrae tutto)

Sarva vasamkhari ( che controlla domina tutto)

Sarva unmadini ( che rende tutto folle)

Sarva mahankuse ( che dirige/ insiste su tutto)

Sarva khechari ( che muove/fa volare tutto attraverso lo spazio)

Sarva bije. ( il seme o informazione -DNA/mappa genetica -di tutto )

Sarva yone ( la sorgente di tutto/ che unisce tutto)

Sarva trikhande ( la triplice divisione/separazione di tutto- colui che conosce, la conoscenza- l'oggetto della conoscenza)

I Bija associati sono :

Dram
Drim
Klim
Blum
Sah
Krom
Hasakaphrem
Hsaum
Aim

I primi nove mudra sono associati ai 9 avarana dello sri yantra e ai Bija citati sopra.
Inoltre sono associati a " domande" "richieste" che si fanno alla devi per poterla " adorare".

L'ultimo mudra ,trikhande e' effettuato dalla Devi , per acconsentirti a " adorarla" in qualsiasi modo .

Il modo in cui il mudra viene assunto con le mani varia leggermente da una sampradaya all' altra.
Nella foto Sarva khechari che mostra khechari mudra.




Immagine

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5613
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 4 gennaio 2014, 12:08

beh...beh beh....
Vedi Neuromante, io provoco spesso Mauro e Italo, polemizzo con loro, ma in verità li stimo, e molto, perché sono persone che praticano e studiano yoga da decenni e di questi tempi, ahimè non sono molti i ricercatori seri.

Il tuo post mi lascia un pochino perplesso.
Puzza di internet lontano un miglio.
Non che non vada bene usare internet, tutt'altro, ma ho capito male io o avevi detto che passavi sei mesi l'anno in India con maestri e pandit indiani?
Scusa eh, ma molte delle cose che dici sono decisamente campate in aria e mi dispiace un pochino.
Se tu hai avuto davvero un insegnamento diretto non puoi parlarmi di MUDRA al maschile.
E non puoi dirmi che significa "ciò che dà piacere".
Scusa di nuovo, ma quella roba che si fa con le mani, con la lingua, con gli occhi e con tutto il corpo sono LE mudrā, sostantivo femminile. E CHE SIA UNA PAROLA FEMMINILE HA UN SUO SENSO E SIGNIFICATO PROFONDO.
L'aggettivo mudra, che significa gioioso, è un'altra parola.
La a e la ā in sanscrito sono due lettere affatto diverse.
Scambiare mudra per mudrā è esattamente come prendere fischi per fiaschi.
Si tratta di un errore che fanno molti principianti.
Come quando si chiama il cakra tra le sopracciglia ajña anzichè ājñā.
ajña, parola maschile, con due a, si pronuncia ajgna con la gn che suona come in gnomo (in velocità agna)e vuol dire STUPIDO, IGNORANTE.
ājñā, parola femminile con due ā si pronuncia aajgnaa e vuol dire "L'ORDINATRICE".
Adesso scusami di nuovo, ma se dopo aver fatto lo sborone con Indra e Matasilogo, mi toppi i congiuntivi mostrando una conoscenza della sri vidya, del sanscrito e dello yoga superficiale e internettiana, rischi di farmi cascare gli āṇḍakośa.
Ma cosa pensi che su questo forum si frigge 'oll'acqua?
La roba che hai scritto non proviene SICURAMENTE da un insegnamento diretto della sri vidya.
Quindi o io avevo capito male o ci stai prendendo per i fondelli, o qualcuno ha preso per i fondelli te.
Ti consiglio di andarti a rileggere ciò che hanno scritto qui nel passato Mauro, Italo, Faber, Lakshmi, Hatha Jo, Fabio, Andrea P., Ventus, Yogasan, Ckstars, GB, Marco Rotonda ecc ecc ecc. ecc. Tutte persone che praticano, e davvero da anni. Fabio, Andrea ed io abbiamo anche scritto anche parecchio sullo Sri yantra. Tutta roba pratica, roba tratta da insegnamenti diretti di Shankaracharya, Pandit e Baba, dovresti darci un'occhiata, secondo me.

Un sorriso,
P.[/b]
Il Manzo non Esiste

neuromante
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 209
Iscritto il: 25 giugno 2007, 14:05
Località: London
Contatta:

Messaggioda neuromante » 4 gennaio 2014, 12:35

Paolo proietti ha scritto:beh...beh beh....
Vedi Neuromante, io provoco spesso Mauro e Italo, polemizzo con loro, ma in verità li stimo, e molto, perché sono persone che praticano e studiano yoga da decenni e di questi tempi, ahimè non sono molti i ricercatori seri.

Il tuo post mi lascia un pochino perplesso.
Puzza di internet lontano un miglio.
Non che non vada bene usare internet, tutt'altro, ma ho capito male io o avevi detto che passavi sei mesi l'anno in India con maestri e pandit indiani?
Scusa eh, ma molte delle cose che dici sono decisamente campate in aria e mi dispiace un pochino.
Se tu hai avuto davvero un insegnamento diretto non puoi parlarmi di MUDRA al maschile.
E non puoi dirmi che significa "ciò che dà piacere".
Scusa di nuovo, ma quella roba che si fa con le mani, con la lingua, con gli occhi e con tutto il corpo sono LE mudrā, sostantivo femminile. E CHE SIA UNA PAROLA FEMMINILE HA UN SUO SENSO E SIGNIFICATO PROFONDO.
L'aggettivo mudra, che significa gioioso, è un'altra parola.
La a e la ā in sanscrito sono due lettere affatto diverse.
Scambiare mudra per mudrā è esattamente come prendere fischi per fiaschi.
Si tratta di un errore che fanno molti principianti.
Come quando si chiama il cakra tra le sopracciglia ajña anzichè ājñā.
ajña, parola maschile, con due a, si pronuncia ajgna con la gn che suona come in gnomo (in velocità agna)e vuol dire STUPIDO, IGNORANTE.
ājñā, parola femminile con due ā si pronuncia aajgnaa e vuol dire "L'ORDINATRICE".
Adesso scusami di nuovo, ma se dopo aver fatto lo sborone con Indra e Matasilogo, mi toppi i congiuntivi mostrando una conoscenza della sri vidya, del sanscrito e dello yoga superficiale e internettiana, rischi di farmi cascare gli āṇḍakośa.
Ma cosa pensi che su questo forum si frigge 'oll'acqua?
La roba che hai scritto non proviene SICURAMENTE da un insegnamento diretto della sri vidya.
Quindi o io avevo capito male o ci stai prendendo per i fondelli, o qualcuno ha preso per i fondelli te.
Ti consiglio di andarti a rileggere ciò che hanno scritto qui nel passato Mauro, Italo, Faber, Lakshmi, Hatha Jo, Fabio, Andrea P., Ventus, Yogasan, Ckstars, GB, Marco Rotonda ecc ecc ecc. ecc. Tutte persone che praticano, e davvero da anni. Fabio, Andrea ed io abbiamo anche scritto anche parecchio sullo Sri yantra. Tutta roba pratica, roba tratta da insegnamenti diretti di Shankaracharya, Pandit e Baba, dovresti darci un'occhiata, secondo me.

Un sorriso,
P.[/b]


Non l'ho detto io che mudra significa " cio che dona piacere" l'ha detto il tipo di cui ti ho riportato la fonte

By Dr. C. Suryanarayana Murthy, Commentary on the Sri Lalita Sahasranama, 1962]


Passo sei mesi all'anno in India da 10 anni, vero , con pundit e maestri, non costantemente a volte mi godo le spiagge del kerala o le isole andamane.
Vi prendo per I fondelli? Questo dipende da te se ti senti preso per I fondelli .

Che puzza di Internet? Il file l'ho ricevuto via Internet vero, mi e' stato mandato da un conoscente anche lui praticante.
Che proviene o no da un insegnamento diretto, beh non sono qui a convincerti.


Ciao

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5613
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 4 gennaio 2014, 13:34

Bene, apprezzo la sincerità. Diciamo che chi ti ha m.andato il file non sa un lingam di sri vidya. Vedi di essere più accorto in futuro. Meglio i deliri patanjaliani di italo o le taroccate di mauro. Almeno sono persone che hanno slerimentato sulla pelle ciò di cui parlano.
Un sorriso,
P
Il Manzo non Esiste

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5613
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 4 gennaio 2014, 13:42

Bene, apprezzo la sincerità. Diciamo che ti ha .andato il file non sa un lingam di sri vidya. Vedi di essere più accorto in futuro. Meglio i deliri patanjaliani di italo o le taroccate di mauro. Almeno sono persone che hanno slerimentato sulla pelle ciò di cui parlano.
Un sorriso,
P
Il Manzo non Esiste

neuromante
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 209
Iscritto il: 25 giugno 2007, 14:05
Località: London
Contatta:

Messaggioda neuromante » 4 gennaio 2014, 13:57

Paolo proietti ha scritto:Bene, apprezzo la sincerità. Diciamo che chi ti ha m.andato il file non sa un lingam di sri vidya. Vedi di essere più accorto in futuro. Meglio i deliri patanjaliani di italo o le taroccate di mauro. Almeno sono persone che hanno slerimentato sulla pelle ciò di cui parlano.
Un sorriso,
P



Paolo senti, ho solo condiviso un articolo che ho trovato ed in piu' ho nominato le mudra dello sri vidya ed I Bija correlati in accordo con quello che mi e' stato insegnato. ora non ti ho proposto tale articolo come verita' ma l'ho postato appunto per il fatto che traducesse mudra in maniera differente ed insolita.
Ora la minaccia , vedi di essere un po piu accorto in futuro non la capisco.
Mettiamo caso voglia postare qualche altra cosa che magari tu non condividi o magari una caxxata totale, che problemi hai?

E come se io ti andassi a riprendere per il fatto che chiami Shodasi mantra il panchadashi .
Vedi post " la Bella dei tre mondi"

http://www.yoga.it/forum/viewtopic.php?t=5052

Ka e I la HRIM ha sa ka ha la HRIM sa ka la HRIM
Si chiama panchadashi in quanto formato da 15 sillabe
Anche se sodhashi e' un altro nome di Tripurasundari , il mantra si chiama panchadashi .
Non te l'ho postato prima perche' e' una sottigliezza in quanto alla fine lo Shodasi mantra ( che e' differente)non e' altro che un "estenzione "del panchadashi , cosi come Bala mantra e' un "riassunto"del panchadashi.

Ciao

[/url]

neuromante
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 209
Iscritto il: 25 giugno 2007, 14:05
Località: London
Contatta:

Messaggioda neuromante » 4 gennaio 2014, 14:16

Di solito nello sri vidya I mantradeeksha vengono dati in quest' ordine

1)Ganapati e Bala

2)panchadashi

3) sodhashi

In alcune parampare seguono " mahasodhasi" e " parasodhashi"


Questo secondo lo sri vidya nella tradizione di Parasurama ( vedi Parasurama kalpa sutra)

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5613
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 4 gennaio 2014, 16:15

Lassa perdè va. Ribadisco l'invito a leggere con attenzikne ed umiltà i post di chi pratica davvero.un sorriso,
P.
Il Manzo non Esiste

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5613
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 4 gennaio 2014, 16:15

Lassa perdè va. Ribadisco l'invito a leggere con attenzikne ed umiltà i post di chi pratica davvero.un sorriso,
P.
Il Manzo non Esiste

neuromante
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 209
Iscritto il: 25 giugno 2007, 14:05
Località: London
Contatta:

Messaggioda neuromante » 4 gennaio 2014, 16:46

Paolo proietti ha scritto:Lassa perdè va. Ribadisco l'invito a leggere con attenzikne ed umiltà i post di chi pratica davvero.un sorriso,
P.


Te l'ho solo fatto notare in quanto ho notato che sei un tipo preciso e quindi magari ti avrebbe fatto piacere saperlo , se non lo sapevi gia' , ma dubito perche leggendo I tuoi post deduco che se lo avessi saputo lo avresti scritto (essendo preciso ), magari lo sapevi e ti e' passato di mente.......
Vabbhe' dai se non lo sapevi ,ora lo sai......
Letti I tuoi post , molto belli e molto poetici, belle immagini ,si vede che sei un vero praticante , bravo!

Ciao

neuromante
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 209
Iscritto il: 25 giugno 2007, 14:05
Località: London
Contatta:

Messaggioda neuromante » 4 gennaio 2014, 17:18

Anzi aggiungo , per chi magari e' interessato all'argomento

Spesso prima di effettuare il sadhana di Lalita col panchadashi e sri yantra,Dopo il sadhana di ganapathi si effettuano I sadhana di Shyama ( nota come Matangi tra le 10 mahavidya) e Varahi.
Sono sempre naturalmente due aspetti di Lalita.
Shyama e' la ministra, la consigliera.
Varahi e' piu' un Ugra Devata , e' il generale dell' esercito.
La corrispondenza di ganapathy , Shyama, varahi e Lalita nei chakra e':

Ganapathi - muladhara
Shyama- anahata
Varahi - ajna
Lalita - sahasrara

Shukracharya
sudra
sudra
Messaggi: 22
Iscritto il: 5 gennaio 2014, 12:25
Contatta:

Messaggioda Shukracharya » 6 gennaio 2014, 11:58

Paolo proietti ha scritto:Il tuo post mi lascia un pochino perplesso.
Puzza di internet lontano un miglio.
Non che non vada bene usare internet, tutt'altro, ma ho capito male io o avevi detto che passavi sei mesi l'anno in India con maestri e pandit indiani?
Scusa eh, ma molte delle cose che dici sono decisamente campate in aria e mi dispiace un pochino.
Se tu hai avuto davvero un insegnamento diretto non puoi parlarmi di MUDRA al maschile.
E non puoi dirmi che significa "ciò che dà piacere".
Scusa di nuovo, ma quella roba che si fa con le mani, con la lingua, con gli occhi e con tutto il corpo sono LE mudrā, sostantivo femminile. E CHE SIA UNA PAROLA FEMMINILE HA UN SUO SENSO E SIGNIFICATO PROFONDO.
L'aggettivo mudra, che significa gioioso, è un'altra parola.
La a e la ā in sanscrito sono due lettere affatto diverse.
Scambiare mudra per mudrā è esattamente come prendere fischi per fiaschi.
Si tratta di un errore che fanno molti principianti.
Ma cosa pensi che su questo forum si frigge 'oll'acqua?
La roba che hai scritto non proviene SICURAMENTE da un insegnamento diretto della sri vidya.


P.[/b]



Ciao Paolo, hai perfettamente ragione sul significato di mudra.
Tutta via in molti casi accade che il significato di una parola deriva dal significato delle radici che formano la parola stessa ( nirukta).

Mudra in particolare e' composto da: modana ( rendere felice) + dravayati ( fluire, dissolvere, liquefare)

Poi c'e' da dire che il significato di mudra cosi' come descritto sopra da neuromante e' chiaramente espresso nel testo tantrico nitya hrudaya ed e' perfettamente in linea con la tradizione dello Sri Vidya.

ti riporto un verso del testo che ho citato :

( riferendosi alla Devi )
Lei e' quindi energia in attivita' ( kriya shakti), chiamata mudra perche' dona gioia all universo e lo fa fluire.
( nitya hrudaya , 56)




Saluti

neuromante
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 209
Iscritto il: 25 giugno 2007, 14:05
Località: London
Contatta:

Messaggioda neuromante » 6 gennaio 2014, 17:59

Shukracharya ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:Il tuo post mi lascia un pochino perplesso.
Puzza di internet lontano un miglio.
Non che non vada bene usare internet, tutt'altro, ma ho capito male io o avevi detto che passavi sei mesi l'anno in India con maestri e pandit indiani?
Scusa eh, ma molte delle cose che dici sono decisamente campate in aria e mi dispiace un pochino.
Se tu hai avuto davvero un insegnamento diretto non puoi parlarmi di MUDRA al maschile.
E non puoi dirmi che significa "ciò che dà piacere".
Scusa di nuovo, ma quella roba che si fa con le mani, con la lingua, con gli occhi e con tutto il corpo sono LE mudrā, sostantivo femminile. E CHE SIA UNA PAROLA FEMMINILE HA UN SUO SENSO E SIGNIFICATO PROFONDO.
L'aggettivo mudra, che significa gioioso, è un'altra parola.
La a e la ā in sanscrito sono due lettere affatto diverse.
Scambiare mudra per mudrā è esattamente come prendere fischi per fiaschi.
Si tratta di un errore che fanno molti principianti.
Ma cosa pensi che su questo forum si frigge 'oll'acqua?
La roba che hai scritto non proviene SICURAMENTE da un insegnamento diretto della sri vidya.


P.[/b]



Ciao Paolo, hai perfettamente ragione sul significato di mudra.
Tutta via in molti casi accade che il significato di una parola deriva dal significato delle radici che formano la parola stessa ( nirukta).

Mudra in particolare e' composto da: modana ( rendere felice) + dravayati ( fluire, dissolvere, liquefare)

Poi c'e' da dire che il significato di mudra cosi' come descritto sopra da neuromante e' chiaramente espresso nel testo tantrico nitya hrudaya ed e' perfettamente in linea con la tradizione dello Sri Vidya.

ti riporto un verso del testo che ho citato :

( riferendosi alla Devi )
Lei e' quindi energia in attivita' ( kriya shakti), chiamata mudra perche' dona gioia all universo e lo fa fluire.
( nitya hrudaya , 56)




Saluti



Dai Paolo adesso ringrazia Shukracharya che ti ha dato l'opportunita' di arricchire un po la " conoscenza" che hai riguardo tale argomento.
Ti do una dritta, ma non dirlo troppo in giro.......nitya hrudaya e' anche conosciuto come yogini hrudaya
, ti consiglio di leggerlo.


Paolo proietti ha scritto:Bene, apprezzo la sincerità. Diciamo che ti ha .andato il file non sa un lingam di sri vidya.
Un sorriso,
P



Riguardo tale sentenza penso che puo' tornare rivolta al mittente ,mantenendo lo stesso significato.


Ciao

Shukracharya
sudra
sudra
Messaggi: 22
Iscritto il: 5 gennaio 2014, 12:25
Contatta:

Re: I 10 mudra nello Sri Vidya.

Messaggioda Shukracharya » 9 gennaio 2014, 8:36

neuromante ha scritto:Per chi e' interessato ai mudra nello sri vidya, ho trovato questo articolo :


Mudra significa " cio' che concede piacere"e si riferisce a particolari gesti fatti con entrambe le mani, simbolicamente rappresentano la natura della realta' ultima e la sua tranformazione in differenti energie e categorie; e la creazione, preservazione e distruzione dell'universo ( cosi' come lo Sri Chakra rappresenta tali concetti in forma geometrica).


Le cinque dita di entrambe le mani indicano I 5 elementi ( pancha-Bhutas).
La mano destra ed il lato destro rappresentano Shiva, la Mano sinistra ed il lato sinistro rappresentano Shakti.

Quando un praticante utilizza I mudra durante la puja, non solo la sua mente ma anche il suo corpo Diventa intensamente consapevole della Realta' che sta cercando di indagare.

Ogni mudra viene espresso con l'appropriato Bija .

I Dieci Mudra - da Sarvasamksobini a Trikhandesi - vengono regolarmente effettuati durante Lalita upasana. Non e' possibile descriverli qui , devono essere appresi da un guru. Quando un praticante non conosce tali mudra e' preferibile che conduca la pratica usando Yoni Mudra, che e' usato dai Maharishi come Namaskar- mudra e che e' una manifestazione di Lalita nella sua forma di unione Shiva- Shakti.

[By Dr. C. Suryanarayana Murthy, Commentary on the Sri Lalita Sahasranama, 1962]


Da notare che mudra ( riferendosi al panchamakara) spesso viene tradotto con " grano, cereale" . Alcuni traducono " mudra " come " colei che dona piacere" riferendosi alla compagna fisica, la shakti.



I mudra sono sia gesti che aspetti della shakti, e vengono rappresentate come yogini all'interno dello sri yantra. In particolare sono presenti all'interno del primo chakra o avarana dello sri yantra insieme con le 10 siddhi e le 8 matruka. Nell' insieme le yogini del primo avarana ( il piu esterno ) sono chiamare Prakata Yogini ( che qualcuno tra dice anche con le " yogini che esprimono se stesse apertamente , senza inibizioni"


Per chi e' interessato a sapere quali sono tali mudra/shakti seguono I nomi ( la traduzione del significato del mudra e' tratto dal sito shaktisadhana )

Sarva samsobhini ( che agita tutto)

Sarva vidravini ( che scioglie tutto)

Sarva karsini ( che attrae tutto)

Sarva vasamkhari ( che controlla domina tutto)

Sarva unmadini ( che rende tutto folle)

Sarva mahankuse ( che dirige/ insiste su tutto)

Sarva khechari ( che muove/fa volare tutto attraverso lo spazio)

Sarva bije. ( il seme o informazione -DNA/mappa genetica -di tutto )

Sarva yone ( la sorgente di tutto/ che unisce tutto)

Sarva trikhande ( la triplice divisione/separazione di tutto- colui che conosce, la conoscenza- l'oggetto della conoscenza)

I Bija associati sono :

Dram
Drim
Klim
Blum
Sah
Krom
Hasakaphrem
Hsaum
Aim

I primi nove mudra sono associati ai 9 avarana dello sri yantra e ai Bija citati sopra.
Inoltre sono associati a " domande" "richieste" che si fanno alla devi per poterla " adorare".

L'ultimo mudra ,trikhande e' effettuato dalla Devi , per acconsentirti a " adorarla" in qualsiasi modo .

Il modo in cui il mudra viene assunto con le mani varia leggermente da una sampradaya all' altra.
Nella foto Sarva khechari che mostra khechari mudra.




Immagine



Ciao neuromante
Te lo chiedo , per sapere se ne sei a conoscenza , in quanto mi interesserebbe saperlo.

Considerando le nove mudra, a livello pratico, c'e' una differenza tra il kadi vidya e l' Hadi vidya?
I Bija associati sono gli stessi?


Saluti

neuromante
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 209
Iscritto il: 25 giugno 2007, 14:05
Località: London
Contatta:

Re: I 10 mudra nello Sri Vidya.

Messaggioda neuromante » 9 gennaio 2014, 9:41

Shukracharya ha scritto:
neuromante ha scritto:Per chi e' interessato ai mudra nello sri vidya, ho trovato questo articolo :


Mudra significa " cio' che concede piacere"e si riferisce a particolari gesti fatti con entrambe le mani, simbolicamente rappresentano la natura della realta' ultima e la sua tranformazione in differenti energie e categorie; e la creazione, preservazione e distruzione dell'universo ( cosi' come lo Sri Chakra rappresenta tali concetti in forma geometrica).


Le cinque dita di entrambe le mani indicano I 5 elementi ( pancha-Bhutas).
La mano destra ed il lato destro rappresentano Shiva, la Mano sinistra ed il lato sinistro rappresentano Shakti.

Quando un praticante utilizza I mudra durante la puja, non solo la sua mente ma anche il suo corpo Diventa intensamente consapevole della Realta' che sta cercando di indagare.

Ogni mudra viene espresso con l'appropriato Bija .

I Dieci Mudra - da Sarvasamksobini a Trikhandesi - vengono regolarmente effettuati durante Lalita upasana. Non e' possibile descriverli qui , devono essere appresi da un guru. Quando un praticante non conosce tali mudra e' preferibile che conduca la pratica usando Yoni Mudra, che e' usato dai Maharishi come Namaskar- mudra e che e' una manifestazione di Lalita nella sua forma di unione Shiva- Shakti.

[By Dr. C. Suryanarayana Murthy, Commentary on the Sri Lalita Sahasranama, 1962]


Da notare che mudra ( riferendosi al panchamakara) spesso viene tradotto con " grano, cereale" . Alcuni traducono " mudra " come " colei che dona piacere" riferendosi alla compagna fisica, la shakti.



I mudra sono sia gesti che aspetti della shakti, e vengono rappresentate come yogini all'interno dello sri yantra. In particolare sono presenti all'interno del primo chakra o avarana dello sri yantra insieme con le 10 siddhi e le 8 matruka. Nell' insieme le yogini del primo avarana ( il piu esterno ) sono chiamare Prakata Yogini ( che qualcuno tra dice anche con le " yogini che esprimono se stesse apertamente , senza inibizioni"


Per chi e' interessato a sapere quali sono tali mudra/shakti seguono I nomi ( la traduzione del significato del mudra e' tratto dal sito shaktisadhana )

Sarva samsobhini ( che agita tutto)

Sarva vidravini ( che scioglie tutto)

Sarva karsini ( che attrae tutto)

Sarva vasamkhari ( che controlla domina tutto)

Sarva unmadini ( che rende tutto folle)

Sarva mahankuse ( che dirige/ insiste su tutto)

Sarva khechari ( che muove/fa volare tutto attraverso lo spazio)

Sarva bije. ( il seme o informazione -DNA/mappa genetica -di tutto )

Sarva yone ( la sorgente di tutto/ che unisce tutto)

Sarva trikhande ( la triplice divisione/separazione di tutto- colui che conosce, la conoscenza- l'oggetto della conoscenza)

I Bija associati sono :

Dram
Drim
Klim
Blum
Sah
Krom
Hasakaphrem
Hsaum
Aim

I primi nove mudra sono associati ai 9 avarana dello sri yantra e ai Bija citati sopra.
Inoltre sono associati a " domande" "richieste" che si fanno alla devi per poterla " adorare".

L'ultimo mudra ,trikhande e' effettuato dalla Devi , per acconsentirti a " adorarla" in qualsiasi modo .

Il modo in cui il mudra viene assunto con le mani varia leggermente da una sampradaya all' altra.
Nella foto Sarva khechari che mostra khechari mudra.




Immagine



Ciao neuromante
Te lo chiedo , per sapere se ne sei a conoscenza , in quanto mi interesserebbe saperlo.

Considerando le nove mudra, a livello pratico, c'e' una differenza tra il kadi vidya e l' Hadi vidya?
I Bija associati sono gli stessi?


Saluti




Da quel che so, ma non ne sono certo , la differenza tra le due sampradaya , a parte nel panchadashi ( Ka.....kadi, Ha....Hadi) e nel modo in cui la puja viene eseguita ( dall bindu all' esterno nel Hadi , e dall' esterno al bindu Nell' kadi ) , sta anche nel associazione Bija e parti del corpo nei vari nyasa e nel kala-avahanam ( Agni, surya, Chandra etc.etc.).
La sequenza che ho riportato e' in accordo con il Kadi, non conosco tecniche usate Nell 'hadi ma credo che la sequenza dei mudra sia invertita ( partendo dal bindu verso l'esterno).
Per in Bija associati, credo siano gli stessi , ma non ne sono certo.


Torna a “Altre tecniche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti