Guarire dalla tiroidite

lo yoga come terapia per il corpo e per la mente
Lorena
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 10 giugno 2010, 23:20
Località: Livorno

Re: tiroidite

Messaggioda Lorena » 12 ottobre 2012, 15:12

crif ha scritto:ho letto la risposta di Daisy, mi interessava conoscere il nome del medico che l'ha curata. Sarebbe possibile averlo?
Grazie


Ti rispondo io dato che all'epoca del messaggio di Daisy, anch'io avrei voluto saperne di più.
Lei ha scritto solo quel messaggio e, a quanto pare, non è più tornata, dubito sia possibile avere maggiori informazioni, chieste tra l'altro da altri utenti, e tantomeno il nome del suo medico.
Ma la via della guarigione è interiore e l'esterno serve solo come specchio per comprende ciò che appare incomprensibile :) :)

tonazza
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 25 ottobre 2012, 10:04

Aiuto!

Messaggioda tonazza » 25 ottobre 2012, 10:13

Ciao a tutti, mi chiamo Andrea,
mi hanno diagnosticato ipotiroidismo da qualche mese.
Prima soffrivo di forti ansie e tachicardie notturne.
Prendendo l'eutirox, devo dire che dopo qualche settimana sono stato proprio meglio, ero tranquillo e non avevo più attacchi di panico.
Faccio da 4 mesi a questa parte i 5 tibetani tutte le mattine e anche loro secondo me aiutano moltissimo.
Ma adesso si ripresenta il problema, ho ricominciato yoga qualche giorno fa e dopo le 2 ore tra asana (lunghe e faticose) e meditazione, sono uscito dalla lezione iper agitato...
In questi ultimi giorni ho dormito nuovamente malissimo, mi sento quasi tremare, provo anche tachicardia e ansia.
Vuol dire che tra eutirox e yoga ho portato il livello della mia tiroide allo stato opposto ovvero Ipertiroideo? Dovrei smettere lo yoga?
Ma lo yoga non dovrebbe agitare tanto, non dovrebbe essere nocivo.
Se qualcuno può aiutarmi ne sarei felice.
ciao ciao

Avatar utente
jasmin
moderatore
Messaggi: 1390
Iscritto il: 25 aprile 2010, 15:19
Località: Catania

Re: Aiuto!

Messaggioda jasmin » 25 ottobre 2012, 11:10

tonazza ha scritto:Ciao a tutti, mi chiamo Andrea,
mi hanno diagnosticato ipotiroidismo da qualche mese.
Prima soffrivo di forti ansie e tachicardie notturne.
Prendendo l'eutirox, devo dire che dopo qualche settimana sono stato proprio meglio, ero tranquillo e non avevo più attacchi di panico.
Faccio da 4 mesi a questa parte i 5 tibetani tutte le mattine e anche loro secondo me aiutano moltissimo.
Ma adesso si ripresenta il problema, ho ricominciato yoga qualche giorno fa e dopo le 2 ore tra asana (lunghe e faticose) e meditazione, sono uscito dalla lezione iper agitato...
In questi ultimi giorni ho dormito nuovamente malissimo, mi sento quasi tremare, provo anche tachicardia e ansia.
Vuol dire che tra eutirox e yoga ho portato il livello della mia tiroide allo stato opposto ovvero Ipertiroideo? Dovrei smettere lo yoga?
Ma lo yoga non dovrebbe agitare tanto, non dovrebbe essere nocivo.
Se qualcuno può aiutarmi ne sarei felice.
ciao ciao


ciao Andrea, parli di 2 ore lunghe e faticose, secondo me c'è qualcosa che non va, ancora di più quando dici di trovarti dopo iperagitato. E' mia opinione che non dovrebbe essere così, di solito dopo una lezione ci si può sentire pieni di energia ma non agitati, anzi il contrario. Stai praticando hatha yoga?

tonazza
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 25 ottobre 2012, 10:04

Messaggioda tonazza » 25 ottobre 2012, 12:16

Ma in realtà, la volta scorsa è andata benone, ero rilassatissimo, quest'ultima lezione invece ho tenuto posizioni forse troppo a lungo, tipo quella da in piedi, la sedia e altre.
E' come se avessi attivato qualcosa! durante certe asana, sentivo che volevo mollare.
Questo si chiama Raja yoga ed ha sicuramente un po'di hatha. E' più ananda yoga, con meditazione e altre tecniche.
Forse avevo dell'energia bloccata che è uscita tutta assieme.
Fatto sta che non è il risultato a cui puntavo.
Oggi fatto un po' di aratro e candela e va un filo meglio, ma alla sera...
grazie

Avatar utente
jasmin
moderatore
Messaggi: 1390
Iscritto il: 25 aprile 2010, 15:19
Località: Catania

Messaggioda jasmin » 25 ottobre 2012, 15:37

mi fa piacere che stai meglio. Comunque non esitare a parlarne con l'insegnante, può darsi che sia stato un effetto isolato, ma in ogni caso non deve diventare mai uno stress. Un saluto affettuoso e buona pratica :)

Avatar utente
Chlòé
brahmana
brahmana
Messaggi: 538
Iscritto il: 14 maggio 2012, 17:15

Re: Aiuto!

Messaggioda Chlòé » 26 ottobre 2012, 14:39

tonazza ha scritto:Ciao a tutti, mi chiamo Andrea,
mi hanno diagnosticato ipotiroidismo da qualche mese.
Prima soffrivo di forti ansie e tachicardie notturne.
Prendendo l'eutirox, devo dire che dopo qualche settimana sono stato proprio meglio, ero tranquillo e non avevo più attacchi di panico.
Faccio da 4 mesi a questa parte i 5 tibetani tutte le mattine e anche loro secondo me aiutano moltissimo.
Ma adesso si ripresenta il problema, ho ricominciato yoga qualche giorno fa e dopo le 2 ore tra asana (lunghe e faticose) e meditazione, sono uscito dalla lezione iper agitato...
In questi ultimi giorni ho dormito nuovamente malissimo, mi sento quasi tremare, provo anche tachicardia e ansia.
Vuol dire che tra eutirox e yoga ho portato il livello della mia tiroide allo stato opposto ovvero Ipertiroideo? Dovrei smettere lo yoga?
Ma lo yoga non dovrebbe agitare tanto, non dovrebbe essere nocivo.
Se qualcuno può aiutarmi ne sarei felice.
ciao ciao


A me è accaduta la stessa cosa, dopo aver ripreso a fare regolarmente la meditazione trascendentale al mattino,dopo un periodo in cui l' avevo abbandonata.
Mi sono resa conto che all' aumentare dello stato che sarebbe dovuto essere di rilassamento, invece a me aumentava il senso di anossia e faticavo a respirare e poi si è scatenato un tremore fortissimo che ho sedato farmacologicamente solamente dopo molte ore, comprendendo che non si spegneva da solo.
Facendo gli esami successivamente, mi è stato diagnosticato un ipotiroidismo di media gravità.
L' impressione che ho, è che occorre una certa gradualità in presenza di questo disturbo, per abituare l' organismo senza sforzo e allenarlo a poco a poco, senza pretendere troppo da se stessi.
...Dii di dooh
daa
da daah...

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4293
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Messaggioda gb » 26 ottobre 2012, 15:37

Mi spiace per l'ipotiroidismo, in bocca al lupo. Se posso chiedere, ma cos é che scatena la sintomatologia, il diverso ritmo respiratorio, il diverso stato mentale nella meditazione, una posizione particolare o cos'altro, se lo sai o l'hai osservato?
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,
nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”
Giovanni Vannucci

Avatar utente
Chlòé
brahmana
brahmana
Messaggi: 538
Iscritto il: 14 maggio 2012, 17:15

Messaggioda Chlòé » 16 novembre 2012, 10:34

gb ha scritto:Mi spiace per l'ipotiroidismo, in bocca al lupo. Se posso chiedere, ma cos é che scatena la sintomatologia, il diverso ritmo respiratorio, il diverso stato mentale nella meditazione, una posizione particolare o cos'altro, se lo sai o l'hai osservato?

Uno stato di coscienza più profondo,
porta le cellule dell' ipotalamo preposte
a segnalare una riduzione dell' ossigeno
e quindi una situazione di pericolo,
facendo scattare in modo molto primitivo
quell' assetto fisiologico che predispone al meccanismo di allerta ( e fuga),
a cui poi si associano delle emozioni di panico...

Credo serva molto lavorare sulla respirazione, evitando la meditazione trascendentale e sulla postura, in modo da agevolare al massimo l' attività di cuore e polmoni.
E poi cambiare quello che nello stile di vita ( alimentazione, situazioni che creano troppo stress,scelte di vita rimandate, attenzione a se stessi, nutrimento esistenziale e qualità di vita secondo i PROPRI valori,attenzione a quello che va cambiato per migliorare la nostra vita e che è lì in nuce, inascoltato o, peggio, soffocato,etc...etc...) e negli schemi mentali,soprattutto, va cambiato.
In sostanza, avere il coraggio di operare quei cambiamenti che possono agevolare la nostra salute e migliorare la nostra qualità di vita.
Faccio un esempio che mi riguarda: io ho cambiato completamente lavoro, in parte giri di amicizie, depennando a dovere certuni ma non implicitamente col silenzio e sparendo,no...anche prendendomi lo sfizio di dire in chiaro perchè e togliendomi molti sassolini dalle scarpe che rende più leggeri...Non frequento più certi ambienti e parenti che mi facevano venire l' orticaria ma che mi sono sempre imposta di accettare col sorriso fuori e dentro un' ulcera peptica...
Poi mi sono rimessa a studiare per conseguire certi obiettivi che sento forti dentro di me,prendo la vita più alla leggera, mi occupo più di me stessa e meno degli altri, mi ritaglio i miei spazi, ho ripreso a fare Biodanza, mi butto a fare cose nuove e stimolanti,anche se non sono perfettamente preparata e competente per farle, cerco di vedere della vita il bicchiere mezzo pieno, etc...etc...
Si può fare!
:D
...Dii di dooh

daa

da daah...

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4293
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Messaggioda gb » 16 novembre 2012, 15:34

Scrivi leggera e serena come una farfalla: mi fa molto piacere "sentirti" cosi.
Questi sono indubbiamente tempi di trasformazione: molti stanno facendo "la botta" altri spiccano il volo...

Per il discorso su meditazione/ipotalamo etc. mi sembra MOLTO interessante: mi chiedo se anche in qualche pranayama o nei rami successivi degli 8 dello yoga (dharan etc.) puo' succedere la stessa cosa?
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,

nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”

Giovanni Vannucci

Avatar utente
Chlòé
brahmana
brahmana
Messaggi: 538
Iscritto il: 14 maggio 2012, 17:15

Messaggioda Chlòé » 17 novembre 2012, 11:11

gb ha scritto:Scrivi leggera e serena come una farfalla: mi fa molto piacere "sentirti" cosi.
Questi sono indubbiamente tempi di trasformazione: molti stanno facendo "la botta" altri spiccano il volo...

Per il discorso su meditazione/ipotalamo etc. mi sembra MOLTO interessante: mi chiedo se anche in qualche pranayama o nei rami successivi degli 8 dello yoga (dharan etc.) puo' succedere la stessa cosa?

Gli stati di coscienza primitivi, anche indotti, possono scatenare stati non dissimili al panico.Sia in termini fisiologici che emozionali.
Nulla di nuovo sotto il sole...
Quando si dice : la lunga notte oscura dell' anima...
Fenomenologicamente,prima sali e poi scendi.
E'un carotaggio dalla corteccia alle strutture sub-corticali.
Dal cielo agli acquitrini rettiliani della specie.
Siamo nati tutti in una condizione simile ai pesci, nulla da dire.
:mrgreen:
...Dii di dooh

daa

da daah...

inetta
paria
paria
Messaggi: 1
Iscritto il: 31 luglio 2016, 11:51

Re: Guarire dalla tiroidite

Messaggioda inetta » 31 luglio 2016, 13:35

Amche io tiroidite di hashimoto, eutiroidismo valori ok per ora. Essendo a metà gravidanza tutto potrebbe cambiare. Ci sono esercizi di meditazione che mi possono fare rimanere la situazione immutata? Non dico asane, perchè sono a riposo completo per ora. Help me!!!

salvio78
vaisya
vaisya
Messaggi: 81
Iscritto il: 9 ottobre 2006, 15:14
Località: Napoli
Contatta:

Re: Guarire dalla tiroidite

Messaggioda salvio78 » 31 luglio 2016, 18:08

Puoi provare a ridurre il glutine e ad affiancare sostanze come l'argento citrato complessato o colloidale anche se è meglio il primo dato che è completamente atossico: argento colloidale

Tra l'altro in un'altra discussione che sto per lanciare vorrei discutere con esperti di asana per mettere a nudo retrazioni muscolari che sono associate a infiammazioni.

Io stesso non ero in grado nemmeno di effettuare il trikonasana e sentivo forte pressione al lato della gamba. Da quando decisi di cambiare stile alimentare e di usare una sostanza che inibisse la crescita microbica esagerata come l'argento citrato complessato ho riscontrato un'aumento di flessibilità notevole. Comunque eliminare glutine e caseina potrebbe essere una svolta, puoi provare.

Pensa che da un'esperienza disastrosa che mi vedeva debole, sempre con l'addome gonfio (anche se a volte era asintomatico), ho potuto eliminare una serie di patologie come la psoriasi, la cifosi e stranamente è aumentata anche la lucidita mentale.

Fai un tentativo, ma credimi all'inizio sarà dura, specialmente perchè il glutine e la caseina creano dipendenza.
- Abbi come limite il non limite, usa come metodo il non metodo. (Bruce Lee)

- Se pensi che sia impossibile, lo renderai impossibile. (Bruce Lee)


Torna a “Yoga e salute”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti