mantra e mudra

il significato, le tecniche
Funtasy
sudra
sudra
Messaggi: 26
Iscritto il: 20 maggio 2008, 22:39

mantra e mudra

Messaggioda Funtasy » 26 dicembre 2013, 22:29

Buonasera a tutti, e auguri.
Ho trovato su youtube diversi video con mudra e mantra per ogni chakra, atti ad aprirli.
Volevo avere un vostro parere in proposito.
Studio su vari livelli quel che succede in me, e sicuramente credo di avere bisogno di lavorare sui chakra. Questi mantra e mudra (lam, vam, ram, yam, ham, om, ng) si stanno diffondendo sulla rete, recitati da maestri indiani. Mi chiedevo la loro effettiva efficacia nel recitarli, o anche solo nell'ascoltarli.

Che il Natale sia la rinascita di tutto l'universo.

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Re: mantra e mudra

Messaggioda matasilogo » 26 dicembre 2013, 23:41

Funtasy ha scritto:Buonasera a tutti, e auguri.
Ho trovato su youtube diversi video con mudra e mantra per ogni chakra, atti ad aprirli.
Volevo avere un vostro parere in proposito.
Studio su vari livelli quel che succede in me, e sicuramente credo di avere bisogno di lavorare sui chakra. Questi mantra e mudra (lam, vam, ram, yam, ham, om, ng) si stanno diffondendo sulla rete, recitati da maestri indiani. Mi chiedevo la loro effettiva efficacia nel recitarli, o anche solo nell'ascoltarli.

Che il Natale sia la rinascita di tutto l'universo.

Ma su You tube puoi trovare di tutto anche il viagra e le pillole della frlicità.
Come sei arrivato a credere di avere bisogno di coltivare i Chakra?
Se vuoi anche il viagra è una bella pillola colorata.
Se hai sentito qualche chakra hai notato che ogni maestro intona in modo diverso.
Se non l'hai capito, non sei pronto ad usare i mantra, perchè al di di delle differenze si dovrebbe capire qual'è la sostanza.
I mantra e i chakra non sono il punto da cui partire per capire le Yoga e qualsiasi altra via dell'illuminazione,
sono accessori sempre che abbiano qualche significato.
Il percorso dello Yoga, per capire qualsiasi accessorio è comperare l'abito.
L'abito è quel testo che trovi in basso, con quei traduttori citati o possibilmente leggendo prima uno che l'altro e con la meditazione mediare.
Non ci sono vie rapide o grimaldelli.
La conoscenza di se passa dal corpo, dalla respirazione, dal distacco, dalla concentrazione e meditazione,
Non cito i tre mancanti che vengono dopo o prima a seconda della persona che sei.
La realizzazione avviene in 3 secondi, in 3 anni, in 30 anni o mai.
Abbi Costanza ed il risultato ci sarà
OM
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

Funtasy
sudra
sudra
Messaggi: 26
Iscritto il: 20 maggio 2008, 22:39

Messaggioda Funtasy » 27 dicembre 2013, 15:33

grazie, aldilà di qualche refuso credo di avere capito il messaggio, sebbene non ha risposto alla domanda che ponevo.
Funtasy

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Re: mantra e mudra

Messaggioda matasilogo » 27 dicembre 2013, 16:16

Funtasy ha scritto:Buonasera a tutti,

Mi chiedevo la loro effettiva efficacia nel recitarli, o anche solo nell'ascoltarli.

Che il Natale sia la rinascita di tutto l'universo.


Se la domanda era questa, sottintendevo che non fosse eccessiva, da uno a dieci solo 3 per me, ma per qualcuno 9, per questo ti chiedevo cosa senti.
Siamo tutti diversi, ma soprtutto bisogna applicarsi in cose concrete: fare, essere e relazionarsi. I mantra funzionano meglio in gruppo.
Quanto ai shakra non toccarli prima di avere la padronanza del tuo corpo e del tuo sistema nervoso. Sono dei pezzi di cervello elaboratore e sotto controllo degli ormoni emessi dal sistema limbico e surreni.
Non credere a quelle immagini con le molle da materasso che vengono fuori dal corpo.
Sono percepite da chi li esalta troppo o ha dei blocchi su qualche chakra e li senti espansi oltremisura.
Per stare bene devono essere percepiti in modo uniforme, onde far correre cundalini libero fino all'ultimo e ritorno. Ma questo sconfina con il tantrismo che viene praticato per ultimo, prima del samadhi.
Quanto ai refusi a cosa ti riferisci.
Se sono miei non ti fare scrupolo: citali.
Correggere sempre gli amici amorevolmente.
e aiutarli.
Il compenso è nel fare bene cha fa bene.
OM
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

Funtasy
sudra
sudra
Messaggi: 26
Iscritto il: 20 maggio 2008, 22:39

Messaggioda Funtasy » 27 dicembre 2013, 17:26

Ciao, io ho una visione psicologica dello yoga, simbolica. Pertanto considero i chakra come parti della psiche secondo un modello indiano antico. Da qui, analizzando la mia vita mi rendo conto di essere carente in alcune parti di essa ed eccessivo in altre.
Il mio testo di riferimento è il libro dei chakra di Anodea Judith. Non credo agli asini che volano, sono il primo ad avvisare le persone di non prendere i simboli per realtà.
Cercando sul web ho trovato diversi esercizi fisici atti a ristabilire equilibrio nei chakra.
Spero di essermi spiegato bene
Grazie,
Funtasy

Avatar utente
Toki
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 462
Iscritto il: 2 giugno 2012, 10:33

Messaggioda Toki » 27 dicembre 2013, 18:09

Sono tecniche già molto potenti, andrebbero apprese da un insegnante qualificato, in un contesto adatto (ashram) e solo dopo aver raggiunto un adeguato livello di purificazione con metodi più elementari (a cominciare dal lavare i cessi).

Questa la mia opinione che coincide con quanto mi è stato insegnato. Ho avuto qualche esperienza con quel tipo di pratiche e, ripeto, non è roba da prendere sottogamba.
Lo Yoga è l'arte di comprendere i paradossi.

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Messaggioda matasilogo » 28 dicembre 2013, 0:04

Funtasy ha scritto:Ciao, io ho una visione psicologica dello yoga, simbolica.
sul web ho trovato diversi esercizi fisici atti a ristabilire equilibrio nei chakra.
Spero di essermi spiegato bene
Grazie,
Funtasy

Ho capito dove erano i refusi per te: sarebbero stati i miei refusi.
Non c'è problema.
Se vieni nella mia paletra sono disegnati sul soffitto lunghi 7 metri, caricati dall'immagine che dovresti aver ritrovato in risposta e disegnati da un medico.
Ci sono anche sul testo di Bairati, Professore di neurologia di Milano di cui sono in possesso. Sono roba elettro-chimica.
Non sono queste quì https://www.google.it/url?sa=i&rct=j&q= ... 0814034432
Non sono davanti, ma dentro immersi nella membrana del peritoneo che avvolge e gira dentro le budella (Visto durante la macellazione di due maiali orrore) (le ho in un vaso con l'alcol). https://www.google.it/search?q=chakra+i ... B504%3B504

Sono così:
http://www.cranio-sacrale.com/lavoridir ... tativo.htm
Li vedi ? sono più complessi. ma sono anche di più.
Conosci te stesso
o ti ho sgonfiato un mito?
Il reale è più stupefacente della fantasia.
Perchè si puo fare antenna TV con dei coperchi o migliorare la ricezione di una radio a modulazione di ampiezza toccando l'antenna con un dito (sono un amplificatore?) o sentire la musica in testa con una vecchia otturazione dei denti(al piombo)(documentato), ma non una MF.
Perchè la vecchia galena finzionava come raddrizzatore: uno spillo su un ammasso di cristalli di solfuro di carbonio, solo in qualche raro punto (secondo un piano di cristalli)
http://tv.befan.it/stagione-1-episodio- ... o-i-denti/
Negli anni 50 avevo sentito la cosa ed era ritenuta vera Tolta l'otturazione la radio non si sentiva più. Chiaro che era un caso eccezionale (1 su milioni di otturazioni . Si sarà formata una cristallizzazione, si ricristallizza tutto sotto pressione(masticazione?)) e non ripetibile banalmente in due o tre prove
Miracolo mistero psichico svelato e da manipolare in modo diverso.
Se non è fantasia, non usare la fantasia, ma la conoscenza.
OM
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

Funtasy
sudra
sudra
Messaggi: 26
Iscritto il: 20 maggio 2008, 22:39

Messaggioda Funtasy » 28 dicembre 2013, 14:06

Buongiorno, capisco l'approccio scientifico, avendo anche io una preparazione scientifica. Se vogliamo possiamo distinguere tra software e hardware, dopotutto il cervello, date le ultime scoperte,si comporta come un super computer immerso in un sistema complesso (il corpo).
Vi è un approccio analogico, per dirla alla jung/hillman che prevede una descrizione simbolica di quanto accade. Il nesso tra psichico e reale è la sicronicitá, aspetto psichico di quel che in meccanica quantistica è l'entanglement.
Un aspetto dei chakra è neurale, elettrochimico, a lei tanto caro per la sua personale formazione. Un altro è simbolico analogico, metaforico. Forse più vicino alla mia preparazione (la fisica è anche modellizzazione).
In sincretismo porta alla conoscenza.
W il baffo di gatto.
Con rispetto.

Funtasy
sudra
sudra
Messaggi: 26
Iscritto il: 20 maggio 2008, 22:39

Messaggioda Funtasy » 28 dicembre 2013, 14:09

Quanto alle immagini postate, concordo.
Non credo in energie non misurabili. Quando sento parlare di fotografi dell'aura, li denuncerei al cicap per disinformazione scientifica.

alicia
sudra
sudra
Messaggi: 5
Iscritto il: 11 dicembre 2013, 16:52

Messaggioda alicia » 28 dicembre 2013, 16:09

Ciao! Per quel che può valere la mia esperienza il mantra ha effetto solo quando ho completa fede/fiducia nel maestro e nei suoi insegnamenti, quando vivo cercando di rispettare i comportamenti yogici verso me stessa e verso gli altri, quando leggo la Gita con devozione, solo allora posso sentire i chakra ed avere la giusta concentrazione. SEnza questa componente di fede i mantra sono vuoti e i mudra non producono i benefici attesi.
Se per caso mi capita di dubitare mi accorgo che le pratiche non hanno gli stessi effetti.
Tutto dipende dalla concentrazione.

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4293
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Messaggioda gb » 28 dicembre 2013, 19:48

Funtasy ha scritto:Quanto alle immagini postate, concordo.
Non credo in energie non misurabili. Quando sento parlare di fotografi dell'aura, li denuncerei al cicap per disinformazione scientifica.


"Non tutto ciò che può essere contato conta e non tutto ciò che conta può essere contato"
Albert Einstein
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,
nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”
Giovanni Vannucci

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Messaggioda matasilogo » 28 dicembre 2013, 21:28

Funtasy ha scritto:Quanto alle immagini postate, concordo.
Non credo in energie non misurabili. Quando sento parlare di fotografi dell'aura, li denuncerei al cicap per disinformazione scientifica.

E già stato fatto e ho avuto in Tv spiegazioni chiare di quello che era la macchina di Kirlian.
Negli anni 60 avevo dovuto fare ricerche su una apparecchiatura costituita da un apellicola che scorreva sotto un ago e avrebbe dovuto registrare i transitori elettrici delle inee aeree. Molto semplice, funzionava.
L'invenzione era circa del 1870.
Il segnale dipendeva da tensione abbassata aqualche centinaio di volt, resistenza in serie, frequenza, umidità e tipo di pellicola.
Variando questi parametri si ottenavano le immagini più varie.
Fare l'immagine di una mano, bella colrata, di un presunto pranoterapista costava negli anni 70 circa 500.000 lire (con opportune regolazione di tre manopole) e il signore la appendeva al muro e chiedeva, per ogni imposizione delle mani dalle 30 alle 150 mila lire. L'effetto placebo e mani calde qualche volta facevano l'effetto atteso.
L'aura come percepita su una persona, è effetto di inferenza (interferenza) tra i sensi ovvero i cavi nostri possono avere induzione.
Acufeni, sensazioni di essere toccati, scatti di un arti o dei muscoli facciali e altro
OM
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Messaggioda matasilogo » 28 dicembre 2013, 21:38

alicia ha scritto:Ciao! Per quel che può valere la mia esperienza il mantra ha effetto solo quando ho completa fede/fiducia nel maestro e nei suoi insegnamenti, quando vivo cercando di rispettare i comportamenti yogici verso me stessa e verso gli altri, quando leggo la Gita con devozione, solo allora posso sentire i chakra ed avere la giusta concentrazione. SEnza questa componente di fede i mantra sono vuoti e i mudra non producono i benefici attesi.
Se per caso mi capita di dubitare mi accorgo che le pratiche non hanno gli stessi effetti.
Tutto dipende dalla concentrazione.

Bè certe opere mi emozionano.
Il mantra gaiatri, sapendo cosa dice mi emoziona, ma solo quello melodico, non quello di Sai Baba o altri recitati.
Prova Om Triam Bacam melodico, ma non andare a vedere che parla di cetrioli.
Om namah Shivaiah sapendo che negli anni 70 veniva cantato con il testo: Nonmenefreganiente e ripetuto fa altro effetto.
OM
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

Funtasy
sudra
sudra
Messaggi: 26
Iscritto il: 20 maggio 2008, 22:39

nonmenefreganiente

Messaggioda Funtasy » 28 dicembre 2013, 22:23

bel mantra, ricorda un esercizio Zen, cioè la morte. Meditare in savasana immaginando di essere morti e perdendo così emozioni, concretezza, desideri, pensieri, sentimenti. Nella psiche e nel corpo si ristabilisce un ordine, un'autenticità che va oltre quel che ci hanno insegnato ad essere...ma che ci porta al nostro Sé.

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Re: nonmenefreganiente

Messaggioda matasilogo » 29 dicembre 2013, 11:43

Funtasy ha scritto:bel mantra, ricorda un esercizio Zen, cioè la morte. Meditare in savasana immaginando di essere morti e perdendo così emozioni, concretezza, desideri, pensieri, sentimenti. Nella psiche e nel corpo si ristabilisce un ordine, un'autenticità che va oltre quel che ci hanno insegnato ad essere...ma che ci porta al nostro Sé.


Scusa
Ho inserito una risposta non corrispondente al tuo massaggi
Ora lo riscivo
Ultima modifica di matasilogo il 29 dicembre 2013, 19:31, modificato 1 volta in totale.
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM


Torna a “Mantra”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron