Mantra e potere ipnotico

il significato, le tecniche
Avatar utente
Namastè
vaisya
vaisya
Messaggi: 53
Iscritto il: 12 febbraio 2009, 8:38
Località: Chiavari

Mantra e potere ipnotico

Messaggioda Namastè » 25 febbraio 2009, 15:12

Mi riferisco al concetto espresso da Faber sul suo (bellissimo) sito personale, nel quale ad un certo punto dice che se siamo sensibili al potere ipnotico di certi mantra (i.e. AUM) è meglio sonorizzarne altri perchè questa "sensazione" non dovrebbe prodursi affinchè il mantra abbia la sua efficacia. Il discorso mi vede interessato perchè ho da sempre provato un grande benessere nel lasciarmi fluttuare sulle assonanze e sulle vibrazioni dei mantra e in generale delle fonazioni collettive, percependo una calma interiore ben assimilabile al "nirodah" delle "vritti". In qualche occasione credo di aver sinceramente sperimentato per qualche istante anche una situazione di "pratyahara" perdendo consapevolezza del mio corpo.
Qualcuno si sente di approfondire l'argomento?

Namastè

Avatar utente
Satori
vaisya
vaisya
Messaggi: 104
Iscritto il: 12 luglio 2007, 12:47
Località: Alessandria - Pavia
Contatta:

Messaggioda Satori » 25 febbraio 2009, 17:51

...si si, alcuni guru dicono che i mantra sono un'arma a doppio taglio proprio questo loro potere ipnotico. Se ci si lascia cullare dal loro suono il rischio è quello di "addormentarsi" ancora più profondamente senza renderse conto invece di lavorare verso il "risveglio"...

Avatar utente
Faber
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 284
Iscritto il: 24 novembre 2004, 13:44
Località: roma
Contatta:

Messaggioda Faber » 25 febbraio 2009, 23:07

Grazie di cuore Namastè, le tue lodi mi stimolano a riprendere un pò la cura del blog che da un pò di tempo ho trascurato, il tema è interessante, ma.. mi imbarazza un pò dirlo.. ma non ricordo di aver espresso un concetto del genere!! :oops:

Avatar utente
Namastè
vaisya
vaisya
Messaggi: 53
Iscritto il: 12 febbraio 2009, 8:38
Località: Chiavari

..

Messaggioda Namastè » 26 febbraio 2009, 8:20

Oooops, ti chiedo scusa, allora l'ho letto da qualche altra parte :oops:

Per rispondere a Satori, la mia sensazione non e` di imminente sonno, ma piuttosto un abbandono del corpo ed un arresto completo del mentale, che purtroppo si interrompe nel momento in cui ne acquisisco coscienza (per definizione!).
Una sensazione di "vuota pienezza"... beh, come sapete e` molto difficile descrivere le proprie esperienze e sensazioni ma chi le ha vissute capisce a cosa mi riferisco.

Paolo, vi frequento da poco ma mi pare che la tua presenza sul Forum sia costante e attenta...

Buona Giornata
Namastè


Torna a “Mantra”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite