Lo yoga non e' unione

misticismo, esoterismo, riflessioni e temi vari
Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5632
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 18 maggio 2013, 18:46

fabio ha scritto:In Bhagavadgita cap. II 48 / 50 / 53 (e poi non sono andato avanti) la parola yoga c'è, e mi sembra che la traduzione "Unione" calzi a pennello.
Premesso che non è che mi interessi molto, ma sono a casa colla mano ingessata e mi sono messo casualmente 8) a sfrugugliare.
Potete controllare?
Nella mandukya invece la parola yoga (con mia grande sorpresa...) è proprio assente.


Bhagavadgita cap. II, 53

śruti vipratipanna=.... ho bisogno di aiuto qua.
secondo la mia scarsissima conoscenza del sanscrito dovrebbe significare "nonostante le scritture", in dissenso con le scritture.
Se fosse così Bg, II 53 suonerebbe= quando in contrasto con le scritture e/o non influenzato da esse, tu, per tutto il tempo rimani stabile nella buddhi, ottieni il samadhi mediante lo yoga.

Qualunque sia il significato di śruti vipratipanna non vedo neppure qui la possibilità che Yoga possa essere tradotto con unione....
un sorriso,
P.
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3075
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Messaggioda fabio » 18 maggio 2013, 18:52

Paolo proietti ha scritto:Te ne ho trovate tre.

evidentemente mi sono sfuggite perchè non le vedo, scusa.
me le posti qui? 8)[/quote]

Su wiki è segnalata la parola yoga in Kaṭha Upaniṣad II, 12 e in Maitri Upaniṣad VI,25.
Però non le ho, non posso controllare.
IL GRANDE CONTROLLORE

Avatar utente
pushan
brahmana
brahmana
Messaggi: 1727
Iscritto il: 15 gennaio 2007, 11:57

Messaggioda pushan » 18 maggio 2013, 19:01

fabio ha scritto:Su wiki è segnalata la parola yoga in Kaṭha Upaniṣad II, 12 e in Maitri Upaniṣad VI,25.
Però non le ho, non posso controllare.

L'avevo postata (pag. 3) la citazione della Katha upanishad, oltre a quella della Taittiriya: yoga-atma.
Eccola:
nella Katha upanisad ricorre il termine adhyatma-yoga:
« Il saggio, grazie allo yoga individuale (adhyātma yoga), avendo contemplato la divinità difficile da percepire, penetrando nel mistero posto nell'intimo, nel primordiale, abbandona ogni piacere ed ogni dolore. »
La maitri upanishad è un'upanishad più recente.
Se ti accontenti di wiki, qui la citazione:
'Colui che ha i sensi assorti come in un sonno profondo, vede mediante il pensiero più puro (śuddhitamayā dhiyā), come in un sogno, nella caverna dei sensi, ma non soggetto al loro potere, [l'intimo movente,] chiamato oṃ, che ha la luce come forma, che è libero da sonno, da vecchiaia, da morte, da dolore.
Egli stesso, chiamato oṃ, diventa lui pure l'intimo movente, libero da sonno, da vecchiaia, da morte, da dolore'.
Così dice [la śruti]: 'Per il fatto che egli unifica (ekadhā yunakti:congiungere) al prāṇa e all' oṃ tutto [il molteplice], e [per il fatto che essi] vengono congiunti (yuñjate), si denomina questo [atto] congiunzione (yoga) suprema'.
L'unità del prāṇa e della mente, nonché dei sensi, e la rinuncia a tutte le condizioni [di esistenza], ecco ciò che si considera come unione (yoga) »
(Maitri Upaniṣad VI,25. Traduzione di Pio Filippani Ronconi in Upaniṣad antiche e medie. Torino, Boringhieri, 2007, pag. 408)

Un passo simile è anche quello contenuto nella Śvetāśvatara Upaniṣad, il I:3, dove lo Yoga è posto in relazione alla śakti, la potenza divina immanente, ossia la capacità del Dio di creare, mutare e distruggere gli elementi del cosmo e il cosmo stesso.

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5632
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 18 maggio 2013, 19:56

fabio ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:
evidentemente mi sono sfuggite perchè non le vedo, scusa.
me le posti qui? 8)


Su wiki è segnalata la parola yoga in Kaṭha Upaniṣad II, 12 e in Maitri Upaniṣad VI,25.
Però non le ho, non posso controllare.


Temo che l'indicazione della katha sia errata, manca un numero.
In katha Upanishad II.3.11
Si trova comunque:
Questo "essi" considerano essere lo Yoga: il flusso regolare- la tenuta costane- dei sensi.
intendendo il non lasciare che la mente venga influenzata dalle percezioni sensoriali.

Per quel poco che conosco la katha Upanishad non mi pare che intenda lo yoga come unità, ma come pratica di allenamento della mente.
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
Toki
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 462
Iscritto il: 2 giugno 2012, 10:33

Messaggioda Toki » 18 maggio 2013, 20:50

Paolo proietti ha scritto:
Una citazione, una sola citazione in sanscrito nella quale yoga è usato nel senso di unione, unire, giogo. Me la trovi toki?


Te ne ho trovate tre.

evidentemente mi sono sfuggite perchè non le vedo, scusa.
me le posti qui? 8)


Ok questa te la abbuono per metà e lo sapevo in partenza.

Hai ragione non sono proprio citazioni, sono tre discipline classiche, di cui due "vedangiche", in cui la parola yoga è usata nel senso di unione (unione di numeri, unione di parole, unione di stelle). Questo soddisfa abbondantemente la tua richiesta. E ti prego non venirmi a raccontare che il Monier-Williams (su cui alla fine si basano tutti i dizionari online) non è attendibile e vuoi le citazioni precise. Non ho tempo di cercarle, già ne perdo fin troppo su 'sto forum.

Ma vedo che quando ti fa comodo sei molto preciso con le parole... e come sempre rispondi puntualmente alle domande che ti vengono poste.

Un fin troppo paziente Toki ha scritto:Domanda: ora sei d'accordo che yoga deriva da yuj, e hai capito perchè la j diventa g oppure no?


A volte mi chiedo se ci sei o ci fai...
Lo Yoga è l'arte di comprendere i paradossi.

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5632
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 18 maggio 2013, 21:24

Ci sono. e sono.
Ti ho chiesto delle citazioni in sanscrito.
ma vedo che non riesci a trovarle.
per ciò che riguarda il vocabolario da te citato se ti trovo il messaggio in cui ti consiglio quello ed altri traduttori on line ti cospargi la testa di maionese?

I discorsi comunque stanno a zero:
Mi trovi per cortesia, una citazione in sanscrito, sanscrito traslitterato e italiano/inglese di brani provenienti da veda, vedanta, upaveda, vedanga in cui si legga senza possibilità di dubbio, che YOGA SIGNIFICA UNIONE?

Ho il sospetto che non la troverai.
Chissà com'è......
un sorriso,
P.
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
nada
sudra
sudra
Messaggi: 40
Iscritto il: 16 maggio 2013, 13:33

Messaggioda nada » 19 maggio 2013, 1:30

Scusate l' intrusione, a me risulta fin troppo chiaro che yoga significhi unione, prima ancora che dal punto letterario per il risultato che la pratica yoga consente, ogni significato filologico passa in secondo piano a fronte dell'esperienza, però anche dal punto di vista letterale, dopo le innumerevoli citazioni esposte, si evidenzia che yoga significhi unire, unione, e la radice yug, legare, soggiogare, allora forse Paolo Proietti, che saluto con riverenza essendo un suo ammirato lettore, è alla ricerca del testo sanscrito, appassionato com'è, per caso ho trovato la Maitri Upanishad in lingua originale e la incollo qui:

http://sanskritdocuments.org/doc_upanishhat/maitri.gif
(azz non si incolla, allora ho messo il collegamento)

Io non mi posso permettere di tradurla, ma non vedo perché non fidarsi delle traduzioni citate dai precedenti forumyogin: Pushan, Fabio, Toki, etc. che sono state pubblicate, come quella di Filippani Ronconi, e possono sicuramente essere considerate attendibili.

Comunque tu Paolo invece potrai cimentarti con la traduzione e riscontrare quanto detto.
Facci sapere.

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5632
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 19 maggio 2013, 7:18

Ciao nada, non si incolla perchè é la copia fotostatica di un test degli anni 20. Io non so il sanscrito. Conosco solo qualche parola. La mi maniera di tradurre é molto empirica. Prendo la parola in devangari, la "romanizzo" con uno dei programmi che si trovano su internet e faccio una ricerca su google. Lo posso fare con singoli versi. Una intera upanishad la vedo dura...
Il discorso del significato di yoga é abbastanza semplice. Gli indiani di 1000, 2000 anni fa usavano yoga nel senso di yoga. Punto. Yoga vuol dire unione é come dire "galbani vuol dire fiducia" é uno slogan. Questo non signifixa che sia sbagliato dire che yoga è unione o identità con lassoluto. Ma non c'é scritto cosî nei testi antichi.. un sorriso, p.
Il Manzo non Esiste

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5632
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 19 maggio 2013, 9:32

fabio ha scritto:Boh, però se anzichè sostituire un termine preciso come "unione", "unità", "giogo" o "riposo" si sostituisce quel qualcosa che si intuisce praticando, per me torna tutto.
In verità si capisce. Si intuisce. No?
Ad esempio, portandolo nella mia esperienza, io non riesco a trovare quella sottile differenza cui accennavi fra unione e riposo. Io mi ci ritrovo in entrambe. Un pò meno in giogo.

Fuochino.
vediamo: se ti sposi con qualcuno si parla di unione, giusto?
E se ti presenti dicendo io sono fabio? Cone la chiami?
E se dormi un bel sonno senza sogni e ti svegli sereno e rilassato, come la chiami?
E se allenando e rilassando i muscoli del bacino scopri che le tue prestazioni sessuali migliorano, come la chiami?
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3075
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Messaggioda fabio » 19 maggio 2013, 10:48

Paolo proietti ha scritto:Fuochino.
vediamo: se ti sposi con qualcuno si parla di unione, giusto?


Yes

E se ti presenti dicendo io sono fabio? Cone la chiami?


:shock: Presentazione?

E se dormi un bel sonno senza sogni e ti svegli sereno e rilassato, come la chiami?


Riposo

E se allenando e rilassando i muscoli del bacino scopri che le tue prestazioni sessuali migliorano, come la chiami?


Fi ga ta?
IL GRANDE CONTROLLORE

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4294
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Messaggioda gb » 19 maggio 2013, 10:50

fabio ha scritto:
E se allenando e rilassando i muscoli del bacino scopri che le tue prestazioni sessuali migliorano, come la chiami?


Fi ga ta?


No Fabio, UTOPIA.
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,
nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”
Giovanni Vannucci

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5632
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 19 maggio 2013, 18:20

fabio ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:Fuochino.
vediamo: se ti sposi con qualcuno si parla di unione, giusto?


Yes

E se ti presenti dicendo io sono fabio? Cone la chiami?


:shock: Presentazione?

E se dormi un bel sonno senza sogni e ti svegli sereno e rilassato, come la chiami?


Riposo

E se allenando e rilassando i muscoli del bacino scopri che le tue prestazioni sessuali migliorano, come la chiami?

bene. Una coppia che si unisce" unione intesa come integrazione di due elementi con diversa polarità. Si può chiamare yoga?

Riconoscimento della propria natura, ovvero identificazione. Si può chiamare yoga?

Annullamento della dicotomia bene/male e piacere dolore, si può chiamare yoga?

Eliminazione/ risoluzione dei blocchi psicofisici che impediscono il naturale fluire delle energie, si può chiamare yoga?

Fi ga ta?
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3075
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Messaggioda fabio » 19 maggio 2013, 18:37

Per me 4 sì.
IL GRANDE CONTROLLORE

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5632
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 19 maggio 2013, 18:50

E se dovessi mettere in relazione quelle quattro " definizioni" con quattro sentenze, ad esempio: tu sei quello.
Io sono il brahman.
l'atman è il brahman.
L'universo è il brahman sapresti farlo?
Il Manzo non Esiste

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5632
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 19 maggio 2013, 19:12

Paolo proietti ha scritto:E se dovessi mettere in relazione quelle quattro " definizioni" con quattro sentenze, ad esempio: tu sei quello.
Io sono il brahman.
l'atman è il brahman.
L'universo è il brahm sapresti farlo?

E anora, fabio, se conoscendo un pochino patanjali io collegassi i quattro tipi di savikalpa alle quattro "definizioni", e scrivessi:
Identità * sasmita
Riposo* sananda
risokuzione* savichara
Unione* savitarka
Non avrebbe un qualche senso?
Il Manzo non Esiste


Torna a “Riflessioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite