Diaframma bloccato: partire subito con lo yoga o no?

suggerimenti per chi vuole iniziare o per autodidatti
Avatar utente
cc11_
paria
paria
Messaggi: 4
Iscritto il: 1 maggio 2017, 2:22

Diaframma bloccato: partire subito con lo yoga o no?

Messaggioda cc11_ » 1 maggio 2017, 2:57

Ciao a tutti,
sono nuovo del forum ( e in generale del mondo dello yoga) ed ho appena postato un topic di presentazione nell'apposita sezione.

Ho deciso di provare questa nuova esperienza dello yoga, e non c'è nessun dubbio che a breve lo farò, ma un dubbio mi attanaglia, ed ora ve lo espongo.
Ho sempre avuto problemi ad effettuare una respirazione profonda e rilassante, nonostante sia in buona forma ed abbia sempre praticato sport moderatamente, e tramite test di autodiagnosi mi sono accorto di avere il diaframma molto bloccato, il che quadra perfettamente essendo imputabile a fattori di ansia dei quali soffro da tanti anni.
Quello che mi chiedo, ed ora chiedo anche a voi, è se non sia più sensato procedere, prima di iniziare con lo yoga, allo sblocco del diaframma - magari con l'ausilio di figure tipo osteopata - oppure posso andare direttamente a fare yoga?
Siccome ho già sperimentato tecniche di rilassamento muscolare (anche sotto la guida di uno psicologo esperto in materia) ma ho avuto scarsi risultati proprio a causa della mia incapacità di gestire la respirazione temo di non poter usufruire appieno dello yoga se prima non intervengo sul diaframma.

Mi piacerebbe quindi sentire qualche consiglio, soprattutto da chi ha avuto le stesse problematiche col diaframma, ed eventualmente anche quali tecniche utilizzare e da che tipo di specialista indirizzarsi per risolvere il problema.
Grazie

p.s. spero di avere aperto il topic nella sezione corretta del forum. Se non lo fosse prego i moderatori di spostarlo nella sezione più appropriata e mi scuso anticipatamente per l'errore.

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4294
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Re: Diaframma bloccato: partire subito con lo yoga o no?

Messaggioda gb » 1 maggio 2017, 21:59

E perchè non fare entrambi? Il terapista osteopata, o rolfer (rolfing), o di altre discipline ti aiuta a sbloccare, lo yoga ti fa praticare quanto hai sbloccato.

Detto questo, cosa intendi per bloccato? Hai il diaframma ipertonico e quindi perennemente contratto, oppure ad esempio la muscolatura addominale è rilassata (molle), ma non riesci ad attivare consapevolmente il diaframma nella respirazione?
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,
nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”
Giovanni Vannucci

Avatar utente
cc11_
paria
paria
Messaggi: 4
Iscritto il: 1 maggio 2017, 2:22

Re: Diaframma bloccato: partire subito con lo yoga o no?

Messaggioda cc11_ » 1 maggio 2017, 23:18

Ciao, per rispondere alla tua domanda il mio diaframma è ipertonico e contratto.

Quindi mi consigli di fare contemporaneamente lo sblocco da un terapista e lo yoga... spero di azzeccare il terapista giusto, non è tanto facile orientarsi. Ad esempio il rolfing è la prima volta in vita mia che lo sento dire.

Comunque si, il mio piano sarebbe tramite l'aiuto di uno o più professionisti risistemare il mio fisico e poi mantenere permanentemente questa condizione psicofisico grazie alla pratica costante dello yoga. Speriamo bene, sono tanti anni che ricerco una soluzione a diversi problemi psicosomatici.

yoginieli
sudra
sudra
Messaggi: 41
Iscritto il: 16 giugno 2017, 9:10

Re: Diaframma bloccato: partire subito con lo yoga o no?

Messaggioda yoginieli » 17 giugno 2017, 13:59

il diaframma è passivo, prova a parlarne sicuramente con un professionista medico ma forse si tratta di un problema di semplice tensione della muscolatura addominale


Torna a “Avvicinarsi allo Yoga”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti