Iniziare a praticare lo yoga senza conoscere nulla

suggerimenti per chi vuole iniziare o per autodidatti
manuel bologna
paria
paria
Messaggi: 2
Iscritto il: 30 dicembre 2015, 10:13

Iniziare a praticare lo yoga senza conoscere nulla

Messaggioda manuel bologna » 30 dicembre 2015, 10:59

Ciao a tutti,
intanto vi ringrazio in anticipo per quanti risponderanno alla mia domanda/dubbio.
Mi presento sono Manuel e ho 29 anni, come sport ho sempre praticato a livello amatoriale calcio calcetto e per un periodo anche palestra con pesi ecc; adesso da circa 2 anni sono fermo o quasi da attività, e per problemi legati alla schiena o meglio al collo (cervicali) mi trovo spesso a dover ricorrere a sessioni di massaggi da un fisoterapista/osteopata per sbloccare la parte alta della schiena e il collo.
Il lavoro non aiuta dato che sono in ufficio davanti a un computer, e dopo un po' di tentennamenti ho deciso di cercare e poi andare a una palestra dove ci sono corsi di yoga.
Io non ho mai praticato yoga o arti marziali quindi ho chiesto alla centralinista quando potevo venire a provare, e cosa avrei dovuto portare per la lezione, specificando la mia totale assenza di nozioni.
Sono andato, e ho scoperto che eravamo in 7, quindi in pochi, e sono stato contento perchè al di là di essere l'unico uomo, ma immaginavo che così sarei stato seguito meglio.
Non c'è stata all'inizio una mini spiegazione di quello che avremmo fatto, l'istruttore a cominciato a darci le indicazioni con termini che non conosco, e andava veloce, molto per quello che potevo seguire. Ammetto che precisava sempre , durante gli esercizi, fino a dove era meglio che si fermassero i nuovi. Io però vorrei chiedere, e scusate la super premessa, ma è normale questo tipo di modalità?
Cioè funziona sempre così ai corsi, si inizia senza una spiegazione di massima e i nuovi cercano di copiare quello che fanno gli altri? (perchè seguire solo il prof non era così facile).
Volevo chiedere perchè prima di iscrivermi, e cmq penso di farlo, mi è balenata l'idea di chiedere 2/3 lezioni private, per mettermi al pari degli altri o almeno avere delle basi, per fare gli esercizi giusti e non farmi del male. Oggi ad esempio sono tutto un dolore e più passa il tempo, più aumentano non vorrei aver fatto qualcosa di sbagliato, dato che mi hanno detto "non dovresti" sentire dolore dopo la lezione.
intanto grazie, e buonagiornata
Manuel

Andrea82
vaisya
vaisya
Messaggi: 97
Iscritto il: 17 gennaio 2013, 11:19
Località: Roma

Re: iniziare a praticare lo yoga senza conoscere nulla

Messaggioda Andrea82 » 30 dicembre 2015, 11:42

Il dolore è normalissimo dato che stai "rismuovendo" un corpo inattivo da due anni.
Per la scelta della scuola di yoga ti consiglio, se ne hai la possibilità, di frequentare qualche altra lezione di prova in altre scuole e poi scegliere in base alle tue sensazioni.
Di solito è utile un colloquio preventivo di conoscenza in cui fai presente i tuoi problemi fisici all'insegnante in maniera tale che avrà cura di evitarti esercizi "compromettenti" x il tuo problema.
Un caro abbraccio

Avatar utente
jasmin
moderatore
Messaggi: 1388
Iscritto il: 25 aprile 2010, 15:19
Località: Catania

Re: iniziare a praticare lo yoga senza conoscere nulla

Messaggioda jasmin » 30 dicembre 2015, 14:57

ciao Manuel e benvenuto.
Leggendoti mi è venuta qualche perplessità per quanto riguarda la velocità, tu dici che era difficile seguire l'insegnante perché andava troppo veloce, non so che tipo di corso hai frequentato, ma sono abbastanza d'accordo con quanto suggerito da Andrea82.
Movimenti veloci e cercare di stare al passo facendo quello che fanno gli altri, non so, ma non mi sembra il massimo, soprattutto per te che hai anche qualche problema alla schiena.
Quindi prova qualche altro corso, possibilmente di hatha yoga.
Facci sapere e auguri.

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3074
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: iniziare a praticare lo yoga senza conoscere nulla

Messaggioda fabio » 30 dicembre 2015, 15:54

manuel bologna ha scritto:Ciao a tutti,
intanto vi ringrazio in anticipo per quanti risponderanno alla mia domanda/dubbio.
Mi presento sono Manuel e ho 29 anni, come sport ho sempre praticato a livello amatoriale calcio calcetto e per un periodo anche palestra con pesi ecc; adesso da circa 2 anni sono fermo o quasi da attività, e per problemi legati alla schiena o meglio al collo (cervicali) mi trovo spesso a dover ricorrere a sessioni di massaggi da un fisoterapista/osteopata per sbloccare la parte alta della schiena e il collo.
Il lavoro non aiuta dato che sono in ufficio davanti a un computer, e dopo un po' di tentennamenti ho deciso di cercare e poi andare a una palestra dove ci sono corsi di yoga.
Io non ho mai praticato yoga o arti marziali quindi ho chiesto alla centralinista quando potevo venire a provare, e cosa avrei dovuto portare per la lezione, specificando la mia totale assenza di nozioni.
Sono andato, e ho scoperto che eravamo in 7, quindi in pochi, e sono stato contento perchè al di là di essere l'unico uomo, ma immaginavo che così sarei stato seguito meglio.
Non c'è stata all'inizio una mini spiegazione di quello che avremmo fatto, l'istruttore a cominciato a darci le indicazioni con termini che non conosco, e andava veloce, molto per quello che potevo seguire. Ammetto che precisava sempre , durante gli esercizi, fino a dove era meglio che si fermassero i nuovi. Io però vorrei chiedere, e scusate la super premessa, ma è normale questo tipo di modalità?
Cioè funziona sempre così ai corsi, si inizia senza una spiegazione di massima e i nuovi cercano di copiare quello che fanno gli altri? (perchè seguire solo il prof non era così facile).
Volevo chiedere perchè prima di iscrivermi, e cmq penso di farlo, mi è balenata l'idea di chiedere 2/3 lezioni private, per mettermi al pari degli altri o almeno avere delle basi, per fare gli esercizi giusti e non farmi del male. Oggi ad esempio sono tutto un dolore e più passa il tempo, più aumentano non vorrei aver fatto qualcosa di sbagliato, dato che mi hanno detto "non dovresti" sentire dolore dopo la lezione.
intanto grazie, e buonagiornata
Manuel


Ciao, potresti iniziare anche con l'informarti su cosa sia lo Yoga.

Ad esempio, da quel che scrivi ti consiglierei altre attività come ginnastica posturale, stretching, pilates o tutte quelle discipline "dolci" che possono aiutarti per lo sblocco fisico.
Certo, anche lo Hatha Yoga può aiutarti, ma ridurlo ad una mera ginnastica per i dolori al collo francamente lo trovo un pò riduttivo.

In bocca al lupo
IL GRANDE CONTROLLORE

manuel bologna
paria
paria
Messaggi: 2
Iscritto il: 30 dicembre 2015, 10:13

Re: iniziare a praticare lo yoga senza conoscere nulla

Messaggioda manuel bologna » 30 dicembre 2015, 17:24

Grazie mille dei consigli, provo a sentire un'altra scuola e vi aggiorno, intanto BuonFine anno a tutti!

Avatar utente
rogiopad
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 341
Iscritto il: 26 maggio 2008, 23:30
Località: La Salle (AO)

Re: iniziare a praticare lo yoga senza conoscere nulla

Messaggioda rogiopad » 30 dicembre 2015, 19:02

Ciao Manuel, intanto ben arrivato! Anch'io ti consiglio di provare altri corsi yoga. La "cartina al tornasole", che ti dice che va bene per te è sì qualche possibile indolinzimento (muscoli, fascie, tendini poco usati), ma alla fine della lezione ti deve rimanere una sorta di piacevole calma interiore e un senso di diffuso benessere! Buon anno!
"Non ci sono estranei qui ma solo amici che non abbiamo ancora incontrato"


Torna a “Avvicinarsi allo Yoga”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite