Scelta dello stile e dell'insegnante ed ernia

suggerimenti per chi vuole iniziare o per autodidatti
minduniverse
paria
paria
Messaggi: 1
Iscritto il: 24 gennaio 2011, 0:25

Scelta dello stile e dell'insegnante ed ernia

Messaggioda minduniverse » 24 gennaio 2011, 2:24

Ciao a tutti!

Il fisioterapista mi ha caldamente consigliato di avvicinarmi alle pratiche yoga per risolvere alcuni disturbi somatici derivanti da eccessiva tensione nervosa: mi riferisco ad ansia, emotività, intestino irritabile e irregolarità intestinale.
Mi ha suggerito di concentrarmi sulle tecniche di respirazione profonda, così da esercitare correttamente il diaframma, tenere sotto controllo le emozioni e garantire il buon equilibrio energetico degli organi interni.
L’aspetto posturale non è secondario: faccio un lavoro sedentario e ho la tendenza a stare chiuso con spalle e il torace, limitando così il ricambio d’ossigeno.
Non mi sono mai dedicato a questa disciplina e non so come orientare la mia scelta: tra i tanti stili, quale soddisfa al meglio le mie esigenze? Mi piacerebbe anche utilizzare lo yoga come metodo di cultura fisica/potenziamento muscolare: fino a qualche anno fa, frequentavo la palestra e sollevavo pesi.
La fuoriuscita di un’ernia lombare mi ha costretto a rivedere le mie abitudini: gli esercizi, che posso svolgere in sicurezza, si sono sensibilmente ridotti e sono alla ricerca di una soluzione salubre ed efficace per mantenermi fisicamente vigoroso.
E’ possibile coniugare entrambe gli aspetti in un unico stile? Si possono sviluppare entrambe le qualità contemporaneamente oppure è preferibile coltivare prima la respirazione e successivamente il piano fisico?
E’ molto importante beneficiare del supporto di un’insegnante esperto, capace di adattare la pratica alle caratteristiche psicofisiche del praticante.
Ci sono molti corsi nella mia zona, prevalentemente organizzati da palestre e centri fitness; sebbene i costi siano abbordabili, la presenza di un nutrito numero di partecipanti (a volte fino a 12-15 persone), unito alle modalità di svolgimento, non suggeriscono l’idea di qualità.
Quali sono gli aspetti più importanti da tenere in considerazione per valutare la serietà di certe iniziative? Sarei propenso a cercare un maestro che possa seguirmi individualmente. Come posso procedere?
Scusate l’esposizione un po’ prolissa: ho cercato di fornirvi il maggior numero di dettagli per meglio comprendere le mie necessità.

Molte grazie a chi vorrà dedicare il proprio tempo per consigliarmi!

MindUniverse

Avatar utente
rogiopad
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 348
Iscritto il: 26 maggio 2008, 23:30
Località: La Salle (AO)

Scelta dello stile e dell'insegnante

Messaggioda rogiopad » 24 gennaio 2011, 16:30

Intanto benvenuto, bene il fisioterapista! Sappi che la quasi totalità dei disturbi, malattie sono psicosomatici. Detto questo non ti scoraggiare e prova qualche lezione avvisando l'insegnante del tuo 'problema' e osserva come si comporta e poi chiedi se è disponibile per lezioni private (a me capita di dare lezioni private anche a domicilio dell'allievo) a proposito di dove sei? Riguardo al tono muscolare non ti preoccupare: si svilupperà di pari passo con la consapevolezza corporea e l'acquisizione di una più equilibrata respirazione. Hari Om

Avatar utente
Onkar Singh
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 235
Iscritto il: 3 dicembre 2008, 22:10
Località: Roma
Contatta:

Messaggioda Onkar Singh » 24 gennaio 2011, 18:40

Non ti basterebbe una vita per conoscere e poi decidere .... . Cerca, come prima cosa, di essere un grande studente >> http://satnamsatnam.blogspot.com/2010/12/come-essere-un-grande-studente-di-yoga.html
Onkar Singh Roberto
Yoga Sat Nam - Roma

Francesco75
paria
paria
Messaggi: 1
Iscritto il: 15 settembre 2015, 13:19

Re: Scelta dello stile e dell'insegnante

Messaggioda Francesco75 » 15 settembre 2015, 13:30

Salve a tutti,
sono nuovo su questo forum e non so scrivere il messaggio ma il tema in oggetto penso sia inerente al mio problema.

Da risonanza magnetica ho questo problema:

L'esame è stato eseguito utilizzando scansioni ottenute su paini assiali, sagittali e coronali.
Presenza di patologia significativa in corrispondenza del disco intersomatico L2-L3.
E' presente piccola ernia discale localizzata in posizione paramediana sinistra, con impronta sulla superficie ventrale del sacco duralee coinvolgimento della porzione prossimale del forame di coniugazione di questo lato.
A livello di L5-S1 viene identificata protrusione discale ad ampio raggio un aspetto di protrusione erniaria. La protrusione erniaria si estende in sede intraforaminale sinistra, vengono documentati segni di coinvolgimento significativo della tasca radicolare di questo lato, focalmente compressa. Normale aspetto delle articolazioni interapofisarie.
Deformazione su base congenita dell'arco posteriore di L5.
Ampiezza del canale rachideo conservata.
Accentuata la lordosi del tratto lombare della colonna.
Regolare morfologia del midollo e delle radici.

Vorrei sapere da voi la scelta dello stile più e dell'insegnante.

Io vivo a Roma, zona Montesacro.

Grazie in anticipo.

Saluti,
Francesco.

ckstars
brahmana
brahmana
Messaggi: 1209
Iscritto il: 6 settembre 2005, 19:14
Contatta:

Re: Scelta dello stile e dell'insegnante ed ernia

Messaggioda ckstars » 15 settembre 2015, 16:47

Ciao Francesco, c'e' da lavorare tanto .... Iyengar school. A Roma si trovano bravi insegnanti ....
Un abbraccio, Cks

LizBeth
paria
paria
Messaggi: 1
Iscritto il: 17 settembre 2015, 16:30

Re: Scelta dello stile e dell'insegnante ed ernia

Messaggioda LizBeth » 17 settembre 2015, 16:43

Ciao!
Io ti consiglio caldamente Ratna yoga... a me ha aiutato tantissimo.
Un abbraccio

Avatar utente
Andrea AtuttoYoga
sudra
sudra
Messaggi: 31
Iscritto il: 25 maggio 2015, 12:51
Località: Viterbo
Contatta:

Re: Scelta dello stile e dell'insegnante ed ernia

Messaggioda Andrea AtuttoYoga » 20 settembre 2015, 9:20

X minduniverse,

se da una parte la scelta dello stile di yoga non è facile inizialmente perché ci sono tanti fattori da considerare, dall'altra tutti i tipi di yoga hanno grandi benefici, solo che in ognuno si lavora in modo differente. Alcuni sono più statici, altri più dinamici, altri più meditativi ed altri ancora più fisici.

Siccome molta gente come te ha questo problema della scelta, ho scritto un articolo dove parlo di tutti gli stili di yoga più diffusi attualmente e delle loro caratteristiche. Se vuoi approfondire l'argomento lo puoi trovare qui http://goo.gl/FN0PrM.

Comunque il mio consiglio è di andare nel centro yoga più vicino a te ed iniziare prima possibile, indipendentemente da quale tipologia si pratica. Solo in un secondo momento, dopo che conosci un po' la pratica ed avrai provato vari stili di yoga, potrai fare una scelta migliore per un tipo di pratica più adatta a te.

X Francesco 75,

per i tuoi problemi inizialmente dovrai lavorare con un insegnante che ti segue attentamente, quindi ti coniglio un tipo di yoga terapeutico oppure anche lo stile Iyengar. Anche altri stili andrebbero bene, l'importante è che fai presente i tuoi problemi all'insegnante in modo che ti possa suggerire variazioni degli asana in base ai tuoi problemi.

Comunque per l'ernia ed altri tipi di mal di schiena lo yoga è formidabile e se praticato con costanza può portare a dei risultati incredibili. Se vuoi sapere tutte le ragioni del perché questa disciplina fa così bene per il mal di schiena ti consiglio di leggere questo post http://goo.gl/miOTdK

PS: Spero di essere stato in qualche modo utile :D :D :D
Fondatore del blog http://www.atuttoyoga.it

wonderi
paria
paria
Messaggi: 4
Iscritto il: 27 novembre 2013, 16:43

Re: Scelta dello stile e dell'insegnante ed ernia

Messaggioda wonderi » 20 novembre 2015, 16:58

Penso che la ricerca dello stile di yoga giusto faccia parte di un percorso personale.
Bisogna avvicinarsi alla pratica e praticare con costanza e imparare quale fra i tanti tipi di yoga è il più adatto al nostro corpo.
Purtroppo adesso ci sono tanti tipi di yoga che spesso causano scompiglio nella scelta del corso giusto.
Il mio consigli è quello di cercare uno spazio dedicato a queste discipline per evitare di andare in una palestra dove rischi di essere trattato solo come un numero
E
http://www.lartedivivere.it/yoga/gli-stili-yoga.php


Torna a “Avvicinarsi allo Yoga”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite