come aprire un centro

le lezioni, gli alunni, la formazione, il lavoro dell'insegnante
Avatar utente
Shanti76
sudra
sudra
Messaggi: 35
Iscritto il: 7 gennaio 2008, 15:37

come aprire un centro

Messaggioda Shanti76 » 29 gennaio 2008, 11:48

Salve a tutti,

pratico yoga da otto anni e lo insegno da due, collaborando con associazioni, anche se non ancora a tempo pieno, anche perche' per gestire la quotidianeta' ho bisogno di un entrata fissa. Vorrei ora
riuscire a farlo diventare con il tempo la mia unica attivita'.

Qual'e' la formula piu' sicura e - se possibile semplice - per iniziare? Ho contattato l'Arci, che offre assistenza nella fondazione di un circolo culturale, senza scopo di lucro. I soci pero' devono essere tre, mentre noi per il momento siamo in due... inoltre, non e' chiaro cosa si intende per "senza scopo di lucro" poiche' in realta' se si vuole vivere insegnando il lucro e' giusto che ci sia! Vorrei confrontarmi con colleghi che si sono trovati nella stessa situazione... vorrei inoltre evitare di aprire partita IVA. Intanto, ho chiesto un facsimile dello statuto, pero' vorrei anche contemplare altre formule... confido nel vostro aiuto... intervenite numerosi! :P
Om shanti,

Shanti76

Avatar utente
Shanti76
sudra
sudra
Messaggi: 35
Iscritto il: 7 gennaio 2008, 15:37

come aprire un centro? Bis

Messaggioda Shanti76 » 26 marzo 2008, 22:30

Possibile che un messaggio che dovrebbe essere di interesse generale, soprattutto in questa sezione, sia passato inosservato?!?
:shock:
Ma come, io ero partita tutta fiduciosa, confidando nei colleghi più "anziani" e esperti, sicura di ricevere numerosi riscontri, e invece...! :? Sarà stato un caso? Voglio sperare! E perciò ritento, riproponendo il messaggio... Tra di voi ci sarà pure qualcuno che avendo aperto un centro o un'associazione culturale si sarà trovato ad affrontare le mie medesime problematiche... :roll:
Spero qualcuno voglia perciò - proprio nello spirito dello yoga che secondo me è innanzitutto condivisione - aprirsi sinceramente e dare qualche consiglio, utile a me come ad altri... Fatevi avanti! :D

hanuman
sudra
sudra
Messaggi: 13
Iscritto il: 26 marzo 2008, 16:51
Località: Trento

Messaggioda hanuman » 26 marzo 2008, 23:28

Ciao,
di sicuro l'associazione culturale e/o sportiva è la via più comoda e tranquilla anche da un punto di vista fiscale.
Se cominci a parlare di partita IVA vuol dire che hai le disponibilità e i numeri per fare qualcosa di grosso e allora il discorso potrebbe complicarsi...io te la sconsiglio, personalmente...

labor
brahmana
brahmana
Messaggi: 1026
Iscritto il: 7 ottobre 2005, 16:55

Messaggioda labor » 27 marzo 2008, 14:55

sai vero del nuovo regime fiscale semplificato?

leggi qui

ciao

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3075
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: come aprire un centro? Bis

Messaggioda fabio » 27 marzo 2008, 15:34

Shanti76 ha scritto:Possibile che un messaggio che dovrebbe essere di interesse generale, soprattutto in questa sezione, sia passato inosservato?!?
:shock:
Ma come, io ero partita tutta fiduciosa, confidando nei colleghi più "anziani" e esperti, sicura di ricevere numerosi riscontri, e invece...! :? Sarà stato un caso? Voglio sperare! E perciò ritento, riproponendo il messaggio... Tra di voi ci sarà pure qualcuno che avendo aperto un centro o un'associazione culturale si sarà trovato ad affrontare le mie medesime problematiche... :roll:
Spero qualcuno voglia perciò - proprio nello spirito dello yoga che secondo me è innanzitutto condivisione - aprirsi sinceramente e dare qualche consiglio, utile a me come ad altri... Fatevi avanti! :D


si è discusso più volte sul rapporto yoga/soldi/insegnamento. ti invito a farti un giro in vecchie discussioni. forse cico potrebbe consigliartene qualcuna.
a presto
IL GRANDE CONTROLLORE

Avatar utente
Shanti76
sudra
sudra
Messaggi: 35
Iscritto il: 7 gennaio 2008, 15:37

Messaggioda Shanti76 » 27 marzo 2008, 15:43

So ben poco sul regime fiscale semplificato... e nulla di specifico relazionato all'apertura di un centro yoga... perciò, se hai dei riferimenti, o ti va gentilmente di farmi un sunto tanto per iniziare ad orientarmi, te ne sarei grata (per capire se la cosa sia fattibile nel breve-medio periodo o se rimandare e continuare con le collaborazioni...)

Quanto all'associazione culturale o sportiva, come ho accennato, mi sono informata sulla prima ma non sulla seconda tipologia. Ho notato che vari centri adottano la denominazione di "ass.sportiva dilettantistica". I criteri per la fondazione sono i medesimi dell'associazione culturale (numero minimo di soci, no profit etc...)?

Intanto grazie. Shanti & light

Avatar utente
cico
moderatore
Messaggi: 1238
Iscritto il: 28 ottobre 2004, 14:03
Località: Torino

Re: come aprire un centro? Bis

Messaggioda cico » 27 marzo 2008, 16:09

fabio ha scritto: forse cico potrebbe consigliartene qualcuna.


Chi cerca trova! :)
"Nobody wins unless everybody wins!" - B. Springsteen

labor
brahmana
brahmana
Messaggi: 1026
Iscritto il: 7 ottobre 2005, 16:55

Messaggioda labor » 27 marzo 2008, 16:51

Shanti76 ha scritto:So ben poco sul regime fiscale semplificato... e nulla di specifico relazionato all'apertura di un centro yoga... perciò, se hai dei riferimenti, o ti va gentilmente di farmi un sunto tanto per iniziare ad orientarmi, te ne sarei grata (per capire se la cosa sia fattibile nel breve-medio periodo o se rimandare e continuare con le collaborazioni...)

Quanto all'associazione culturale o sportiva, come ho accennato, mi sono informata sulla prima ma non sulla seconda tipologia. Ho notato che vari centri adottano la denominazione di "ass.sportiva dilettantistica". I criteri per la fondazione sono i medesimi dell'associazione culturale (numero minimo di soci, no profit etc...)?

Intanto grazie. Shanti & light


sono un semplice praticante di Yoga, non lo insegno e non conosco le relative problematiche. perciò non ti posso essere di grande aiuto.

mi pare che tu stia cercando la formula legale più conveniente per poter esercitare la tua opera d'insegnamento dello Yoga..

devi vedere cosa ha fatto chi ha seguito la strada che intendi seguire... e mi pare che è quello che stai cercando. sono questioni legali/burocratiche ed a dir la verità nel forum non ne ho sentito parlare..tuttavia è possibile che sia stato trattato l'argomento.

auguri per la tua ottima iniziativa e benvenuta nel forum!

hanuman
sudra
sudra
Messaggi: 13
Iscritto il: 26 marzo 2008, 16:51
Località: Trento

Messaggioda hanuman » 27 marzo 2008, 17:33

Io insegno yoga e ho un mio centro e per quanto mi riguarda l'associazione culturale o sportiva che dir si voglia mi sembra la soluzione migliore.
Ha senso interessarsi del regime fiscale semplificato in vigore dal 2008 solo se, come dicevo, hai intenzione di impiegare un bel po' delle tue risorse in termini di tempo e denaro per la creazione e/o apertura di un nuovo centro: diciamo che ha senso se lo yoga riesce a diventare una parte integrante del tuo reddito.
Se vuoi solo aprire un corso per alcune persone, più per hobby che altro, ti conviene l'associazione o al limite all'inizio farti ospitare da un'associazione già esistente per capire dal vivo come funziona la gestione anche amministrativa/economica.

Avatar utente
Shanti76
sudra
sudra
Messaggi: 35
Iscritto il: 7 gennaio 2008, 15:37

come aprire un centro

Messaggioda Shanti76 » 12 aprile 2008, 22:25

Grazie a tutti coloro che sono intervenuti, ed a Hanuman per aver fatto riferimento alla sua esperienza personale. Proprio ieri parlavo al telefono con la fondatrice dell'associazione sportiva che ospita uno dei miei corsi, una persona con cui c'e' molta sintonia e un rapporto di stima reciproca... le ho accennato alla mia idea di aprire uno spazio specifico per lo yoga e le e' piaciuta. E le ho chiesto inoltre delucidazioni pratiche sull'associazione.

Al momento, comunque, il fatto di continuare a far un altro lavoro parallelo, per gestire la quotidianieta', diviene sempre piu' pesante. Ad esempio, ho dovuto rifiutare alcune offerte di insegnamento yoga la mattina a causa dell'altro lavoro... Inutile dire che nell'insegnamento dello yoga mi sento molto piu' appagata. Percio' e' arrivato il momento di fare qualcosa in prima persona! Non nego che ultimanente sto riflettendo anche sul fatto che l'insegnamento all'interno di un contesto urbano - soprattutto dove aver spertimentato la vita in ashram - comincia a starmi stretto. Quindi sto seriamente prendendo in considerazione anche la scelta piu' "radicale" di provare l'ashram nel medio-lungo periodo. Ma questo e' un altro discorso... sarebbe interessante aprire un thread sull'argomento e magari lo faro'...

Grazie mille anche per i link al regime semplificato, che leggero' con calma e attentamente...

Se qualcun altro vuole intervenire l'aspetto a braccia aperte! provero' a cercare ancora in archivio, certo... anche se a suo tempo l'avevo gia' fatto e nn avevo trovato nulla che facesse davvero al caso mio. Grazie ancora comunque per ora :)

Yoga ever! :D

Shanti76

DexterGordon
vaisya
vaisya
Messaggi: 84
Iscritto il: 22 settembre 2005, 23:43

Messaggioda DexterGordon » 27 giugno 2008, 13:07

Ciao! stavo leggendo e ho trovato il tuo post, fra l'altro molto interessante. Ho iniziato da insegnare da poco in un centro fitness...bhe, stendiamo un velo pietoso, senza rancore per nessuno, ma sono sempre stata convinta e sempre lo saro' che e' impossibile associare una pratica yogica ad un ambiente del genere. per questo motivo, stavo valutando anch'io l'idea di provare con una piccola associazione. Ho ascoltato vari pareri e riguardo alla tua prima opzione sull'associazione, delle persone che come te erano in due e non in tre, hanno associato come terza persona un familiare o un amico stretto. L'associazione non ha valore commerciale, per questo non ci sono rischi particolari riguardo quote capitali e storie simili.
Un saluto e in bocca al lupo Dex....hem...certo che se abitassimo in zona :P

Vinod
sudra
sudra
Messaggi: 6
Iscritto il: 30 dicembre 2006, 16:09
Località: Crema

Messaggioda Vinod » 29 giugno 2008, 11:48

DexterGordon ha scritto:Ho ascoltato vari pareri e riguardo alla tua prima opzione sull'associazione, delle persone che come te erano in due e non in tre, hanno associato come terza persona un familiare o un amico stretto. L'associazione non ha valore commerciale, per questo non ci sono rischi particolari riguardo quote capitali e storie simili.
:P

Ciao.. posso confermare quanto ha appena detto DexterGordon. Insegno anch'io da 4 anni ma ho la fortuna di abitare in un piccolo paese e pratichiamo in una palestrina del comune di cui pago un affitto. Ma alcuni anni fa, un paio di miei amici avevano aperto un centro e avevano bisogno di un socio. Ho semplicemente dato la mia disponibilità e firmato, senza mai partecipare attivamente ne economicamente con l'associazione. Se il problema è solo il socio mancante puoi chiedere a qualche amico.
Un saluto a tutti
Hari om

cali
sudra
sudra
Messaggi: 16
Iscritto il: 16 gennaio 2007, 18:03
Località: Firenze
Contatta:

Info

Messaggioda cali » 11 marzo 2010, 18:58

Io ho letto tutto ed ho provato a scrivere anche a Shanti76 senza avere una risposta. Ma voi alla fine come avete fatto per costituire un'associazione? Dove devo andare, avete un fac-simile ad doc per costituire un'associazione e magari senza passare da un notaio? VIsto che sono all'inizio e non so se poi ci sarà un seguito? Preferisco fare le cose un passo alla volta. Il mio blocco che un posto dove poter fare yoga lo avrei, al quartiere del mo comune, ma loro possono dare quello spazio ad associazioni e la signora mi ha detto che ho la faccio io oppure mi appoggio ad un'altra cosa che molti mi hanno negato. Voi potete aiutarmi? Grazie!

Avatar utente
Shanti76
sudra
sudra
Messaggi: 35
Iscritto il: 7 gennaio 2008, 15:37

Messaggioda Shanti76 » 12 marzo 2010, 13:27

Ciao,

mi hai scritto solo due giorni fa... un po' di pazienza quindi ;-)
Riguardo al tuo quesito, effettivamente, di solito le sale comunali vengono affidate ad associazioni municipali, raramente a singoli. Io un anno ho collaborato a tale realtà e infatti avevo un rapporto di collaborazione con l'associazione che affittava gli spazi comunali.

Quanto all'apertura del centro, in questi due anni ho continuato a collaborare con associazioni, ma non ho ancora aperto un centro mio, anche perché lo scorso anno mi sono trasferita fuori città, e quindi sto reimpostando un po' tutto. Forse qualcun altro del forum potrà intervenire. In bocca al lupo, ciao :-)

Shanti

cali
sudra
sudra
Messaggi: 16
Iscritto il: 16 gennaio 2007, 18:03
Località: Firenze
Contatta:

Grazie per la risposta

Messaggioda cali » 12 marzo 2010, 17:39

praticamente non hai costituito nessuna associazione. Una cosa che ho pensato oggi è di andare all'Ufficio Registro e chiedere direttamente a loro. La cosa buffa è che alcuni mi dicono che non c'è niente da pagare e altri dicono che ci vogliono 300euro per registrarsi all'Ufficio registro. Spero che ne fra tempo qualcuno possa offrire il suo aiuto!
OM Namah Shivaya


Torna a “Discussioni fra insegnanti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron