Alla ricerca della spada taia

recensioni, richieste e discussioni su libri, video, musiche, riviste spirituali
Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4293
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Messaggioda gb » 20 dicembre 2013, 4:28

matasilogo ha scritto:
gb ha scritto:
matasilogo ha scritto:
gb ha scritto:Matasilogo si puó deporre il Metallo solo quando si é subito su di sé e si é imparato ad usarlo, e non é detto che lo si impari in una vita sola.
Probabilmente tu l'hai giá deposto.
Ti sei separato da due mogli o compagne se non ricordo male, e hai cambiato piú di un lavoro, quindi il Metallo l'hai sicuramente subio e/o usato piú volte ed in maniera pesante.


Non confondere il metallo con la testa.
Cambiare non è una guerra, non ho mai ferito nessuno
O forse si.
A scuola, uno grosso mi picchiava reiteratamente, sistematicamente da un po.
Un giorno gli ho dato una testata ed è rimasto a terra.
Da allora ho sempre lavorato di testa-testa

Non ho lasciato mai debiti di nessun tipo, anzi ho sempre voluto essere in credito.
Perchè il paradiso e l'inferno ce lo facciamo noi quì se abbiamo la percezione o meglio feedback.
PP parla esplicitamentedi spada e la maneggia.
Guarda il linguaggio del corpo.
Non sono come lui
Assolutamente
Lui e lui
e ci fa la sua bella fifura
OM
:lol:

Nessuna confusione matasilogo: il Metallo é una modalitá di utilizzo dell'energia, e di se stessi (rif i 5 elementi). Qualsiasi separazione é un opera di Metallo, per questo ho fatto quei rifermenti a quegli eventi della tua vita che piú volte hai raccontato.

La testata invece era probabilmente Legno.

La spada Taja non é il Metallo, ma una spada (o una rappresentazione di una spada) é fatta di metallo comunque.
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,
nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”
Giovanni Vannucci

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Messaggioda matasilogo » 20 dicembre 2013, 12:16

gb ha scritto:
matasilogo ha scritto:
gb ha scritto:
matasilogo ha scritto:
gb ha scritto:Matasilogo si puó deporre il Metallo solo quando si é subito su di sé ........ fatta di metallo comunque.


Va be come vuoi
Buone feste
OM
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5599
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 20 dicembre 2013, 19:11

Vedi mata lo yoga è uno, ma ovviamente ognuno di noi ha un approccio diverso che dipende dalla sua propria natura.
Io non mi sogno neppure di dire che il mio approccio è giusto e il tuo è sbagliato ( e viceversa, ovviamente), ma è evidente che sono diversi.
Tu sei sincero, buono nell'animo e simpaticamente arruffone (ricordo le tue versioni personalizzate degli yoga sutra, interessanti, ma Patanjali si arrabbiò parecchio e riuscii a calmarlo solo con due confezione di Fiesta Ferrero da venti pezzi).
Io sono più pedante, ossessivo e mi fisso sui testi e sulle interpretazioni dei simboli.
Ovviamente tante cose che io scrivo tu non le capirai.
E, viceversa, io non capisco certe tue osservazioni.
Questa sulla spada vista comer simbolo del male io non la capisco proprio, ad esempio.
Non che la spada non sia nata, anche, per uccidere, tagliare braccia e incutere paura, per carità, ma qui si sta parlando di Yoga, anzi, visto che si parla di te e di me, di Hatha Yoga.
Lo Hatha Yoga è la disciplina che fa capo ad un signore che si chiama Shiva.
Nelle varie leggende, miti e favolette illustrate è sempre lui, il Nataraja, che dona lo hatha yoga agli uomini.
Matsyendranath lo impara da lui, Adishesha/Patanjali lo impara da lui ecc. ecc.
Quando Buddha decide di insegnare lo Yogachara sceglie Shiva (Mahakala) in qualità di protettore della dottrina.
Se si pratica e si studia lo yoga, secondo me, non si può fare a meno di tener conto di Shiva sia come simbolo che come Persona.
Ora, Shiva è colui a cui gli dei consegnano la Spada ASI (l'equivalente indiano della spada taja) per far fuori un paio di migliaia di Danava (-"la Terra"- è scritto nel Mahabharata -" era ebbra di sangue come una cameriera ubriaca che apre le coscie al suo padrone"-).
Shiva è il possessore del magico arco da guerra con cui distrugge la triplice città volante degli Asura (venti, trentamila morti ammazzati, mi pare)
Le armi di Shiva sono tante: spade, tridenti, ascie da guerra, ma anche a pugni ( ne sa qualcosa Pushan il Dio del sole, che nel kalika purana si prende un diretto in bocca che lo lascia senza denti per l'eternità) calci e unghiate (chiedere agli asceti della foresta, al nano dell'ignoranza e alla povera tigre che Shiva trasforma in perizoma) non se la cava male.

Shiva è un Barbaro, è il dio oltre i confini, il dio delle bestie.
Uno che se Brahma guarda con ammirazione la sua sposa, sati, si ritrova svenuto e sanguinante con una testa in meno (ne aveva cinque all'inizio).
Secondo me demonizzare la spada e far finta che Shiva non abbia niente a che fare con lo yoga non porta a niente.
Meglio sarebbe, forse, riflettere sulle valenze simboliche della lama e del metallo.
La spada, il pavone e la tigre sono simboli dell'india
Spada, specchio e collana sono i simboli del giappone.
Spada, rosa e croce sono simboli dell'esoterismo occidentale.
La spada è la discriminazione, jnana, la rosa è bhakti, la croce è il karma yoga (credo).
Una domanda non polemica: ma tu il testo sulla spada taia lo hai letto?
Sai perchè te lo dico? Perché è la base della scuola della spada che risana.
Quella scuola che dal monaco takuan soho, passando per Yamaoka Tesshu (un samurai che non ha mai tirato fuori la katana in un duello in tutta la sua vita)m e Shirai arriva fino a Ueshiba,
Ueshiba è il tizio dell'armonia universale.
del -"se mi attacchi hai già perso.
Non perché sono figo o sono più forte di te, ma perché sono uno con l'universo e la violenza, la sopraffazione non sono in linea con la Legge
"-
Dire, mata, che chi parla di via della spada è un violento mi sembra un pochino riduttivo.
Io non pretendo che tu legga e studi tutti i testi che leggo e studio io, per carità, ma sapendo che insegno yoga e che non uccido neppure gli insetti molesti (sono un maestro della presa con bicchiere cartolina) invece di farmi periodicamente (più o meno a Natale, ogni anno) questi pipponi moraleggianti perché non ti chiedi se per caso la spada ("le spade"), l'arco, l'ascia, il tridente di Shiva, o il disco da guerra di Vishnu, o la mazza ferrata di Vayu non abbiano, altre valenze simboliche oltre all'esaltazione della legge del più forte?

Un sorriso,
P.
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
Toki
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 462
Iscritto il: 2 giugno 2012, 10:33

Messaggioda Toki » 21 dicembre 2013, 0:20

Paolo proietti ha scritto:Patanjali si arrabbiò parecchio e riuscii a calmarlo solo con due confezioni di Fiesta Ferrero da venti pezzi


Beh comunque alla fine una guardatina al forum ogni tanto vale la pena di darla.

Buon Natale a tutti.
Lo Yoga è l'arte di comprendere i paradossi.

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Messaggioda matasilogo » 21 dicembre 2013, 2:13

Paolo proietti ha scritto:Vedi mata lo yoga è uno, ma ovviamente ognuno di noi ha un approccio diverso che dipende dalla sua propria natura.
Io non mi sogno neppure di dire che il mio approccio è giusto e il tuo è sbagliato ( e viceversa, ovviamente), ma è evidente che sono diversi.
Tu sei sincero, buono nell'animo e simpaticamente arruffone (ricordo le tue versioni personalizzate degli yoga sutra, interessanti, ......
Un sorriso,
P.


arruffone

Come al solito tu non sai contenere qualcosa di spregiativo.
Vedi matasilogo, anagramma del mio nome e cognome, inventato da me a scuola ben 70 anni fa vuole parafrasare o far intendere: avvolgitore di matasse di parole per ordinarle e conservarle.

Difatti il filo ben filato dai testi ed immagini che tu trovi (che lavoro) da vari siti con copia incolla come
http://i700.photobucket.com/albums/ww7/ ... n_ej18.jpg
http://www.colourbox.com/preview/1517174-87392-.jpg
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/c ... statue.jpg

https://fbcdn-sphotos-e-a.akamaihd.net/ ... 1652_n.jpg

https://fbcdn-sphotos-e-a.akamaihd.net/ ... 6243_n.jpg

https://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/ ... 8881_n.jpg

https://fbcdn-sphotos-h-a.akamaihd.net/ ... 5610_n.jpg
https://fbcdn-sphotos-c-a.akamaihd.net/ ... 4373_n.jpg
https://fbcdn-sphotos-c-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash4
https://fbcdn-sphotos-c-a.akamaihd.net

https://fbcdn-sphotos-e-a.akamaihd.net

io li svolgo e riavvolgo in matasse per tessere degli abiti a persone che non ne possono più di credere a dei, riti e sacerdoti.
Credere fuol dire non conoscere ma sperare che qualcuno lo guidi e non sarà mai una ricerca personale. Fidarsi dell'ipse dixit.
Vogliono stare meglio e risovere problemi con parole e conoscenze che vanno bene oggi e domani saranno aggiornate con fisiologia, antropologia, neurologia ecc.
Io ho allievi giovani e vecchi e anche se ho fra poco 80 anni sono adatto nel linguaggio e nel fisico nonostante tutto, per risolvere i loro probremi.
Non è più il tempo del credere ma del conosceere e per me lo yoga è una traccia che traduco con il linguaggio delle discipline attuali che non conosci, anzi rifiuti perchè ti attesti su testi di cui la traduzione è ambigua anzi spesso rovescia come tutte le culture misteriche, esoteriche o teiste.
Se fossero chiare non ci sarebbe bisogno di interpretazioni come le tue, solo tue.
Invece di fare apprezzamenti sul "mio Yoga" vedi se il tuo rigorismo sull'om risponde all'aum senza a e senza m come ti avevo proposto con i testi che tu citi.

Comprendi che i rigorismi sono in contrasto nelle migliaia, no milioni, di interpretazioni.
A me basta che le mie posture ed i miei rilassamenti ottengano i risultati attesi perchè prima hanno funzionato per me e poi per i miei allievi-amici perchè io non ricerco il potere che cercano i rigoristi sconfessati tra di loro con mille ...milioni di contraddizioni.
Ti do altro materiale da criticare :
Ho portato le mie dispense di Yoga non ai soliti 8 ma a 12 livelli e l'anno prossimo le aggiorno e amplio. Qualcuna è stata già qui esposta.
Buonanotte a te e a tutti coloro che sono meglio portati a dormire sopra queste inutili diatribe.
Fare bene fa bene
Non scrivo OM tanto
pochi concordano su come andrebbe detto.
Meglio, sentita/o Gaiatri mantra,
propongo la parola
ONDA che sta per vibrazione (troppo lungo)con le 3 note do-mi-sol quindi duale e trino.
......------oòòòndaààààaaa---------...........
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Messaggioda matasilogo » 21 dicembre 2013, 2:25

matasilogo ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:Vedi mata lo yoga è uno, ma ovviamente ognuno di noi ha un approccio diverso che dipende dalla sua propria natura.
Io non mi sogno neppure di dire che il mio approccio è giusto e il tuo è sbagliato ( e viceversa, ovviamente), ma è evidente che sono diversi.
Tu sei sincero, buono nell'animo e simpaticamente arruffone (ricordo le tue versioni personalizzate degli yoga sutra, interessanti, ......
Un sorriso,
P.


arruffone

Come al solito tu non sai contenere qualcosa di spregiativo.
Vedi matasilogo, anagramma del mio nome e cognome, inventato da me a scuola ben 70 anni fa vuole parafrasare o far intendere: avvolgitore di matasse di parole per ordinarle e conservarle.

Difatti il filo ben filato dai testi ed immagini che tu trovi (che lavoro hai fatto) da vari siti con copia incolla come
http://i700.photobucket.com/albums/ww7/ ... n_ej18.jpg
http://www.colourbox.com/preview/1517174-87392-.jpg
http://upload.wikimedia.org/wikipedia/c ... statue.jpg

https://fbcdn-sphotos-e-a.akamaihd.net/ ... 1652_n.jpg

https://fbcdn-sphotos-e-a.akamaihd.net/ ... 6243_n.jpg

https://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/ ... 8881_n.jpg

https://fbcdn-sphotos-h-a.akamaihd.net/ ... 5610_n.jpg
https://fbcdn-sphotos-c-a.akamaihd.net/ ... 4373_n.jpg
https://fbcdn-sphotos-c-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash4
https://fbcdn-sphotos-c-a.akamaihd.net

https://fbcdn-sphotos-e-a.akamaihd.net
(buona norma citare le vere fonti, e non quelle di trasferimento)
io li svolgo e riavvolgo in matasse per tessere degli abiti adatti a persone che non ne possono più di credere a dei, riti e sacerdoti.
Credere fuol dire non conoscere, ma sperare che qualcuno lo guidi e non sarà mai una ricerca su di se
Fidarsi dell'ipse dixit? chi lo fa ancora povero lui.
Questa società ne è il risultato.
Vogliono stare meglio e risovere problemi con parole e conoscenze che vanno bene oggi e domani e saranno continuamente aggiornate con fisiologia, antropologia, neurologia ecc.
Io ho allievi giovani e vecchi e anche se ho fra poco 80 anni sono adatto nel linguaggio e nel fisico nonostante tutto, per risolvere i loro probremi.
Non è più il tempo del credere ma del conosceere e per me lo yoga è una traccia che traduco con il linguaggio delle discipline attuali che non conosci, anzi rifiuti perchè ti attesti su testi di cui la traduzione è ambigua anzi spesso rovescia come tutte le culture misteriche, esoteriche o teiste.
Basta vedere i vocabolari di quasi tutte le lingue antiche
Oggi si rifiuta l'ambiguità perchè fa gravi danni.
Oggi cerchiamo di essere quantitativi e meno qualitativi.
Se fossero chiare non ci sarebbe bisogno di interpretazioni come le tue, solo tue.
Invece di fare apprezzamenti sul "mio Yoga" vedi se il tuo rigorismo sull'om risponde all'aum senza a e senza m come ti avevo proposto con i testi che tu citi.
Invece di fare critiche rispondi alle domande anche con un non so E più bello.
Comprendi che i rigorismi sono in contrasto nelle migliaia, no milioni, di interpretazioni.
A me basta che le mie posture ed i miei rilassamenti ottengano i risultati attesi perchè prima hanno funzionato per me e poi per i miei allievi-amici perchè io non ricerco il potere che cercano i rigoristi sconfessati tra di loro con mille ...milioni di contraddizioni.
Ti do altro materiale da criticare :
Ho portato le mie dispense di Yoga non ai soliti 8 ma a 12 livelli e l'anno prossimo le aggiorno e amplio. Qualcuna è stata già qui esposta.
Buonanotte a te e a tutti coloro che sono meglio portati a dormire sopra queste inutili diatribe.
Fare bene fa bene
Non scrivo OM tanto
pochi concordano su come andrebbe detto.
Meglio, sentita/o Gaiatri mantra,
propongo la parola
ONDA che sta per vibrazione (troppo lungo)con le 3 note do-mi-sol quindi duale e trino.
......------oòòòndaààààaaa---------...........
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5599
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 21 dicembre 2013, 10:44

Dai mata, arruffone non è dispregiativo, e aum - do mi sol , è l'esempio di ciò che intendo.
Si tratta di una interpretazione personale, priva della minima conoscenza della musica indiana.
La mia di conoscenza della musica indiana non è eccezionale, ma abbastanza per sapere che ci sono due AUM, il primo con anusvara (aumnnng) che corrisponde alla penultima sillaba del cerchio delle nitya (chakra della gola) e il pranava (che a sua volta si intende e si ascolta pronuncia in tre maniere diverse) che si pronuncia senza la consonante ma con una nasalizzazione della consonante.
La nota di quest'ultimo è Fa (in sanscrito Madhya che significa medio) Fa#.
E non è che me lo sono inventato: è proprio così.
la frequenza del Fa è la frequenza, dicono, naturale della terra ed è quella a cui si connette il battito cardiaco.

Sei un simpatico arruffone, ma ciò non significa che tu non sia un bravo insegnante e che non sappia trasmettere l'essenza del tuo lavoro agli allievi.

Non arrabbiarti.
Siamo solo diversi.
Credo che siamo, entrambi, in buona fede.
Immagino che a te interessi di più cosa TI RISUONA, cosa senti come buono e giusto.
A me, in questo momento, mi interessa di più sapere cosa intendevano dire davvero Kashyapa, Patanjali, Tirumular, Abhinavaguptha, Gorakhanath.

Non pensare che io non ti apprezzi.
Tutt'altro.
E mi stai simpatico da morire.
Ma quando parli di basi teoretiche dello yoga sei decisamente arruffone.

Un sorriso.
ah..Un ultima cosa-" se vuoi continuare la campagna contro la spada di shiva fai attenzione a non cadere nel gioco delle polemiche: non hai notato che basta contraddirti un attimo per farti saltare la mosca al naso e far mostra di medaglie, diplomi e lettere di raccomandazione?
La spada serve appunto per discriminare tra la conoscenza intuitiva, figlia di mahat (la Dea) e la conoscenza raziocinante, figlia della mente egotica e "dell'immaginario individuale"....
Credo che dovresti un pochino pensare al fatto che l'uso del termine arruffone da parte del maestro d spada (e di yoga) Paolo, abbia scatenato nel maestro di yoga Matasilogo una reazione che quest'ultimo dovrebbe prendere come una lezione.
Le medaglie apposte sul petto sono la corazza che indossiamo per tentare di difenderci dalla spada della discriminazione.
La via della spada è molto profonda, Italo.
Banalizzarla con la filosofia del volemosi bene può portare al massimo i sorrisi e i plausi di qualche new ager, ma non ti aiuterà ad uscire dall'ignoranza.
Un sorriso,
P.
Il Manzo non Esiste

Ventus
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 402
Iscritto il: 9 gennaio 2010, 17:34

Messaggioda Ventus » 21 dicembre 2013, 11:07

Nella mia esperienza, chi si sente minacciato “da ogni arma” e chi si sente offeso da ogni uniforme è esattamente chi sta lavorando per qualche nemico, oppure sono i suoi “utili idioti”, (incoraggiati con la PNL e altri mezzi a pensare come bimbi dell’asilo, mentre fuori si preparano i gulag, i lager e gli autodafè, e ogni violazione della vita e della privacy possibile immaginabile e inimmaginabile).
Chi usa le chiavi di casa o dell’auto, e chi è pronto a chiamare l’ambulanza, i pompieri o il 113 e il 112, nel suo profondo sa distinguere benissimo chi è sempre pronto ad accorrere per difenderlo, anche a prezzo della vita. Certo non fa piacere, questo sì, è ovvio e naturale. Ma è così.

Avatar utente
matasilogo
brahmana
brahmana
Messaggi: 1947
Iscritto il: 16 agosto 2008, 11:41
Località: Villa d'Adda Bergamo
Contatta:

Messaggioda matasilogo » 21 dicembre 2013, 14:48

Paolo proietti ha scritto:Dai mata, arruffone non è dispregiativo, .......
, ma non ti aiuterà ad uscire dall'ignoranza.
Un sorriso,
P.


Ci tengo ad ignorare qualsiasi movimento corporeo atto a tenere in mano un'arma,
tutti sono pregati di deporre qualsiasi arma e pensiero di dtenere un'arma
Prima di entrare e togliersi le carpe sporche di fango o di sangue.

Ma se non sei ignorante della lingua Italiana e del vocabolario dovresti almeno per cortesia, rispetto alla finezza da tenere in un sito come questo e per gli altri utenti che leggono quì, tenere conto che non è gradito.

Ahimsa
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ahiṃsā (devanagari अहिंसा; adattato in Ahimsa) è un termine sanscrito generalmente tradotto con nonviolenza.
Composto da a, "non", e hiṃsā, forma desiderativa del verbo han "uccidere" o "nuocere", nell'induismo "ahiṃsā" indica un concetto più esteso dell'assenza di violenza.

Ahiṃsā è un importante precetto dell'Induismo, del Giainismo e del Buddhismo, citato negli antichi testi delle Upaniṣad già nel IX secolo a.C.[1] Il termine compare per la prima volta nella Chāndogya Upaniṣad.[2]
Il concetto fu poi elaborato e sviluppato nei secoli, in testi come la Bhagavadgītā, i Purāṇa e la letteratura buddista.
Originalmente inteso come "assenza del desiderio di uccidere", ferire o danneggiare in alcun modo qualunque essere vivente[3] (infatti, per Gandhi, chi pratica l'ahimsa deve essere vegetariano), l'accezione moderna più comune è quella di una serie di valori positivi, quali compassione, amicizia, gentilezza, che uniformano e ispirano la convivenza civile.
Il concetto di ahimsa è stato introdotto in Occidente dal padre dell'India moderna, il Mahatma Gandhi.
Ispirati alle sue azioni, sono nati anche movimenti politici non-violenti di tipo occidentale non strettamente legati alle religioni orientali o al rispetto assoluto per tutte le forme di vita.

ONDA
Ultima modifica di matasilogo il 21 dicembre 2013, 23:26, modificato 3 volte in totale.
Leggi i Sutra di Patangiali Edizione tradotta da Taimni o Iyengar.
Nella Natura, nello Yoga, nella Scienza i percorsi si intrecciano e producono l'evoluzione.
Il cambiamento è vita. Meglio collaborare che confliggere.
OM

Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 719
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

Messaggioda Indra » 21 dicembre 2013, 16:10

paolo è un sensuale e questo spesso lo induce ad errare

la spada taia era una spada leggendaria che poteva tagliare qualsiasi cosa

errato

nessuna spada può tagliare sè stessa

aum non è il pranava nè per patanjali nè per svatmarama nè per il tantra
siva è un aspetto di rudra
rudra era la manifestazione della tempesta
la tempesta era una dea
in sumero lil' i tu
colei che conosceva l'esatta pronuncia del vero nome di dio

Esatta è la Bilancia

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5599
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 21 dicembre 2013, 19:16

Che pizza mauro e italo, sempre le stesse storie. uno cita un testo voi ve ne fregate e parlate delle solite cose di cui parlate sempre, cioè, alla fin fine, di voi.
Ma perché non vi leggete il testo di takuan soho che ho citato (più volte) e poi se ne riparla?
Siete come i critici cinematografici che fanno le recensioni senza aver mai visto i film.
State sul pezzo una volta tanto, almeno a natale (?!?)....
Un sorriso,
P.
Il Manzo non Esiste

Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 719
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

Messaggioda Indra » 21 dicembre 2013, 20:06

che pizza paolo sempre la stessa storia
parti da tue personalissime interpretazioni e ne fai delle certezze e te la prendi se te le contestano
te la sei cercata quindi non lamentarti
se tu fossi davvero un maestro di spada sapresti che per discriminare non si adopera una spada ma una piuma
un maestro di yoga sa discriminare tra cakra e bija e
sa che le note adoperate sono sette e che il sol corrisponde a vishudda ed il fa ad anahata
confondi allegramente buddismo tantrico e non con lo yoga

ho letto gli annali ed il libro dei cinque anelli e pratico l'arte della spada
e allora?
magari una di queste volte ti insegnerò qualcosa di yoga
e capirai i tuoi numerosi errori in merito

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5599
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 21 dicembre 2013, 22:22

Dai mauro, non fare il grande maestro illuminato con me. Se no mi tocca regalare le fiesta ferrero anche a babaji. Scialla yoga. Ti suggerivo di leggere il testo di takuan soho che per me è un grande maestro illuminato: ha inventato il wasabi. Takuan soho non paolo e non mauro. Possibile che non riusciate a parlare di altro che di voi stessi e di quanto siete bravi? Rilassatevi ogni tanto. Qui si stava parlando di un maestro zen di 500 anni fa. Se vuoi fare una gara a chi è più fico con la spada o più agile apri un'altro argomento.
Il Manzo non Esiste

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5599
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 21 dicembre 2013, 22:32

Dai mauro, non fare il grande maestro illuminato cone. Se no mi tocca regalare le fiesta ferrero anche a babaji. Scialla yoga. Ti suggerivo di leggere il testo di takuan soho che per me è un grande maestro illuminato: ha inventato il wasabi. Takuan soho non paolo e non mauro. Possibile che non riusciate a parlare di altro che di voi stessi e di quanto siete bravi? Rilassatevi ogni tanto. Qui si stava parlando di un maestro zen di 500 anni fa. Se vuoi fare una gara a chi è più fico con la spada o più agile apri un'altro argomento.
Il Manzo non Esiste

Indra
brahmana
brahmana
Messaggi: 719
Iscritto il: 14 agosto 2011, 15:58

Messaggioda Indra » 22 dicembre 2013, 0:24

non ci provare con i tuoi soliti espedienti per spostare l'attenzione
porta pure dolci preconfezionati a babaji ma girerai in tondo senza mai trovarlo
parlare solo di me?
non attribuirmi le tue azioni
takuan errava sulla spada taia
la vera abilità è lasciare che la spada tagli sè stessa

magari un giorno te lo spiego


Torna a “Testi, video, musiche spirituali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti