Svatmarama - Hathapradipika

recensioni, richieste e discussioni su libri, video, musiche, riviste spirituali
Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5599
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 18 novembre 2006, 15:52

malcolm ha scritto:seguono le descrizioni di alcuni asana, dei quli si dice che il gruppo dei quattro migliori è costituito da: siddha, padma, simha e bhadra. tra di essi è bene praticare sempre il più confortevole siddhasana. (prima lezione.34)


Ricordati che siddhasana è la posizione con il tallone sinistro sotto il perineo,il piede destro nell'incavo tra stinco e coscia che preme la punta del pene.
l'ultima volta che ci siamo visti mi pareva che tu scambiassi siddhasana con swastikasana.
Il Manzo non Esiste

malcolm
brahmana
brahmana
Messaggi: 1228
Iscritto il: 8 febbraio 2006, 9:27
Contatta:

Messaggioda malcolm » 18 novembre 2006, 17:08

senti qui:

36. dopo aver posto la caviglia sinistra sopra il pene, appoggiare su di essa l'altra caviglia: questo è siddhasana.

37. alcuni lo chiamano siddhasana, altri lo conoscono come vajrasana; certi lo denominano muktasana; certi altri guptasana.

questi tre appellativi corrispondono ad altrettante varianti:

vajrasana - posizione del fulmine o del diamante: piede sinistro appoggiato contro il perineo e il tallone del piede destro è posto al di sopra del pene.

muktasana - i talloni sono appoggiati l'uno sull'altro nella regione perineale, da ciò deriva il nome di "posizione libera" in quanto il pene rimane scoperto al di sopra dei talloni.

guptasana - i talloni appoggiati l'uno sull'altro, sono posti sopra il pene: poichè i genitali risultano così coperti dai piedi, questa posizione è detta "celata"

:?

Avatar utente
Toki
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 462
Iscritto il: 2 giugno 2012, 10:33

Re: 12° verso

Messaggioda Toki » 2 maggio 2013, 15:50

HathaJo ha scritto:Lo Yoga si pratica lontano dagli spazi sociali, dalle distrazioni del mondo, nel massimo raccoglimento possibile e, quindi, in solitudine.


Toki ha scritto:O prendi ad esempio talkativeness e company of men: chiacchierare in compagnia è una delle cose solitamente più piacevoli e positive, ma Swatmarama la pone tra gli ostacoli... come mai?


Le masse umane - in quanto tali - sprigionano potenti correnti di energia qualificata dalla pesante vibrazione-radiazione individuata; questa grossolana corrente vibratoria colpisce negativamente organismi sensibili che tentano di alzare le note, i toni, i ritmi.

(...)

Chi non è sensibile, non se ne avvede, ma ciò non toglie che il fenomeno sussista lo stesso.


Raphael, Orfismo e Tradizione Iniziatica.
Lo Yoga è l'arte di comprendere i paradossi.

Avatar utente
stebau
brahmana
brahmana
Messaggi: 538
Iscritto il: 30 luglio 2010, 10:56
Località: PESCARA

Re: 12° verso

Messaggioda stebau » 2 maggio 2013, 18:41

Toki ha scritto:
HathaJo ha scritto:Lo Yoga si pratica lontano dagli spazi sociali, dalle distrazioni del mondo, nel massimo raccoglimento possibile e, quindi, in solitudine.


Toki ha scritto:O prendi ad esempio talkativeness e company of men: chiacchierare in compagnia è una delle cose solitamente più piacevoli e positive, ma Swatmarama la pone tra gli ostacoli... come mai?


Le masse umane - in quanto tali - sprigionano potenti correnti di energia qualificata dalla pesante vibrazione-radiazione individuata; questa grossolana corrente vibratoria colpisce negativamente organismi sensibili che tentano di alzare le note, i toni, i ritmi.

(...)

Chi non è sensibile, non se ne avvede, ma ciò non toglie che il fenomeno sussista lo stesso.


Raphael, Orfismo e Tradizione Iniziatica.


Profondissimo.
Stebau
om sai ram
Nessuno trova la strada per Puttaparthi, se non sono Io a chiamarlo.Sathya Sai Baba.

Ritirando la mente all'interno, puoi vivere dappertutto e sotto qualsiasi circostanza.
R.Maharshi

Avatar utente
padmasana2000
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 285
Iscritto il: 10 febbraio 2006, 17:17
Località: arona

Messaggioda padmasana2000 » 4 maggio 2013, 11:26

Malcolm ha scritto:

questi tre appellativi corrispondono ad altrettante varianti:

vajrasana - posizione del fulmine o del diamante: piede sinistro appoggiato contro il perineo e il tallone del piede destro è posto al di sopra del pene.

muktasana - i talloni sono appoggiati l'uno sull'altro nella regione perineale, da ciò deriva il nome di "posizione libera" in quanto il pene rimane scoperto al di sopra dei talloni.

guptasana - i talloni appoggiati l'uno sull'altro, sono posti sopra il pene: poichè i genitali risultano così coperti dai piedi, questa posizione è detta "celata"



ho letto da qualche parte, non ricordo dove, ma lo posso cercare, che in Guptasana il piede sinistro e' a fianco della natica destra, ed il destro a fianco della natica sinistra. in pratica le ginocchia sono sovrapposte. Il nome deriva dal fatto che anche in questa il pene viene "nascosto" tra la coscia sinistra ed il relativo stinco, e premuto dalla coscia destra.

per quanto riguarda siddhasana, vedrei anche una certa somiglianza con swastikasana ( almeno come lo pratico io ), nel senso che i piedi sono stretti tra stinco e coscia (opposti), ma il tallone sinistro sta sotto il perineo, ed il destro preme sul pene. le dita di entrambi i piedi sono nascoste come in swastikasana, ma la pressione su perineo e pene e' come in siddhasana.

un caro saluto,


Torna a “Testi, video, musiche spirituali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti