Pagina 7 di 8

Inviato: 30 agosto 2007, 17:20
da cit
Non sono in grado di citare gli interventi, o anche soltanto parte di essi, che ciascuno di voi ha fatto su questo argomento "Origine dello Yoga" (che è poi "Perché lo Yoga?", "Perché l'uomo ha praticato, pratica e praticherà lo Yoga?") da più di un anno e mezzo a questa parte.
Li ho letti tutti, per più ragioni, soprattutto per l'interesse che ho verso questo argomento e per il livello degli interventi. Ve ne ringrazio con tutto il cuore.

I vostri interventi spaziano dalla storia, dalla teoria tradizionale alle vostre interpretazioni, che sono vive, di oggi, eppure comprensive della tradizione antichissima indiana, che si perde nella preistoria e che così tanto ha influito sulla cultura occidentale (Santuari greci, Dioniso, Orfismo, Pitagorismo...).

Quello che vi chiedo, se non impossibile, è l'indicazione dei testi antichi e contemporanei (o, almeno, dei più importanti e significativi) che vi hanno consentito di conoscere le cose e di discuterle così come avete fatto.

Anch'io ritengo che la cultura non salvi l'uomo, che ciò che è importante e decisivo è partire, andare (anch'io pratico), ma se uno non sa dove andare, perché non lo ha mai saputo oppure l'ha dimenticato, se un uomo non conosce il luogo dove abita un altro uomo che vi si trova bene e che si sente vivere meglio di lui, che può fare? come fa a partire nella direzione giusta?

Il rischio di sbagliare la via, lo so, è sempre molto alto, anche avendo le indicazioni del percorso, ma è ancora più alto se le indicazioni sono troppo labili e non ha dietro una carta geografica che l'aiuti. Ecco perché questo sito è così importante: non fornisce soltanto informazioni sugli asana, ma, in modo vivo, anche le motiva sotto gli aspetti spirituale e culturale.

Un saluto a tutti.

Inviato: 30 agosto 2007, 18:36
da swa
Ciao Cit.
Questo non è un problema solo tuo...
Difatti, col supermarket spirituale attuale, ci sono in giro tanti di quegli insegnamenti bislacchi e tanti di quei falsi "profeti" che davvero non è facile trovare qualcosa di autentico e che, allo stesso tmpo, risuoni con il tuo essere e la tua dialettica esistenziale...
Per me un libro che è davvero stato una "svolta", un "punto di mutazione", è stato "Io Sono Quello" (Dialoghi con Sri Nisargadatta Maharaj).
Ecco: questo è uno di quei libri che "si bastano" (e basterebbe leggersi bene solo quel libro...), in cui trovi tutto quanto è necessario e oltretutto detto in una maniera così saggia da lasciarti così sorpreso, così stupefatto (e anche schiarito) che realmente può cambiare certi paradigmi - dentro a chi lo legga in sintonia - e far vedere la vita sotto un'ottica completamente nuova.

Un abbraccio

Inviato: 30 agosto 2007, 22:15
da onofrio
Ciao a tutti..
non vorrei che mi fraintendesse.
E' BENE LEGGERE DEI TESTI CHE SI RIFACCIANO AD ANTICHI LIGNAGGI.

e qual'ora si intravveda una strada che crei armonia con se stessi..ben venga.

il mio dire si vuole rifare all'importanza del vissuto e dell'ascolto che riusciremo a produrre noi..con il nostro osservare..ogni giorno.."noi" "non preghiamo ne adoriamo il Gange"..

starà a noi cercare ciò che rappresenta..e non sarà come dirlo.

mi premeva chiarire questo pensiero..
non chiudiamoci mai..osserviamo di continuo..sempre umilmente..

vi porgo i miei saluti
sia lode

Inviato: 30 agosto 2007, 23:04
da Lakshmi
onofrio ha scritto:E' BENE LEGGERE DEI TESTI CHE SI RIFACCIANO AD ANTICHI LIGNAGGI.


Per antichi testi personalmente intendo:
Siva Sutras, Yoga Sutras, Yoga Vasishta, Upanishad, Pratyabhijna-hrdayam, Vijnanabhairava, Kularnava Tantra?,
Bhagavad Gita...
quali altri?.......
Grazie anticipatamente
Lakshmi

Inviato: 30 agosto 2007, 23:10
da onofrio
Piacere di interagire Lakshmi..
ti vedo già in buona compagnia..

ma qual'ora volessi variare un pò..potrei consigliarti anche il libro Tibetano dei morti...

è ottimo.. :lol:

sia lode

Inviato: 30 agosto 2007, 23:16
da onofrio
No dai..non vorrei sembrare troppo fugace..
sai,io stò leggendo in questo periodo..Essenza e scopo dello yoga..
le vie iniziatiche al trascendente..di Raphael..

consigliatomi da Lamberto..e devo dire che è semplice da leggere..e ben fornito di giusti modi per affacciarsi allo yoga..

sia lode

Inviato: 30 agosto 2007, 23:29
da onofrio
Lakshmi ha scritto:
onofrio ha scritto:E' BENE LEGGERE DEI TESTI CHE SI RIFACCIANO AD ANTICHI LIGNAGGI.


Per antichi testi personalmente intendo:
Siva Sutras, Yoga Sutras, Yoga Vasishta, Upanishad, Pratyabhijna-hrdayam, Vijnanabhairava, Kularnava Tantra?,
Bhagavad Gita...
quali altri?.......
Grazie anticipatamente
Lakshmi




EMM..
pensi di riuscire a metterli in pratica tutti?
wow... :roll: ..che mal di testa.. :D

scherzo...
sia lode

Inviato: 31 agosto 2007, 0:39
da Yogavira
Ciao Cit,
apprezzo il tuo tono e il tuo modus operandi.
Vedi, non ricordo bene, ma mi pare labor aprì svariati mesi fa una discussione proprio sull'argomento libri.
Personalmente ti indico come ricerca storico-culturale

Lo Yoga - Mircea Eliade - BUR

come studio personale ti consiglio vivamente

La scienza dello Yoga - I.K. Taimni - Astrolabio - Ubaldini

La Bhagavad Gita (possibilmente commentata ; io ho quella commentata da Bhaktivedanta Swami Prabhupada , quella della collana Gli Adelphi e quella Fabbri Editori a cura di Raniero Gnoli )

La Gheranda Samhita - Edizioni Mediterranee


Teoria e pratica dello Yoga - B.K.S. Iyengar

Naturalmente ci sono tanti altri libri da leggere e studiare.
Concordo con quanto detto da Swa.
Fai comunque una ricerca anche nel forum, troverai parecchi spunti e suggerimenti.
Ciao :)

Inviato: 31 agosto 2007, 1:43
da Lakshmi
onofrio ha scritto:
Lakshmi ha scritto:
onofrio ha scritto:E' BENE LEGGERE DEI TESTI CHE SI RIFACCIANO AD ANTICHI LIGNAGGI.


Per antichi testi personalmente intendo:
Siva Sutras, Yoga Sutras, Yoga Vasishta, Upanishad, Pratyabhijna-hrdayam, Vijnanabhairava, Kularnava Tantra?,
Bhagavad Gita...
quali altri?.......
Grazie anticipatamente
Lakshmi




EMM..
pensi di riuscire a metterli in pratica tutti?
wow... :roll: ..che mal di testa.. :D

scherzo...
sia lode



Non abbiamo deciso di nascere ed incontrare lo yoga in questa vita per metterli in pratica? Certo che si!!!!
Che altro senso avrebbe la vita?
Un bacio
Lakshmi

Inviato: 31 agosto 2007, 1:51
da Lakshmi
onofrio ha scritto:No dai..non vorrei sembrare troppo fugace..
sai,io stò leggendo in questo periodo..Essenza e scopo dello yoga..
le vie iniziatiche al trascendente..di Raphael..

consigliatomi da Lamberto..e devo dire che è semplice da leggere..e ben fornito di giusti modi per affacciarsi allo yoga..

sia lode


Onofrio si chiama per caso Raphael Cushnir?
non trovo altri libri su Amazon...
Grazie
Lakshmi :)

Inviato: 31 agosto 2007, 9:20
da fabio
Lakshmi ha scritto:Onofrio si chiama per caso Raphael Cushnir?
non trovo altri libri su Amazon...
Grazie
Lakshmi :)


http://www.internetbookshop.it/...

Inviato: 31 agosto 2007, 9:39
da Lakshmi
Grazie, stavo cercando proprio un sito internet italiano per comprare libri! :)
Lakshmi

Inviato: 31 agosto 2007, 17:05
da onofrio
Grazie fratello.. :wink:

scusate per il mio essere poco pronto...

ma è il mio status di capra multimediale a farla da padrone..

sia lode

Inviato: 31 agosto 2007, 17:07
da cit
swa ha scritto:Per me un libro che è davvero stato una "svolta", un "punto di mutazione", è stato "Io Sono Quello" (Dialoghi con Sri Nisargadatta Maharaj).
Ecco: questo è uno di quei libri che "si bastano" (e basterebbe leggersi bene solo quel libro...), in cui trovi tutto quanto è necessario e oltretutto detto in una maniera così saggia da lasciarti così sorpreso, così stupefatto (e anche schiarito) che realmente può cambiare certi paradigmi - dentro a chi lo legga in sintonia - e far vedere la vita sotto un'ottica completamente nuova.


Ti ringrazio, Swa,
per l'indicazione di un libro che promette molte cose utili a "cambiare certi paradigmi" e a fare intravedere come può essere rinnovata la vita.
Ti pregherei, se è possibile, di dirmi se l'autore è lo stesso Sri Nisargadatta Maharaj, ed anche chi è l'Editore.
Un abbraccio.

Inviato: 31 agosto 2007, 17:48
da cit
Yogavira ha scritto:...
Vedi, non ricordo bene, ma mi pare labor aprì svariati mesi fa una discussione proprio sull'argomento libri.
Personalmente ti indico come ricerca storico-culturale
Lo Yoga - Mircea Eliade - BUR

come studio personale ti consiglio vivamente
La scienza dello Yoga - I.K. Taimni - Astrolabio - Ubaldini
La Bhagavad Gita (possibilmente commentata ; io ho quella commentata da Bhaktivedanta Swami Prabhupada , quella della collana Gli Adelphi e quella Fabbri Editori a cura di Raniero Gnoli )
La Gheranda Samhita - Edizioni Mediterranee
Teoria e pratica dello Yoga - B.K.S. Iyengar

Naturalmente ci sono tanti altri libri da leggere e studiare.
Fai comunque una ricerca anche nel forum, troverai parecchi spunti e suggerimenti.


Grazie, Yogavira,
per le preziose informazioni. Cercherò anche nel Forum. Avrò molto da leggere, pensare, fare mie tante cose e cercare di viverle.

Anch'io ho da tempo la "Bhagavad Gita" commentata da A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada, Editore Bhaktivedanta Book Trust, Firenze. E' un testo che non mi stanco mai di leggere.
Dello stesso autore ho anche la Sri Isopanisad (non posso scrivere bene, con i segni diacritici al posto giusto), sempre dello stesso Editore. Anche questa è un'opera che non metto mai nel cassetto, perché anch'essa mi serve per la mia vita.

I testi di Mircea Eliade, di I.K.Taimni e la Gheranda Samhita non li ho mai letti.
Il "manuale" di B.K.Iyengar lo acquistai a suo tempo, lo detti in prestito ad un amico e non l'ho più rivisto. Chi sa, poi, se lo ha letto. Penso di riacquistarlo, perché lo ritengo indispensabile per i miei asana quotidiani.

Ciao.