Trasformazione delle emozioni negative

tantra-yoga, vie dello yoga vecchie e nuove
Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5644
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 18 luglio 2012, 21:12

[Se si ha, consciamente o inconsciamente, il desiderio di costruire una struttura le cui fondamenta sono rappresentate da quella tal teoria non si lavorerà per dimostrarne la veridicità , ma per rafforzare la struttura, eliminando gli elementi che potrebbero danneggiarla.



Non è precisamente quello che fai tu continuamente, con una sfacciataggine che ogni volta mi sorprende e mi fa dire sinceramente : "ma allora è proprio un cialtrone". Scusa per l'espressione, ma volevo essere sincero.


Tu veramente affermi che io non ho mai criticato le chiese e i sepolcri imbiancati?
Tu affermi che non ho mai parlato , ad esempio, di non considerazione nel senso ascolto con il medesimo stato d'animo le parole del papa e dell'ormai mitico tabaccaio di piazza mancini?

Tu veramente affermi che io ho affermato nel passato prossimo o remoto , che è giusto non praticare e verificare ma lavorare per dimostrare la veridicità di una teoria o di una ideologia?

Se trovi degli scritti a mio nome che dicano cose simili ti prego di pubblicarli perchè è evidente che sono colto da demenza senile.
Se non li trovi credo che faresti meglio a lasciar perdere la storia del cialtrone.
Non ti pare?

un sorriso,
P.
Il Manzo non Esiste

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2512
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Messaggioda AT » 18 luglio 2012, 22:05

Io affermo che tu hai alcune idee di base, ereditate dalla tua formazione personale. E che hai la tendenza a cercare conferme a quelle idee, anche a costo di stravolgere l'interpretazione dei fatti. Non è forse vero? Non te l'ho fatto notare diverse volte?
Alle volte, il tuo modo di scrivere ricorda molto Alan Watts. Hai le sue stesse ossessioni di base. E i tuoi scritti sulla Chiesa Cattolica, sulle tradizioni indiane o sul modo di praticare le asana risentono di tali ossessioni di base, ma quello che è peggio è che i tuoi ragionamenti o la tua interpretazione dei fatti finiscono con il cercare continuamente conferme a quelle idee di base, senza imparzialità o equanimità. Per quale motivo credi che, in modo del tutto spontaneo, diverse volte leggendo i tuoi scritti abbia detto dentro di me " ma allora è un cialtrone" ? Per aggressività? Per risentimento personale? No, solo per lo spettacolo offerto da quello che avevi scritto.
Una volta hai persino affermato che tutte le dottrine di origine indiana sono di natura non-duale. Affermazione platealmente falsa, ma in quel momento si vede ti suonava bene. Nei tuoi scritti, la complessità, multiformità e ricchezza, con tutte le grandi questioni irrisolte e la loro profondità, delle filosofie orientali vanno perdute sepolte sotto una coltre di spontaneismo naturalistico unilaterale e idealizzato, di sottovalutazione del ruolo dell'individualità, di allergia quasi comica al concetto di volontà. E non dirmi che sono io ad avere le ossessioni opposte, perché io riconosco sempre la storia multiforme e complessa delle varie correnti indù. Siccome hai senz'altro studiato l'argomento approfonditamente, alla base di tale sistematica interpretazione unilaterale e parziale c'è proprio quel difetto che tu rimproveravi alle "Chiese".
Ultima modifica di AT il 18 luglio 2012, 22:24, modificato 1 volta in totale.

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5644
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 18 luglio 2012, 22:15

AT ha scritto:Io affermo che tu hai alcune idee di base, ereditate dalla tua formazione personale. E che hai la tendenza a cercare conferme a quelle idee, anche a costo di stravolgere l'interpretazione dei fatti. Non è forse vero? Non te l'ho fatto notare diverse volte?
Alle volte, il tuo modo di scrivere ricorda molto Alan Watts. Hai le sue stesse ossessioni di base. E i tuoi scritti sulla Chiesa Cattolica, sulle tradizioni indiane o sul modo di praticare le asana risentono di tali ossessioni di base, ma quello che è peggio è che i tuoi ragionamenti o la tua interpretazione dei fatti finiscono con il cercare continuamente conferme a quelle idee di base, senza imparzialità o equanimità. Per quale motivo credi che, in modo del tutto spontaneo, diverse volte leggendo i tuoi scritti abbia detto dentro di me " ma allora è un cialtrone" ? Per aggressività? Per risentimento personale? No, solo per lo spettacolo offerto da quello che avevi scritto.


No,
questo sono motivazione della mente.
Direi..opinioni personali..illazioni.

Ti chiedevo, ma se vuoi non rispondermi.
Cosa hai fatto dopo aver acceso il pc: sei andato sui preferiti a cliccare sull'icona di Yoga.itforum e hai letto tutti i titoli degli argomenti?
Oppure hai selezionato in base agli autori?

Qui ad esempio su questo specifico argomento ho parlato di emozioni e , di estetica indiana e di tecniche di trasformazione delle emozioni negative.

Che c'entrano la chiesa cattolica e Alan Watts (grazie tra l'altro per avermi paragonato ad uno dei più grandi orientalisti del dopoguerra)?

Sicuro che hai selezionato gli interventi a cui rispondere in base a quello?

Un sorriso,
p.
Il Manzo non Esiste

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2512
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Messaggioda AT » 18 luglio 2012, 22:28

Se consideri Alan Watts "un grande orientalista" allora è proprio la conferma di quello che dicevo.
Ma cosa vuoi che abbia fatto? Ho fatto come al solito. Ho dato un'occhiata a quello che c'era scritto di nuovo sul forum: ed ho visto, come spesso accade, alcune frasi che non reputavo giuste. E ho risposto.

Avatar utente
Toki
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 462
Iscritto il: 2 giugno 2012, 10:33

Messaggioda Toki » 19 luglio 2012, 0:22

Argomento interessantissimo che, come spesso accade nella Tela, si disperde in sterili chiacchere.

Paolo proietti ha scritto:Qui ad esempio su questo specifico argomento ho parlato di emozioni e , di estetica indiana e di tecniche di trasformazione delle emozioni negative.


Ho letto e riletto, ma non capisco bene come (secondo te), alla fine della fiera, si faccia a trasformare queste benedette emozioni negative.

Una pratica corretta dell'hata yoga?

Meditazione?

Atteggiamento "equanime" (o distaccato? o cosa?) nella vita di tutti i giorni?

Sbronza al bar con gli amici?

ku
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 378
Iscritto il: 13 gennaio 2006, 13:25

Messaggioda ku » 19 luglio 2012, 3:15

il bastone

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5644
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 19 luglio 2012, 8:21

Toki ha scritto:Argomento interessantissimo che, come spesso accade nella Tela, si disperde in sterili chiacchere.

Paolo proietti ha scritto:Qui ad esempio su questo specifico argomento ho parlato di emozioni e , di estetica indiana e di tecniche di trasformazione delle emozioni negative.


Ho letto e riletto, ma non capisco bene come (secondo te), alla fine della fiera, si faccia a trasformare queste benedette emozioni negative.

Una pratica corretta dell'hata yoga?

Meditazione?

Atteggiamento "equanime" (o distaccato? o cosa?) nella vita di tutti i giorni?

Sbronza al bar con gli amici?


Non l'ho ancora scritto.
Quale è l'emozione negativa che associ all'impazienza?
Ti rispondo con argomento a parte, ma prima di consiglio ti leggere l'argomento "Le cinque famiglie mistiche" e l'argomento "Rasa".

Un sorriso,
p.
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
Toki
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 462
Iscritto il: 2 giugno 2012, 10:33

Messaggioda Toki » 19 luglio 2012, 10:04

Paolo proietti ha scritto:Quale è l'emozione negativa che associ all'impazienza?
p.


Mi verrebbe da dire l'avidità, anche se non appartiene alle cinque famiglie.

Telesio
sudra
sudra
Messaggi: 26
Iscritto il: 13 giugno 2012, 17:51

Messaggioda Telesio » 19 luglio 2012, 10:09

Paolo proietti ha scritto:Quale è l'emozione negativa che associ all'impazienza?
Un sorriso,
p.


Amico mio, e l’emozione negativa legata a voler mostrare sempre l’imperfezione altrui?

Mi interessava questa sua postilla;

Ogni moto del corpo e dell'anima (c'è forse differenza?) nasce da uno degli 8 rasa o da una combinazione di essi ed èespressione di uno degli 8 bhava o di una combinazione di essi.


Sostiene quindi che non vi è differenza fra corpo e anima? Mi potrebbe approfondire, se ha tempo e voglia?

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5644
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 19 luglio 2012, 10:17

Toki ha scritto:
Paolo proietti ha scritto:Quale è l'emozione negativa che associ all'impazienza?
p.


Mi verrebbe da dire l'avidità, anche se non appartiene alle cinque famiglie.

ogni emozione negativa è una combinazione delle altre.
L'avidità cosa è secondo te?
La voglia di accumulare?
Il desiderio insaziabile?
L'orgoglio di mostrare ciò che si è accumulato?
l'attaccamento ai beni materiali e l'ansia di possesso?
L'ignoranza del fatto che in tutti gli esseri viventi c'è un riflesso divino per cui siamo uguali dinanzi a Dio e Agli uomini?

E il desiderio di appropriarti di qualcosa cosa scatena?
Rabbia e aggressività nei confronti di chi consideri un possibile avversario?
Paura che ti si tolga cosa hai ottenuto con il lavoro, con la fortuna o con la nascita?
Invidia nei confronti di chi possiede più di te?

Che immagine o colore o suono , nel tuo immaginario, attribuisci all'avidità?

In che zona del corpo senti un riflesso quando hai il desiderio di appropriarti di qualcosa?

In che zona del corpo senti un riflesso quando hai paura che ti tolgano qualcosa che ti appartiene?

E qual'è la qualità di questo riflesso?
Caldo, freddo.
Forte, debole.
Avvolgente, penetrante.
Veloce, lento.
Diretto verso l'esterno o verso l'interno.....
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
Toki
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 462
Iscritto il: 2 giugno 2012, 10:33

Messaggioda Toki » 19 luglio 2012, 10:40

Paolo proietti ha scritto:L'avidità cosa è secondo te?


Nel mio caso, al massimo potrebbe essere una sorta di "ingordigia" nel percorso di crescita personale. Vi ho fatto riferimento solo perchè la collegavo all'impazienza.

ku
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 378
Iscritto il: 13 gennaio 2006, 13:25

Messaggioda ku » 20 luglio 2012, 21:36

il messaggio di prima non ci appizzava una cippa qua
scusate l'intromissione
arrivederci

ku
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 378
Iscritto il: 13 gennaio 2006, 13:25

Messaggioda ku » 20 luglio 2012, 23:14

era stata scritta per una discussione
che si è smaterializzata a quanto pare
e quindi ve la azzecco qua
qua qua
--------------------------------------------------------
Prima del Padre i figli
Suono senza parole
Onde nel mare

S’alza il vento
Vuoto è forma
E il colore s’impone

Sempre aperto il cerchio
L’uomo sulla soglia
Dentro è fuori

KU


Torna a “Tantra e altre vie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti