Le cinque guaine ed i cinque palazzi

tantra-yoga, vie dello yoga vecchie e nuove
Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5644
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Le cinque guaine ed i cinque palazzi

Messaggioda Paolo proietti » 19 novembre 2011, 0:05

L'Essere secondo lo Yoga, si esprime sia a livello universale che a livello soggettivo, attraverso cinque involucri o guaine chiamate कोश kośa :

Annamayakosa o guaina del Cibo;
Pranomayakosa o guaina delle energie;
Manomayakosa o guaina della mente sensitiva;
Buddhimayakosa ( vijnanamayakosa) o guaina dell'intelletto;
Anandamayakosa o guaina della beatitudine.


Nel tantra le guaine sono le "stanze o corti" in cui Siva si esibisce in cinque diversi tipi di danza:
la prima, detta राज rāja सभा sabhā letteralmente "corte/sala del consiglio" del Re , corrispondente ad Annamaya kosa , è "formata" dai tre cakra inferiori ed è "illuminata" dalla luce di Brahmà.

La seconda, detta देव deva सभा sabhā, o corte/sala del dio (degli dei), corrispondente a pranomayakosa , è "formata" da anahata cakra e da Visudda cakra ed è illuminata dalla luce di Visnu.

La terza, detta नृत्त nṛtta सभा sabhā, o corte/sala della danza, corrispondente a manomayakosa, è formata da ajna cakra ed è "illuminata" dalla luce di Rudra.

La quarta, detta कनक kanaka सभा sabhā o corte d'oro, corrisponde a buddhimaya kosa , è formata da nada e bindu (zona superiore ad ajna cakra) ed è illuminata dalla luce di Mahesha (siva maha Isvara).

La quinta detta चित् cit सभा sabhā o corte/sala dell'intelligenza/spirito/essere, corrsipondente a Anandamaya kosha, è "formata" da sahasrara cakra ed è illuminata dalla luce di sadasiva.


Immagine


Ogni sala è divisa dalla altre da un muro o cancello ed è raggiungibile attraverso uno specifico sentiero (prakaram).

Le mura simboleggiano i nodi da sciogliere o i cancelli da aprire.

I nodi della conoscenza sono cinque, uno per ogni guaina.


Immagine

Nel taoismo, a riprova dell'identità delle tradizioni, il lavoro dell'alchimia interiore si svolge "all'interno di 5 corti o palazzi".

Il primo è detto MING MEN HUANG TING GONG o Palazzo della corte gialla ed è situato nella zona del svadhistana cakra.

Il secondo è detto MING TANG o Corte/sala della Luce (Padiglione luminoso) ed è situato all'altezza di Anahata cakra.

Il terzo è TIAN MEN Porta celeste (?) ed è situato nella zona della nuca o secondo alcuni al centro delle scapole.

Il quarto è detto MING GONG: o sala o della luce, situato al centro del cranio.

Il quinto è senza nome ed è situato sopra la fontanella (sahasrara cakra).

Con il corretto lavoro di trasformazione e utilizzazione dei "tre tesori"(San Bao, ovvero QI, JING e SHEN ( energia primaria, energia sessuale o essenza, energia spirituale) si entra nel palazzo senza nome dove ci si congiunge con il Vuoto.




Analogamente nel tantrismo saiva nella quinta sala si realzza Siva come Sunya, ovvero come Vuoto.



Immagine
maestra taoista




Immagine
durga
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
dattatreya
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 350
Iscritto il: 23 febbraio 2010, 9:46
Contatta:

Messaggioda dattatreya » 19 novembre 2011, 16:57

Molto interessante.

Nella tradizione kriya, i kosha rappresentano i 5 involucri che oscurano l'anima. Viene fatto l'esempio della spada (l'anima) posta in una fodera fatta di 5 strati di ferro, rame, argento, oro e platino.

L'annamaya kosha (involucro del cibo e della materia) è l'involucro del corpo materiale e del mondo materiale, legato a muladhara chakra. Ricopre i 16 elementi di cui è fatta la materia.

Il pranayama kosha (involucro dell'energia), legato a svadhistana chakra, il manomaya koshna (involucro dei sensi), legato a manipura chakra, ed il jnanamaya kosha (involucro dell'intelletto), legato a anahata chakra, sono gli involucri del corpo astrale e del mondo astrale. Ricoprono i 19 elementi di cui è fatto il mondo astrale.

L'anandamaya koshna (involucro della beatitudine), legato a vishuddha chakra, è l'involucro del corpo causale e del mondo causale. Ricopre i 35 elementi di cui è fatto il mondo causale, ossia gli elementi del mondo materiale sommati ai 19 del mondo astrale.

In ajna chakra c'è l'illuminazione, mentre in sahasrara la liberazione, di conseguenza non hanno involucri.
Sahasrara è il centro vitale che permette il funzionamento dei 19 elementi astrali.


Torna a “Tantra e altre vie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite