Donna Cielo

tantra-yoga, vie dello yoga vecchie e nuove
Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5644
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Donna Cielo

Messaggioda Paolo proietti » 26 ottobre 2011, 13:52

Fuoco è il Cielo.
Il Sole è legna da ardere
E i suoi raggi raggi sono fumo.
Fiamma è il giorno e la luna le sue braci.
Scintille sono le stelle.
E' in questo fuoco che gli dei sacrificano la Fede.
[.......]


Fuoco è la Donna
Legna da ardere il maschio (pene, pene in erezione).
Il desiderio che stordisce gli amanti è il fumo , e la Sua Vagina (Inguine, fiore del suo inguine) la fiamma.
L'unione è la brace e l'orgasmo la scintilla che ravviva.
E' In questo fuoco che gli dei sacrificano lo Sperma
E' da questa offerta che sorge la vita.



Immagine



Con queste parole (la traduzione/interpretazione è di ryu no kokyu), tratte dalla Chandogya Upanishad Shankara rispose ad una domanda di Gaudapada sul Brahmasutra di Badarayana.

Si tratta di un brano della Chandogya Upanishad riportato nel Film in sanscrito Adi Shankaracharya prodotto, credo nel 1983 con la collaborazione e la consulenza, a quanto ho capito dai titoli di testa, degli Shankaracharya di kanci, Sringeri, Jotimar ecc.

http://www.youtube.com/watch?NR=1&v=9jj1H4ZeXmU

Potrebbe essere interessante notare come per la Chandogya upanishad, per Shankara e per Gaudapada, il Cielo, inteso come Spazio onnipervadente, è assimilato in qualche modo alla Donna.
Il desiderio erotico ai raggi del sole,
La vagina al giorno ed il fare l'amore alla luna.

Se è vero, come presumo , che Shankara bhagavadpada è vissuto in un epoca assai vicina a quella del Buddha e di Patanjali (vari secoli prima di Cristo, quindi, e non nell'ottavo secolo d.C. come riportato da molte fonti) viene da pensare che nei testi più antichi la figura della donna fosse vista in maniera assai diversa da ciò che immaginiamo.

Si potrebbe quasi supporre che la Donna per i rishi della Chandogya fosse il Cielo, cui solitamente noi occidentali diamo una connotazione maschile.......
Il Manzo non Esiste

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2512
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Messaggioda AT » 26 ottobre 2011, 21:14

Non solo "noi occidentali". Tutte le filosofie cinesi sono attraversate dal simbolismo della polarità Yin-Yang. E una delle più tipiche rappresentazioni di tale polarità è Terra-Cielo, Femminile-Maschile, Notte-Giorno. Ai pensatori cinesi sembrava ovvio associare la ricettività della Terra, che viene "fecondata" dai raggi del sole e dalla pioggia provenienti dal Cielo, alla Donna.
E' quasi sempre tipico associare la Donna alla Notte e alla Terra, dall'Africa alla Cina all'India. Però a volte tutti questi simbolismi non corrispondono, rivelando forse i limiti di tale modo di ragionare.


Torna a “Tantra e altre vie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite