Superorgasmo

tantra-yoga, vie dello yoga vecchie e nuove
quieora
vaisya
vaisya
Messaggi: 52
Iscritto il: 27 luglio 2009, 11:16

superorgasmo

Messaggioda quieora » 8 settembre 2009, 12:58

conosco anch'io le nefandezze che esistono al mondo.
scusa davi, ma cosa cambia nel mondo se io e altri cerchiamo una crescita spirituale? perchè, secondo te , se una persona ricerca la Verità,non può al contempo preoccupasi di problemi sociali? e, se ne hai voglia, spiegami cosa hai fatto finora o cosa intendi fare per risolvere ad esempio i problemi che hai linkato.
felice cammino!

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3075
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Messaggioda fabio » 8 settembre 2009, 15:10

davi ha scritto:perchè vuoi risvegliare kundalini?
sei Dio, a che ti serve...

Vediamo se vi faccio gelare il sangue
http://it.wikipedia.org/wiki/Violenza_di_genere
http://it.wikipedia.org/wiki/Mutilazion ... _femminili


:shock: :?: :shock:
IL GRANDE CONTROLLORE

Avatar utente
Marco Rotonda
vaisya
vaisya
Messaggi: 161
Iscritto il: 12 gennaio 2006, 13:51

Messaggioda Marco Rotonda » 8 settembre 2009, 17:54

Paolo:
:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

mi sa che ci risentiremo presto... al mio ritorno a Roma... capisco benissimo quello che dici... è che leggendo alcune cose... così... mi faccio prendere la mano...

Davi:
se mi hai criticato per il Maestro... beh... è nel Bihar (India)... per trovarlo... non l'ho trovato su un volantino, nè in internet, nè altro... sono stato introdotto da un ragazzo che faceva il dottorato in sanscrito alla BHU (Università di Benares(Varanasi)) e chemi dava ripetizioni di sanscrito e solo dopo mesi che lo frequentavo e che sapeva che ero interessato al Tantra... figlio di un famoso pandit nonchè tantrico... la cosa strana (almeno per me) è che lui (il padre del ragazzo) non mi ha accettato ma mi ha inviato da quest'altro maestro (forse perchè molto più giovane, almeno mi sono fatta quest'idea)... sono stato dal mio Baba per alcuni giorni a parlare e a conoscerci... abbiamo meditato assieme... e praticamente dopo più di un mese mi ha accettato...

questo giusto per chiarezza...

Poi... Davi... non capisco bene una cosa... se sei Dio e non ti serve il risveglio della kundalini... non dovresti chiamarti देव (Deva) :mrgreen:
ho fatto una ricerchina ed ho trovato धाविका (dhaavikaa)... ma significa corridore...
quindi, parafrasando... corri Davi, corri :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2512
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Messaggioda AT » 8 settembre 2009, 19:53

Io non ho dato nessuna interpretazione soggettiva di Patanjali o del Samkhya. Ho solo notato che:
1. Nessun essere umano (neanche uno yogi) può funzionare, comprendere, svilupparsi,vivere,comunicare, ragionare e relazionarsi senza memoria, giusta conoscenza, sonno, immaginazione. Per cui è evidente che "sospensione" non significa disfarsi di tali funzioni.
2. Esiste una differenza tra "memoria" e "passato".
Il passato non può essere definito come modificazione della mente (e basta).
Ho fatto anche notare come il sistema di Patanjali non mi soddisfi, e mi faccia pensare a qualcosa di imperfetto e talvolta anche abbastanza pericoloso. Questo, se vuoi, è un giudizio soggettivo, non una interpretazione soggettiva. Ho detto che tale sistema non mi convince del tutto, pur riconoscendone l'elevato valore, non ho cercato di snaturarne il significato con interpretazioni soggettive.

davi
sudra
sudra
Messaggi: 9
Iscritto il: 30 agosto 2009, 16:23

Messaggioda davi » 8 settembre 2009, 20:01

Ah ah ah ah bella Marco :)

Dunque:
Sono con Amnesty International per quanto riguarda i diritti umani
In italia con Zeroviolenzadonne e l'UDI
A livello internazionale il Vagina-day lotta parecchio contro la "cultura dello stupro".

Questo non piacera ad alcune persone, la Chiesa Cattolica e tantissime religione sono tutte patriarcali e considerano la donna un oggetto per fare figli; della serie:-"a che serve la macchina a spostarsi, e una femmina a fare figli...
La verginità assume valore proprio perchè una donna non vergine viene considerata come un oggetto di 2° mano, già "usata" da un altro uomo.
Il burqa (islam) umilia ancora di piu' la donna, della serie:-"nascondo la MIA donna dagli occhi di altra gente per evitare che a loro piaccia e cerchino di rubarmela", un pò come "tengo i gioielli in cassaforte per evitare che li perdo".
Questo MIA non piace proprio.

Per quanto riguarda il fondamentalismo religioso che fra l'altro non si batte solo per i diritti delle donne ma per la laicità seguo l'UAAR.

Per quanto riguarda la fame nel mondo, sarebbe il caso di consumare meno carne, o non mangiarne affatto e scegliere una alimentazione vegetariana. Consuma meno risorse nel pianeta.

Seguo campagne per le libertà digitali, la diffusione del sapere tramite l'abolizione del copyright in favore del copyleft e la libera circolazione delle idee tramite l'abolizione dei brevetti.
Per questo la Free Software Foundation è punto di riferimento, in Europa c'è una sorella che si batte egreggiamente ogni anno per impedire che il Parlamento Europeo estenda la legislazione dei brevetti al software (cosa che negli USA è presente)
La diffusione del sapere a costo zero, senza l'obbligo di dover pagare è etico, nel 3° mondo la gente non ha i soldi per comprarsi da mangiare, figuriamoci un libro, la conoscenza rende la società piu' giusta.
Andrebbe tutelato anche l'anonimato online sia per la libertà di espressione che per lottare contro la Data Retention (fuga di informazioni sensibili per il controllo digitale), gli Hackers italiani si radunano ogni anno, può partecipare chiunque, si discute di questi pericoli e della censura online.

Ciao e a dopo, un bacio

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5644
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 8 settembre 2009, 20:17

davi ha scritto:Ah ah ah ah bella Marco :)

Dunque:
Sono con Amnesty International per quanto riguarda i diritti umani
In italia con Zeroviolenzadonne e l'UDI
A livello internazionale il Vagina-day lotta parecchio contro la "cultura dello stupro".

Questo non piacera ad alcune persone, la Chiesa Cattolica e tantissime religione sono tutte patriarcali e considerano la donna un oggetto per fare figli; della serie:-"a che serve la macchina a spostarsi, e una femmina a fare figli...
La verginità assume valore proprio perchè una donna non vergine viene considerata come un oggetto di 2° mano, già "usata" da un altro uomo.
Il burqa (islam) umilia ancora di piu' la donna, della serie:-"nascondo la MIA donna dagli occhi di altra gente per evitare che a loro piaccia e cerchino di rubarmela", un pò come "tengo i gioielli in cassaforte per evitare che li perdo".
Questo MIA non piace proprio.

Per quanto riguarda il fondamentalismo religioso che fra l'altro non si batte solo per i diritti delle donne ma per la laicità seguo l'UAAR.

Per quanto riguarda la fame nel mondo, sarebbe il caso di consumare meno carne, o non mangiarne affatto e scegliere una alimentazione vegetariana. Consuma meno risorse nel pianeta.

Seguo campagne per le libertà digitali, la diffusione del sapere tramite l'abolizione del copyright in favore del copyleft e la libera circolazione delle idee tramite l'abolizione dei brevetti.
Per questo la Free Software Foundation è punto di riferimento, in Europa c'è una sorella che si batte egreggiamente ogni anno per impedire che il Parlamento Europeo estenda la legislazione dei brevetti al software (cosa che negli USA è presente)
La diffusione del sapere a costo zero, senza l'obbligo di dover pagare è etico, nel 3° mondo la gente non ha i soldi per comprarsi da mangiare, figuriamoci un libro, la conoscenza rende la società piu' giusta.
Andrebbe tutelato anche l'anonimato online sia per la libertà di espressione che per lottare contro la Data Retention (fuga di informazioni sensibili per il controllo digitale), gli Hackers italiani si radunano ogni anno, può partecipare chiunque, si discute di questi pericoli e della censura online.

Ciao e a dopo, un bacio

bene.
troverai molte persone sul forum sensibili al discorso dei diritti umani , della donna e dei soggetti deboli e della necessità di risolvere il problema della fame del mondo.


mi sbilancio nel dire che la stragrande maggioranza degli iscritti al forum è sensibile a questi temi.

ne troverai pochissimi di fautori del libero stupro e della necessità della morte precoce degli abitanti dell'africa ai fini della risoluzione del problema del sovraffollamento del pianeta.

ma , probabilmente per limiti mentali miei, non riesco a capire che c'azzecca con "Tantra ed altre vie".

in altri tempi, quand'ero più giovane e maleducato, ti avrei risposto: "cambia spacciatore!"
ma i tempi passano, l'acqua scorre sotto i ponti,non c'è più religione, i soldi non fanno la felicità e moglie e buoi dei paesi tuoi.

ci sentiamo( forse)
p.
Il Manzo non Esiste

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2512
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Messaggioda AT » 8 settembre 2009, 23:13

Il sistema del Samkhya e lo Yoga di Patanjali hanno in comune l'accento posto sulla distinzione tra Prakriti e Purusha. Per giungere a realizzare il Purusha (o i Purusha, plurali e individuali, come nel genuino sistema Samkhya) si cerca di acquisire una certa libertà rispetto alle modificazioni della mente. Ma le modificazioni della mente sono la vita stessa: per cui è evidente che si tratta di un distacco, di un liberarsi dall'identificazione automatica per giungere a percepire qualcos'altro (il Purusha), non di soppressione. Ciò che lascia perplessi, e Raphael nel suo commento conferma tale perplessità, è il fine ultimo, ovvero l'isolamento del Purusha rispetto alla Prakriti (Raphael dice: chi, dopo aver contemplato la luce del Sole, oserebbe ancora volgere il proprio sguardo ai deboli raggi della Luna?) Si tratta di una profonda realizzazione, o di un estremo narcisismo senza Narciso? Doppio narcisismo: rispetto alla Prakriti, la cui esistenza serve solo per giungere a liberarsene, e rispetto forse all'alterità, alla trascendenza Divina, situata ben al di là del Purusha?

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5644
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 8 settembre 2009, 23:24

AT ha scritto:Il sistema del Samkhya e lo Yoga di Patanjali hanno in comune l'accento posto sulla distinzione tra Prakriti e Purusha. Per giungere a realizzare il Purusha (o i Purusha, plurali e individuali, come nel genuino sitema Samkhya) si cerca di acquisire una certa libertà rispetto alle modificazioni della mente. Ma le modificazioni della mente sono la vita stessa: per cui è evidente che si tratta di un distacco, di un liberarsi dall'identificazione automatica per giungere a percepire qualcos'altro (il Purusha), non di soppressione. Ciò che lascia perplessi, e Raphael nel suo commento conferma tale perplessità, è il fine ultimo, ovvero l'isolamento del Purusha rispetto alla Prakriti (Raphael dice: chi, dopo aver contemplato la luce del Sole, oserebbe ancora volgere il proprio sguardo ai deboli raggi della Luna?) Si tratta di una profonda realizzazione, o di un estremo narcisismo senza Narciso? Doppio narcisismo: rispetto alla Prakriti, la cui esistenza serve solo per giungere a liberarsene, e rispetto forse all'alterità, alla trascendenza Divina, situata ben al di là del Purusha?


sarebbe meglio approfondire il concetto di purusha prakrti.
non è per mancarti di rispetto, ma mi pare che tu abbia un'idea personale di concetti che sono sviluppati e codificati in altro modo.

nel sanathana dharma si parla di shakti , di maya, di prakrti e di prithvi.

sono per così dire stati percettivi che appaiono come condensazioni progressive dell'energia nata dalla polarizzazione del principio.

pensare, per esempio, a purusha come spirito e prakrti come materia è una semplificazione che non coincide (almeno non completamente) con l'insegnamento tradizionale.

se si vuole usare i termini purusha prakrti occorre tener presente che hanno un significato diverso da quello che possiamo intuire noi occidentali cresciuti nella cultura cattolica.

un abbraccio.
r.
Il Manzo non Esiste

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2512
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Messaggioda AT » 9 settembre 2009, 4:07

Ma davvero pensi che non mi ricordi qual è il significato che assumono nel Samkhya Prakriti e Purusha?
Nel Samkhya l'attività incessante della Prakriti produce il mondo fisico e tutto il mondo mentale, compreso il senso dell'io e l'intelletto. Il fine del Purusha è raggiungere l'isolamento, non essere più confuso, colorato, ricoperto dalla Prakriti. Come la danzatrice cessa la sua attività dopo essersi mostrata al pubblico, così la natura si ritira dopo che il Purusha ha ottenuto la conoscenza discriminativa. Indipendenza, isolamento del Purusha.

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5644
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 9 settembre 2009, 10:05

AT ha scritto:Ma davvero pensi che non mi ricordi qual è il significato che assumono nel Samkhya Prakriti e Purusha?
Nel Samkhya l'attività incessante della Prakriti produce il mondo fisico e tutto il mondo mentale, compreso il senso dell'io e l'intelletto. Il fine del Purusha è raggiungere l'isolamento, non essere più confuso, colorato, ricoperto dalla Prakriti. Come la danzatrice cessa la sua attività dopo essersi mostrata al pubblico, così la natura si ritira dopo che il Purusha ha ottenuto la conoscenza discriminativa. Indipendenza, isolamento del Purusha.

è un pochino più complesso at.
diciamo che questa è una semplificazione.
devi sapere che sono contemplati tre diversi purusha, che significa Uomo (viagra purusha è l'uomo tigre).
prakrti non produce affatto il mondo fisico.
il mondo fisico è pritvhi.

i principi sono 25 nella manifestazione, ma sfrugugliando pare siano 36.

se fai un pò di ricerche anche su internet troverai notizie interessanti,
naturalmente puoi continuare a pensarla come ti pare.
un abbraccio.
r.
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
anais
brahmana
brahmana
Messaggi: 1239
Iscritto il: 25 gennaio 2007, 23:13
Località: ovunque e da nessuna parte

Messaggioda anais » 9 settembre 2009, 12:35

paolo mi sei mancato taaaaanto!!!
Se per la gioia cammini a un metro da terra, niente ti farà inciampare.

AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2512
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Messaggioda AT » 9 settembre 2009, 14:14

Paolo proietti ha scritto:
AT ha scritto:Ma davvero pensi che non mi ricordi qual è il significato che assumono nel Samkhya Prakriti e Purusha?
Nel Samkhya l'attività incessante della Prakriti produce il mondo fisico e tutto il mondo mentale, compreso il senso dell'io e l'intelletto. Il fine del Purusha è raggiungere l'isolamento, non essere più confuso, colorato, ricoperto dalla Prakriti. Come la danzatrice cessa la sua attività dopo essersi mostrata al pubblico, così la natura si ritira dopo che il Purusha ha ottenuto la conoscenza discriminativa. Indipendenza, isolamento del Purusha.

è un pochino più complesso at.
diciamo che questa è una semplificazione.
devi sapere che sono contemplati tre diversi purusha, che significa Uomo (viagra purusha è l'uomo tigre).
prakrti non produce affatto il mondo fisico.
il mondo fisico è pritvhi.

i principi sono 25 nella manifestazione, ma sfrugugliando pare siano 36.

se fai un pò di ricerche anche su internet troverai notizie interessanti,
naturalmente puoi continuare a pensarla come ti pare.
un abbraccio.
r.

Bene, a questo punto col superorgasmo tutto questo non c'entra più niente, per cui si potrebbe aprire una discussione su "Le strofe del Samkhya", anche perché se non sbaglio non c'è mai stata.


Torna a “Tantra e altre vie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti