Via della mano sinistra-destra.

tantra-yoga, vie dello yoga vecchie e nuove
AT
brahmana
brahmana
Messaggi: 2512
Iscritto il: 28 marzo 2005, 19:38

Via della mano sinistra-destra.

Messaggioda AT » 29 maggio 2008, 18:23

Questa è una domanda seria per chi sia esperto di tale argomento. Vorrei sapere quale definizione dareste di Vama e Daksina Marga dal punto di vista della tradizione tantrica. In occidente c'è molta confusione al riguardo. Ad esempio, nell'occultismo occidentale è diffusa la convinzione che la via destra rappresenti la via dell'unione con Dio, mentre la via sinistra sia la via dell'autodeificazione contro Dio, cioè diventare un dio indipendente e separato, liberandosi da Dio attraverso le forze oscure e caotiche (qliphoth).

Avatar utente
Marco Rotonda
vaisya
vaisya
Messaggi: 161
Iscritto il: 12 gennaio 2006, 13:51

Re: Via della mano sinistra-destra.

Messaggioda Marco Rotonda » 2 giugno 2008, 14:42

AT ha scritto:Questa è una domanda seria per chi sia esperto di tale argomento. Vorrei sapere quale definizione dareste di Vama e Daksina Marga dal punto di vista della tradizione tantrica. In occidente c'è molta confusione al riguardo. Ad esempio, nell'occultismo occidentale è diffusa la convinzione che la via destra rappresenti la via dell'unione con Dio, mentre la via sinistra sia la via dell'autodeificazione contro Dio, cioè diventare un dio indipendente e separato, liberandosi da Dio attraverso le forze oscure e caotiche (qliphoth).


Caro AT, già alcuni anni or sono mi sembra che ci siamo imbattuti in discussioni del genere... per quel poco che so anche nel Vama Marga si cerca la moksha nella fusione con Dio... il fatto che si utilizzino delle "forze oscure e caotiche" come le definisci è un approccio che si può esemplificare con questo esempio: se hai paura di un fantasma è inutile correre lontano perchè diventerà solo più grande e minaccioso; girati e vagli incontro e vedrai che svanirà...
Il punto essenziale, e mi sembra che Paolo lo abbia sottolienato più di una volta, è che queste tecniche sono alchemiche... non è facile andare incotro alla "morte"... di solito fuggiamo da lei... ma quello che si vuole è rinascere... e la via della mano sinistra utilizza delle tecniche "veloci" ma più "dure"... questo non vuol dire "diventare un dio indipendente e separato"... anzi... credo sia invece un modo per raggiungerLo/a PRIMA...

saluti

Avatar utente
ManRay
brahmana
brahmana
Messaggi: 507
Iscritto il: 31 agosto 2005, 0:45

Messaggioda ManRay » 2 giugno 2008, 18:57

E comunque anche gli stessi Yogasutra di Patanjali affermano che a seguito dell'espansione della coscienza e del raggiungimento del Kaivalya si può arrivare a stadi ancora superiori tra cui lo stato di Ishvara cioè colui che controlla un sistema solare. Ma l'indagine di Patanjali si ferma all' ottenimento del kaivalya, ciò che c'è oltre non viene trattato.

Raven
paria
paria
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 settembre 2009, 23:44

Messaggioda Raven » 28 settembre 2009, 23:55

vorrei sapere quali sono esattamente le differenze tra tantra "della mano sinistra" e "della mano destra", grazie!!..

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5644
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 30 settembre 2009, 23:05

ManRay ha scritto:E comunque anche gli stessi Yogasutra di Patanjali affermano che a seguito dell'espansione della coscienza e del raggiungimento del Kaivalya si può arrivare a stadi ancora superiori tra cui lo stato di Ishvara cioè colui che controlla un sistema solare. Ma l'indagine di Patanjali si ferma all' ottenimento del kaivalya, ciò che c'è oltre non viene trattato.


domanda: secondo te il riassorbimento dei guna di cui parla Patanjali nell'ultimo sutra degli yoga sutra equivale all'equilibrio dei guna che , secondo alcuni, sarebbe in relazione con lo stato universale detto isvara?

p.
Il Manzo non Esiste


Torna a “Tantra e altre vie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti