Tecnica per la ritenzione del seme

tantra-yoga, vie dello yoga vecchie e nuove
Puro
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 26 febbraio 2008, 23:16

Tecnica per la ritenzione del seme

Messaggioda Puro » 26 febbraio 2008, 23:28

Salve a tutti,
è da profano che mi appresto a farvi alcune domande circa la ritenzione del seme.
La mia voglia di chiarezza nasce soprattuto dal desiderio di andare oltre le varie voci contrastanti e confusionarie che mi hanno frammentariamente presentato l'argomento.
In pratica,vorrei capire in cosa consiste questa pratica,quali sono i suoi effetti (si "perde" l'orgasmo?lo si ha ma non si eiacula?,la prestazione si interrompe?,è possibile migliorare la durata di un rapporto?e se si fino a che punto?Si possono sublimare le energie?etc...)
Vorrei inoltre comprendere anche quali esercizi sono utili per imparare questa forma di controllo sul proprio corpo.
So benissimo che il tantra non si riduce al mero sesso,ma non nascondo la mia curiosità in merito a tecniche che potrebbero migliorare l'intesa in una coppia.
Vi ringrazio anticipatamente per le risposte e per l'attenzione.



ps: medito seriamente di iscrivermi insieme alla mia compagna ad un corso di yoga,cominciando così un mio cammino. Delucidazioni sull'organizzazione di un "percorso" tipo sono graditissime.

grazianozap
brahmana
brahmana
Messaggi: 1366
Iscritto il: 30 dicembre 2006, 17:45

Messaggioda grazianozap » 27 febbraio 2008, 9:28

se ne è già parlato ampiamente prova qui
samastaloka sukhino bhavantu

Puro
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 26 febbraio 2008, 23:16

Messaggioda Puro » 27 febbraio 2008, 14:10

Ti ringrazio molto ma avevo già letto quella discussione.
Purtroppo però ho ancora motli dubbi in merito all'esecuzione vera e propria della tecnica ed agli esercizi per apprenderla.
Mi è poco chiaro inoltre anche il funzionamentodella medesima in quanto non capisco (nella mia ignoranza come anzi detto da profano) quale sia la differenza tra il non eiaculare applicando il suddetto metodo e l'interruzione vera e propria del rapporto prima della fine del climax.

Astratto
sudra
sudra
Messaggi: 32
Iscritto il: 21 gennaio 2008, 21:08
Località: Piemonte

Messaggioda Astratto » 18 dicembre 2008, 12:04

La ritenzione del seme si può ottenere facilmente con un po' di allenamento ma l'orgasmo (sessuale) che si prova è parziale rispetto a quello "normale"... in compenso è più lungo e si può continuare ancora l'atto raggiungendo altri orgasmi.
Questa è la parte prettamente fisica ed è l'unica che ho sperimentato...
Su internet non si riesce a capire se questa pratica faccia bene o se faccia male. Il taoismo afferma che non fa male fin tanto che non si incappa in un eiaculazione retrograda e anche a quel punto non ci sarebbe nulla di dannoso.... si legge altrove che è una pratica pericolosa e può portare infiammazioni, complicazioni e addirittura tumori (...l'ultima mi sembra un po' esagerata se si parla di un corpo sano e forte ma la mia resta pur sempre un'idea)

Le mie sono informazioni parziali perchè non seguo alcun corso e su internet c'è troppa porcheria nu age, troppi pareri contrastanti, troppi pareri (e non informazioni certe)...
Tutto quello che ti dico arriva da cose che ho sperimentato e praticato ma nulla di più... nel senso che ci saranno una marea di cose a cui non sono ancora arrivato e che quindi non conosco minimamente.

Ancora sulla ritenzione del seme: io non ho mai avuto complicazioni anche se per un mese ho praticato la ritenzione del seme... In compenso però non ho sperimentato alcun stato di illuminazione ne nient'altro di simile... solo orgasmi multipli, più durata, e pochissimo senso di spossatezza dopo l'atto.

Al contrario ho trovato che mi giovava molto evitare ogni distrazione sessuale (cosa dififcile da gestire se si ha una compagna... io al tempo ero single), specialmente sotto esami... si finisce in una sorta di iperattività cerebrale e fisica... sono necessarie meno ore di sonno, si è più lucidi, uno studente studia meglio, la volontà sembra essere più forte, si è più stabili emotivamente e al mattino non ci si sveglia come degli zombie. Inoltre io faccio gare in bici e ho trovato che quella sorta di celibato prima delle prestazioni sportive importanti migliora le mie prestazioni (un po' come una sorta di droga, una specie di boost naturale e pulito per il proprio corpo e per la propria mente)

Ora ripeto: Ti ho scritto le cose esattamente come le ho sperimentate e non so dirti se sia così anche per gli altri o se sia una cosa solo mia, se sia la cosa giusta, o se sia qualcosa che ha a che fare con il tantrismo, o taismo o non so che altro...
Sono solo esperimenti.
Di certo la questione energia sessuale non è qualcosa di prettamente spirituale ma ha anche un riflesso sul fisico... anzi, io ho sentito solo quello :lol:

Ciao


Torna a “Tantra e altre vie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti