l'Amore sa attendere ?

tantra-yoga, vie dello yoga vecchie e nuove
luigi42
vaisya
vaisya
Messaggi: 171
Iscritto il: 17 dicembre 2007, 20:14
Località: Foggia

Messaggioda luigi42 » 25 gennaio 2008, 12:48

anais ha scritto:
ciao lakshmi!
sergio!
guai a chiedere ad un'egocentrica come me di parlare delle proprie esperienze!!
in che ginepraio sei andato a cacciarti!! :lol:
dunque ora ti tocca leggere..... :D
allora.
stranamente la mente non lo imprigiona in un completo blu scuro davanti ad un'altare......come ho sempre fatto con i miei ex...
perchè mi rendo conto che tutto ciò che posso immaginare su di lui in realtà è solo una limitazione di ciò che lui è.
non ho desideri su di lui..a parte la sua vicinanza...
ma questo desiderio appartiene ad un livello molto basso e fisico, che si cristallizza nel riconoscimento che c'è qualcosa di più..
qualcosa che mi fa contemplare e basta, che mi incanta.
straordinaria è la sensazione di stupore che mi fa quasi 'cadere' di fronte al riconoscimento di lui che diventa 'l'altro'..
mi rendo conto che questa sensazione è tutta mia..lui è una specie di 'veicolo'.
è strano.
tra l'altro la ns storia non nasce da un bisogno reciproco.
non lo incastro nel principe azzurro,in zorro, dylan dog,lupin,robin hood, banjo di daitarn III....
questo mio trasporto nei suoi confronti non deriva nemmeno da un determinato suo comportamento...lo sento e basta.
la sua vicinanza mi inebria.
lo sguardo, come cammina, le mani, la voce.
è anche piuttosto affascinante, ma questo non mi importa poi molto..c'è di più...è chimica.
e mi fa paura. talmente paura che all'inizio neanche osavo guardarlo negli occhi.
ho paura e voglia di perdermi..
non intendo manipolarlo...non mi passa per la mente....eppure ho sempre cercato di costruire quello che avevo in mente...ora non ho nulla in mente.
perciò non mi occorre attendere.
perchè mi godo anche l'adesso..quando c'è ma anche quando non c'è mi sento piena...mi sento che ho qualcosa dentro...e se lui si svampasse...dove andrebbe tutto questo? credo mi rimarrebbe.
ma non so spiegare....
buonanotte.....


i dati forniti consentono di desumere, con alto grado di probabilità, che trattasi di

" correlazione positiva "

L'inferenza conduce a felicità e benessere

dunque, Anais vai tranquilla
e tanti auguri!
luigi

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5644
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Messaggioda Paolo proietti » 25 gennaio 2008, 13:04

a proposito di difficoltà delle parole.
ho notato a volte che l'uso che si fa sul forum del termine Inferenza non si accordo con quanto viene insegnato in filosofia.
la frase di Luigi:

L'inferenza conduce a felicità e benessere


per paolo è abbastanza oscura.
probabilmente non è cosa di rilievo.

ad ogni modo la definizione di inferenza tratta da Wikipedia è la seguente:

L'inferenza è il processo con il quale da una proposizione accolta come vera, si passa a una proposizione la cui verità è considerata contenuta nella prima.

Inferire è quindi trarre una conclusione. Inferire X significa concludere che X è vero; un'inferenza è la conclusione tratta da un insieme di fatti o circostanze. Gran parte dello studio della logica esplora la validità o non validità di inferenze e implicazioni.

Esiste una differenza tra implicare e inferire. Se scriviamo che tutti gli uomini sono mortali e Socrate è un uomo, implichiamo che Socrate è mortale, ma un lettore così attento da notare la nostra implicazione e pensare: "Quindi Socrate è mortale.", inferisce che Socrate è mortale.



il fatto che un'inferenza (Quindi socrate è mortale),possa generare felicità e benessere mi lascia un pochino dubbioso.

un abbraccio.
ryu no kokyu
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
sergio 72
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 309
Iscritto il: 29 settembre 2004, 13:14
Località: Torino

Messaggioda sergio 72 » 25 gennaio 2008, 13:41

ho paura e voglia di perdermi...

BENE !!!

solo chi si perde può ritrovarsi...

la paura è la tua mente che cerca di frenarti, di proteggerti...
ma cosa ne sa la mente dell'Amore? NULLA !!!

tienici aggiornati...

;-)

S

luigi42
vaisya
vaisya
Messaggi: 171
Iscritto il: 17 dicembre 2007, 20:14
Località: Foggia

Messaggioda luigi42 » 25 gennaio 2008, 16:19

Paolo proietti ha scritto:a proposito di difficoltà delle parole.
ho notato a volte che l'uso che si fa sul forum del termine Inferenza non si accordo con quanto viene insegnato in filosofia.
la frase di Luigi:

L'inferenza conduce a felicità e benessere


per paolo è abbastanza oscura.
probabilmente non è cosa di rilievo.

ad ogni modo la definizione di inferenza tratta da Wikipedia è la seguente:

L'inferenza è il processo con il quale da una proposizione accolta come vera, si passa a una proposizione la cui verità è considerata contenuta nella prima.

Inferire è quindi trarre una conclusione. Inferire X significa concludere che X è vero; un'inferenza è la conclusione tratta da un insieme di fatti o circostanze. Gran parte dello studio della logica esplora la validità o non validità di inferenze e implicazioni.

Esiste una differenza tra implicare e inferire. Se scriviamo che tutti gli uomini
sono mortali e Socrate è un uomo
, implichiamo che Socrate è mortale, ma un
lettore così attento da notare la nostra implicazione e pensare: "Quindi Socrate è mortale.", inferisce che Socrate è mortale.



il fatto che un'inferenza (Quindi socrate è mortale),possa generare felicità e benessere mi lascia un pochino dubbioso.

un abbraccio.
ryu no kokyu



sei andato un pò oltre le mie intenzioni

volevo, scherzosamente, fare gli auguri a Anais

e, visto che ci troviamo, nella logica Inferenza vuol dire "operazione mentale per cui si passa da determinate premesse a determinate conclusioni"

nel fare gli auguri, non mi sono posto il problema della correttezza formale

ad ogni modo la definizione che hai tratto da Vikipedia non mi sembra corretta perchè la verità della conclusione non è detto debba necessariamente essere contenuta nella verità della premessa o delle premesse.

la definizione sopra riportata, invece, è assolutamente più semplice e più generale

cari saluti
luigi

Avatar utente
anais
brahmana
brahmana
Messaggi: 1239
Iscritto il: 25 gennaio 2007, 23:13
Località: ovunque e da nessuna parte

Messaggioda anais » 25 gennaio 2008, 21:24

se paolo fosse un puffo,
sarebbe quattrocchi!! :lol:
Se per la gioia cammini a un metro da terra, niente ti farà inciampare.

malcolm
brahmana
brahmana
Messaggi: 1228
Iscritto il: 8 febbraio 2006, 9:27
Contatta:

Messaggioda malcolm » 25 gennaio 2008, 23:39

non ti pare, dolce Anais di aver omesso qualcuno di importantissimo tra le bellissime persone che hai avuto il c.u.l.o di incontrare?
che Dio ti possa dissolvere nella sua luce
:twisted:

grazianozap
brahmana
brahmana
Messaggi: 1366
Iscritto il: 30 dicembre 2006, 17:45

Messaggioda grazianozap » 26 gennaio 2008, 8:37

malcolm ha scritto:non ti pare, dolce Anais di aver omesso qualcuno di importantissimo tra le bellissime persone che hai avuto il c.u.l.o di incontrare?
che Dio ti possa dissolvere nella sua luce
:twisted:


Malcom..malcom non mi dire Anais che conosci anche qualcuno con quel strano nome. :shock:
samastaloka sukhino bhavantu

Avatar utente
anais
brahmana
brahmana
Messaggi: 1239
Iscritto il: 25 gennaio 2007, 23:13
Località: ovunque e da nessuna parte

Messaggioda anais » 26 gennaio 2008, 12:31

azzo......
ma ti giuro nn l'ho solo scritto,
c'era nella lista mentale!!
ma ho fatto un casino perchè non mi veniva il rosso.....
sono mortificatissima!!
ma c'eri anche tu, c'eri giuro..
tu, tua moglie petulia e il bimbissimo milo!!
come potrei dimenticare?????
(tra l'altro non ho citato le rispettive consorti e fam. di lamberto e fabio, ma c'erano anche loro!!)
Che figura di m!!!!! :cry:
Se per la gioia cammini a un metro da terra, niente ti farà inciampare.

Avatar utente
pushan
brahmana
brahmana
Messaggi: 1727
Iscritto il: 15 gennaio 2007, 11:57

Messaggioda pushan » 26 gennaio 2008, 13:39

grazianozap ha scritto:sei cotta a puntino.
:mrgreen: auguri :mrgreen:
e un bacione cara Anais...
hai visto che è arrivato.


concordo completamente!
una verdura ben cotta, nonostante le opinioni dei crudisti, scalda lo stomaco, è nutriente e non ha grassi saturi :mrgreen:
stai scoprendo qualcosa che ancora non conoscevi.
Non è meraviglioso?
ciao
pushan

Avatar utente
sergio 72
ksatriya
ksatriya
Messaggi: 309
Iscritto il: 29 settembre 2004, 13:14
Località: Torino

Ben cotta...

Messaggioda sergio 72 » 28 gennaio 2008, 16:55

AH AH AH ...

Avatar utente
anais
brahmana
brahmana
Messaggi: 1239
Iscritto il: 25 gennaio 2007, 23:13
Località: ovunque e da nessuna parte

Messaggioda anais » 28 gennaio 2008, 21:43

ma ok sono cotta (poi se lo dice graziano che di cotture se ne intende!!) però stranamente non è costante quello che provo.
l'amore che provo per l'altro è un prolungamento dell'amore che provo per me.
riconosco l'altro e talvolta riesco persino a confondermi con esso.
purtroppo c'è da lottare con i desideri, con le aspirazioni, l'ego in agguato.
ieri, per esempio, ero molto imbronciata perchè ha ritardato ben un'ora nel venirmi a prendere per uscire.
tra l'altro mi aveva avvisata telefonicamente con anticipo, ma il suo ritardo mi ha dato immenso fastidio lo stesso.
lui ha mancato di rispetto all'immagine che dò al mondo di me.
nessuno può far aspettare anais.
anche perchè nella mia testa lui doveva contare con impazienza i secondi che ci separavano non farmi aspettare!!
dov'erano il mio amore, la mia compassione, la mia gioia, in quel momento?
sono davvero una bambina capricciosa...
poi quando finalmente è arrivato, mi è passato tutto, ma questa cosa mi ha fatto pensare..
e mi sento in colpa. ero completamente incapace di capire la mia rabbia,mi sono subito sentita oltraggiata e abbandonata.
il mio amore è ancora molto inquinato. :(
a questo punto dubito persino che sia vero amore.
Se per la gioia cammini a un metro da terra, niente ti farà inciampare.

grazianozap
brahmana
brahmana
Messaggi: 1366
Iscritto il: 30 dicembre 2006, 17:45

Messaggioda grazianozap » 29 gennaio 2008, 9:01

anais ha scritto:ieri, per esempio, ero molto imbronciata perchè ha ritardato ben un'ora nel venirmi a prendere per uscire.
tra l'altro mi aveva avvisata telefonicamente con anticipo, ma il suo ritardo mi ha dato immenso fastidio lo stesso.
lui ha mancato di rispetto all'immagine che dò al mondo di me.
nessuno può far aspettare anais.
anche perchè nella mia testa lui doveva contare con impazienza i secondi che ci separavano non farmi aspettare!!
dov'erano il mio amore, la mia compassione, la mia gioia, in quel momento?
sono davvero una bambina capricciosa...
poi quando finalmente è arrivato, mi è passato tutto, ma questa cosa mi ha fatto pensare..
e mi sento in colpa. ero completamente incapace di capire la mia rabbia,mi sono subito sentita oltraggiata e abbandonata.
il mio amore è ancora molto inquinato. :(
a questo punto dubito persino che sia vero amore.


Sei davvero una bambina capricciosa cotta. :mrgreen:
samastaloka sukhino bhavantu


Torna a “Tantra e altre vie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite