Lalleshwari

la via della devozione
Lakshmi
brahmana
brahmana
Messaggi: 662
Iscritto il: 22 agosto 2007, 12:47

Lalleshwari

Messaggioda Lakshmi » 17 marzo 2008, 6:21

Quando pronuncio la parola Bhakti,
non posso non pensare a tanti bhaktas, come Lalleshwari, Surdas, Rabi'a, Mirabai ed altri.

Nata nel Kashmir nel 14mo secolo, Lalleshwari era una bhakta che lascio' la sua famiglia ed il suo posto nel mondo per cercare Dio.
Rinunciando a tutto rinuncio' ad indossare persino vesti e visse il resto della sua vita nuda come eremita nella foresta.
Tutti la consideravano pazza.

Qui alcuni dei suoi bellissimi versi:

I raggi del sole
non fanno distinzioni.
Entrano in tutte le case ugualmente.
Le nuvole producono pioggia su tutto
senza favori.
In tutta la sua pienezza,
quel Supremo Principio
esiste dappertutto imparzialmente.
O Lalli, comprendi che questo e'
il supporto finale di tutto.
(43)

Tu sei il cielo e Tu sei la terra,
Tu sei il giorno e Tu sei la notte,
Tu sei l'aria che pervade tutto,
Tu sei la sacra offerta di riso e fiori ed acqua;
Desidero adorarti
ma non trovo niente che non sia Tu.
Con cosa posso adorarti quindi, cosa posso offrirti?
(114)

O Signore,
Tu esisti attraverso me.
Tutti i tuoi poteri agiscono dentro me.
Quando Tu mi fai camminare, io cammino.
Questa e' la sola differenza fra noi.
Al di la' di questo,
tutto quello che io sono
quello sei anche Tu.
(120)

Qui un link su Lalli:
http://www.koausa.org/Saints/LalDed/article1.html

Lakshmi

Lakshmi
brahmana
brahmana
Messaggi: 662
Iscritto il: 22 agosto 2007, 12:47

Messaggioda Lakshmi » 23 marzo 2008, 8:39

"O Lalli, tu hai viaggiato lontano.......
Tu hai vagato qui e' la'
cercando l'omni-pervadente Signore.
Alla fine, nella casa di questo corpo,
nel tempio del cuore,
tu hai visto la Sua dimora".

Lalleshwari

ileana
brahmana
brahmana
Messaggi: 536
Iscritto il: 10 settembre 2006, 10:03

Re: Lalleshwari

Messaggioda ileana » 11 aprile 2008, 9:44

Lakshmi ha scritto:Quando pronuncio la parola Bhakti,
non posso non pensare a tanti bhaktas, come Lalleshwari, Surdas, Rabi'a, Mirabai ed altri.
(...)


Ciao, Lakshmi, ben trovata. :D

Girellando qua e là sul forum, ho visto i tuoi post su Bhakti-yoga. Una bella iniziativa, direi.
Soprattutto utile e stimolante, almeno dal mio punto di vista.
Spesso mi è capitato di avvertire la necessità di accrescere la mia bhakti che, devo dire, non sempre è "alle stelle", :mrgreen: ed ho trovato veramente utile la lettura di poeti spirituali, come quelli che tu hai nominato nei tuoi post.

Io ho una certa propensione per i mistici sufi, tra i quali ti segnalo, per esempio, Kabir e Bulleh Shah.

Molto interessante anche saint Thayumanavar, i cui "Hymns" sono oro puro... :wink:

http://mountainman.com.au/thayumanavar/bigindex.htm

E' un peccato che le traduzioni in italiano scarseggino, però in inglese si trova parecchio.
A questo proposito, ti passo un link su Lalleshwari, dove puoi trovare molti suoi "Vakhs", 138, per la precisione!! :mrgreen:

http://ikashmir.net/lalded/vakhs.html


Un caro saluto :wink:
ileana

Lakshmi
brahmana
brahmana
Messaggi: 662
Iscritto il: 22 agosto 2007, 12:47

Messaggioda Lakshmi » 13 aprile 2008, 10:48

Anni fa stavo aspettando per avere un'intervista di lavoro. Nella lobby c'erano dei libri e presi uno a caso.
Erano i versi di Lalleswari.
Come iniziai a leggere qua e la', lacrime iniziarono a scorrermi sul viso.
Inutile dire che quando mi chiamarono per l'intervista ero piu' interessata a leggere quei versi che a parlare di lavoro.

Le poesie non mi hanno mai attirato molto in passato.
Avevo altri metodi di comunicazione.
Le parole non esprimevano abbastanza per me, le trovavo limitate, ristrette, come se potessero esprimere solo parzialmente l'interno dell'anima.
La musica invece era completezza e profondita'.

Stranamente ora mi ritrovo nel mondo opposto.
La musica sembra limitata nel suo descrivere l'anima, mentre le parole solcano il cuore.
Parole cosi' vive che scuotono le profondita' dell'oceano.

Mi ricordo di una storia su Lalli.
Lei, pazza per Dio, vagabondava in un villaggio - al solito senza vestiti - e molte persone la insultavano per questo.
Un giorno un brav'uomo la difese da alcuni che la maltrattavano per strada.
Preoccupato per l'incolumita' della santa, l'uomo le parlo' chiaramente:
"Come puo' Dio volere che le persone ti insultino e trattino male? Se indossi delle vesti piu' fedeli verranno a te ed ascolteranno la Verita'".

Allora Lalleshwari rispose:
"Facciamo una prova: dammi dei pezzi di stoffa. Per ogni persona che mi insulta oggi, mi mettero' un pezzo di stoffa attorno al braccio destro.
Per ogni persona che mi chiede di Dio, mi mettero' un pezzo di stoffa attorno al braccio sinistro. Incontriamoci di nuovo alla fine della giornata e vediamo di comparare i due."

Prese i pezzi di stoffa ed inizio' il suo solito cammino. Per strada incontro' alcuni che la chiamarono prostituta e le tirarono dei sassi. Lalli prese un pezzo di stoffa e lo lego' al braccio destro. Dopo un po', incontro' una coppia con un bambino che le chiesero di benedire il loro piccolo. Subito dopo l'incontro con la coppia, Lalli prese un pezzo di stoffa e lo lego' al braccio sinistro. E cosi' via.

Alla fine della giornata, ritorno' al punto d'incontro con l'uomo che l'aveva difesa la mattina.
L'uomo noto' subito che al braccio destro aveva 10 pezzi di stoffa, 10 insulti.
Al braccio sinistro, Lalli aveva solo 2 pezzi di stoffa.
L'uomo quindi disse a Lalli di avere ragione.
Prova di Dio erano i pezzi di stoffa.
Cosi' Lalli invito' l'uomo nel negozio di fronte a loro e chiese al commesso una bilancia.
Su un piatto della bilancia mise i 10 pezzi di stoffa.
Sull'altro piatto mise i 2 pezzi di stoffa.
I due pezzi di stoffa erano piu' pesanti di tutti gli altri 10.
Le due persone che avevano cercato Dio attraverso Lalli avevano piu' peso dei 10 insulti che ella aveva ricevuto.
L'uomo cosi' capi' che Dio e gli uomini usano 2 pesi diversi.
E che parole d'amore e Dio pesano piu' di insulti e volgarita'.

Buona Domenica.
Lakshmi


Torna a “Bhakti-yoga”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron