Nath Yoga una spiegazione

sequenze, consigli per la pratica, indicazioni generali
Sealia
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 20 aprile 2016, 12:53

Nath Yoga una spiegazione

Messaggioda Sealia » 20 aprile 2016, 19:35

salve a tutti i praticanti , sono nuovo nel forum vorrei fare i complimenti a tutti x li ottimi spunti di riflessione, volevo chiedere se qualcuno potrebbe gentilmente spiegarmi la differenza che esiste tra lo hata yoga del nath yoga rispetto a yengar o lo ashtanga di Mysore un grazie di cuore a chi vorrà rispondermi

Paolo proietti
brahmana
brahmana
Messaggi: 5630
Iscritto il: 8 maggio 2005, 20:58
Località: Padova
Contatta:

Re: Nath Yoga una spiegazione

Messaggioda Paolo proietti » 26 aprile 2016, 15:45

Lo Hatha Yoga è lo Yoga dei Nath.
I Nath o Kan path sono i tantrici che seguono l'insegnamento dei primi Siddha, Boghanathar, nandikesvara, patanjali, tirumular, babaji nagaraji...
Il loro lignaggio parte da matsyendranath, il creatore dello hatha Yoga, e dal suo allievo Gorakhanath, il primo ad usare la parola Hathayoga in un testo.

Lo hatha yoga di Ijengar ecc, viene dal lavoro di due maestri moderni. krishnamacharya (cognato di Ijengar e padre di desikachar) e swami Buaji il primo, mi pare ade essere designato da Swami shivananda con il titolo di hathayoga maharaji.

le differenze?

Diciamo che in apparenze nelle scuole ijengar o di ashtanga yoga si da più importanza all'aspetto ginnico atletico che a quello alchemico.
Dico in apparenza,perché se si approfondisce si vedrà che alla fine se non è zuppa è pan bagnato.

Diciamo che il percorso dello hatha yoga è più lungo di ciò che si crede e che mancando in occidente la parte fisica della ginnastica indiana (Vijaya mi pare si dica) comune alla danza e alle arti marziali indiane gli istruttore per i primi tempi (anni) si dedicano in gran parte ai fondamentali del lavoro sul corpo.

Altre differenze dipendono dalle caratteristiche fisiche e caratteriali degli insegnanti, cosa che si ritrova in tutte le discipline (non che il calcio di Platini sia identico a quello di Pelè... pure si tratta della stessa disciplina).
Alcuni preferiscono puntare di più sull'integrazione respiro movimento neòlle sequenze fluide, altri sull'ascolto dei singoli asana, rimanendo in una posizione molto a lungo, altri ancora sullapreparazione fisica e muscolare....
ma alla fin ine lo hatha yoga è sempre quello: una tecnica finalizzata alla consapevolezza e, in prospettiva, alla realizzazione, basata su aspetti fisici (asana Mudra) e mentali (visualizzazione e meditazione), sull'utilizzazione delle vibrazioni sonore (mantra, kirtan) e sul lavoro delle emozioni tipico del Tantrismo indo tibetano e su una serie di testi tradizionali (in tutte le scuole Ijengar si studiano, recitano e ascoltano gli yoga sutra di patanjali).
Gli istruttori delle scuole Ijengar o ashtanga indiani (e non solo) cominciano di solito la pratica recitando il mantra di Patanjali:

OM YOGENA CITTASYA PADENA VACHAM
MALAM CHARIRASYA CA VAIDYA KENA
YO'PAKAROT TAM PRAVARAM MUNINAM
PATANJALIM PRANJALIR
ANATO'SMI
Che, più o meno significa : lavoro sulla Citta (mente memoria) con lo Yoga, lavoro sulla parola con la grammatica, lavoro sul corpo con le pratiche fisiche e terapeutiche....chi tra tutti i Muni (saggi/asceti silenziosi) ha fatto di più? Patanjali....con devozione ti rendo omaggio.

in pratica vuol dire : noi con lo yoga lavoriamo su CORPO PAROLA e MENTE.

Sintetizzo la risposta:
Al di là delle etichette, delle diverse scuole, di yoga ce n'è uno...... ma per comprenderlo credo ci vogliano molti anni.


se vuoi divertirti ti consiglio di cercare su You Tube i vecchi video di Swami Buaji o di krishnamacharya, credo che ti sorprenderai nel vedere quanto le loro sequenze siano dinamiche e fluide.

Un sorriso,
paolo
Il Manzo non Esiste

Avatar utente
Nessuno
sudra
sudra
Messaggi: 47
Iscritto il: 24 febbraio 2016, 20:30

Re: Nath Yoga una spiegazione

Messaggioda Nessuno » 26 aprile 2016, 19:04

Sealia ha scritto:salve a tutti i praticanti , sono nuovo nel forum vorrei fare i complimenti a tutti x li ottimi spunti di riflessione, volevo chiedere se qualcuno potrebbe gentilmente spiegarmi la differenza che esiste tra lo hata yoga del nath yoga rispetto a yengar o lo ashtanga di Mysore un grazie di cuore a chi vorrà rispondermi


Lo yoga insegnato da Krishnamacharya ha influenza della Ramanandi Sampradaya ed ha poco a che fare con la Nath Sampradaya. Inoltre Krishnamacharya era un Vadya (terapista ayurvedico) e la gente si rivolgeva a lui principalmente per ottenere benessere fisico (Iyengar è stato un chiaro esempio). Ancora oggi il Krishnamacharya yoga Mandiram è quasi esclusivamente focalizzato sull'aspetto terapeutico della pratica delle asana. La pratica principale dei Nath attualmente non ha a che fare tanto con le asana. Esistono molte ricerche fatte in tale ambito, se vuoi approfondire ti consiglio di ricercare Mallison, che oltre ad essere un ricercatore accademico della Oxford University è membro della Ramanandi Sampradaya. Mallison sta facendo molte ricerche sulle origini dello yoga posturale moderno sopratutto all'interno delle Sampradaya attuali e se non sbaglio sarà al Kumbha mela di Ujjain il mese prossimo a tale scopo.


Saluti

Sealia
paria
paria
Messaggi: 3
Iscritto il: 20 aprile 2016, 12:53

Re: Nath Yoga una spiegazione

Messaggioda Sealia » 28 aprile 2016, 12:58

Carissimi grazie per le vostre risposte siete davvero molto cordiali e gentili, allora facevo tale domanda xke nel mio percorso (sono fisioterapista ed osteopata ) avevo intuito un certo tipo di lavoro terapeutico, con Yengar e Ashtanga essendo stato iniziato ad altri yoga quello dei Sidda di Bhoganatar è quello di tirumolar notavo che le Asana venivano usata ai fini della kundalini , per esempio quello che io non comprendo e vi sarei grato di una risposta xke ad alcune asana si associa un chakra e ad un altra uno diverso da dove si evince?

Ps grazie mille Paolo i tuoi lavori Sono illuminanti specie quello di immaginare le divinità in alcune asana mi ha cambiato proprio modo di lavorare

Grazie nessuno farò tale ricerca


Torna a “Hatha-yoga”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite