Perchè?

sequenze, consigli per la pratica, indicazioni generali
mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1485
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Perchè?

Messaggioda mauro » 17 febbraio 2016, 14:53

Ma non quello di abbandonare i miei 4 cani, i 3 gatti e il pecorone.

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1485
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Perchè?

Messaggioda mauro » 17 febbraio 2016, 14:56

mauro ha scritto:Ma non quello di abbandonare i miei 4 cani, i 3 gatti e il pecorone.

E' che non riesco piu' a sintonizzare cio' che sono col contesto in cui mi trovo: mi sento straniero ovunque

ckstars
brahmana
brahmana
Messaggi: 1209
Iscritto il: 6 settembre 2005, 19:14
Contatta:

Re: Perchè?

Messaggioda ckstars » 17 febbraio 2016, 15:23

Ciao Mauro quelli che mi poni sono argomenti complessi con i quali la maggior parte degli umani prima o poi si imbatte ...
Scrivi qui sul forum ormai da tempo trattando con tua soddisfazione avvertibile diversi argomenti ... ti piace dibattere e non sembra che il tuo profilo possa essere quello di un depresso.

Sei proprio sicuro che il mondo, la natura che ti circonda non voglia dialogare con te oppure sei tu che hai chiuso il canale di comunicazione ?
Quando non si e’ piu’ ragazzini i rapporti con gli altri, il mondo del lavoro, gli affetti mostrano aspetti difficili in cui per anni spesso occorre anche resistere se si vuol capire dove la vita va a parare.

La Musica, lo Yoga, la Vela, la Danza .... e chissa’ quanto altro possono rappresentare dei nuovi canali di comunicazione per comprendere meglio se stessi e poi il mondo che ci circonda ... bisogna avere il coraggio di lanciarsi ... ma prima o poi questo coraggio si trova o per necessita’ o per virtu’
Secondo me stai giocando con il giocattolo giusto .... che credi forse di aver conosciuto completamente o forse oggi ne vedi solo gli aspetti negativi ... eppoi al solito il giocattolo del vicino e’ sempre piu’ bello !
Un abbraccio, Cks

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1485
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Perchè?

Messaggioda mauro » 17 febbraio 2016, 15:42

Dici cose molto vere, cks.
Vero, amo dialogare, scambiare opinioni ed idee.
Per quello sto nei forum.
Ma sento molto spesso che le parole stanno a zero.
Vivere a contatto con la natura in tutte le sue sfaccettature, e' crudele.
Per esempio, da vegetariano "buddhista", vedo violenza ovunque, in ogni atto mio e di tutti gli esseri viventi.
Cio' mi fa star male.
Percio' talvolta sento il desiderio di allontanarmi da tutto cio', per riacquistare quel senso di leggerezza che avevo da giovane, che si godeva la vita sulla cresta dell'onda.
Ma quando si fa il salto, non si torna piu' indietro.
Non solo "l'erba del vicino e' sempre la piu' verde", ma pure "si stava meglio quando si stava peggio"... :)
Vabbe' e' una impasse che prima o poi trovera' la soluzione, per adesso il "senso" di tutto cio' non lo colgo piu', e' come se mi fosse sfugvito, e meno capisco piu' mi mortifico nell'austerita' della mia vita, quasi a trovarne compiacimento....
Ecco, si, forse e' questo che mi fa star bene: lo stare male. :roll:

Avatar utente
jasmin
moderatore
Messaggi: 1394
Iscritto il: 25 aprile 2010, 15:19
Località: Catania

Re: Perchè?

Messaggioda jasmin » 17 febbraio 2016, 15:52

mauro ha scritto:Ma non quello di abbandonare i miei 4 cani, i 3 gatti e il pecorone.


e con questa compagnia ti lamenti :) ?
sono certa che loro hanno tutti i mezzi per aiutarti in questa fase delicata della tua vita.
Con gli animali a volte è più facile risintonizzarsi e immagino che in fondo tu lo sappia molto bene.
Per il resto, per il senso di infelicità, non ci sono rimedi duraturi ma solo palliativi.
Mauro ricordi i cinque Klesha?

Avatar utente
fabio
moderatore
Messaggi: 3075
Iscritto il: 24 marzo 2006, 11:35

Re: Perchè?

Messaggioda fabio » 17 febbraio 2016, 16:12

mauro ha scritto:Cio' mi fa star male.
Percio' talvolta sento il desiderio di allontanarmi da tutto cio', per riacquistare quel senso di leggerezza che avevo da giovane, che si godeva la vita sulla cresta dell'onda.
Ma quando si fa il salto, non si torna piu' indietro.


Mi hai fatto tornare in mente un detto che avevo trovato qualche tempo fa;

"Chi non cerca è addormentato, chi cerca è un accattone" (Yun Men)
IL GRANDE CONTROLLORE

ckstars
brahmana
brahmana
Messaggi: 1209
Iscritto il: 6 settembre 2005, 19:14
Contatta:

Re: Perchè?

Messaggioda ckstars » 17 febbraio 2016, 16:29

Mauro, prova un po' a chiedere ai frequentatori del forum quanti di loro / noi hanno sognato di poter fare una vita come la tua almeno qualche volta ....
Un abbraccio, Cks

Avatar utente
gb
brahmana
brahmana
Messaggi: 4294
Iscritto il: 26 aprile 2005, 17:49

Re: Perchè?

Messaggioda gb » 17 febbraio 2016, 17:04

Mauro ma hai un partner, una persona che ami e che ti ama accanto a te?
“Negli alberi, nel vento, nell’acqua perenne,
nella terra, nella luce, nella roccia inflessibile”
Giovanni Vannucci

Avatar utente
albachiara
brahmana
brahmana
Messaggi: 662
Iscritto il: 18 dicembre 2010, 17:19

Re: Perchè?

Messaggioda albachiara » 17 febbraio 2016, 17:38

mauro ha scritto:Dici cose molto vere, cks.
Vero, amo dialogare, scambiare opinioni ed idee.
Per quello sto nei forum.
Ma sento molto spesso che le parole stanno a zero.
Vivere a contatto con la natura in tutte le sue sfaccettature, e' crudele.
Per esempio, da vegetariano "buddhista", vedo violenza ovunque, in ogni atto mio e di tutti gli esseri viventi.
Cio' mi fa star male.
Percio' talvolta sento il desiderio di allontanarmi da tutto cio', per riacquistare quel senso di leggerezza che avevo da giovane, che si godeva la vita sulla cresta dell'onda.
Ma quando si fa il salto, non si torna piu' indietro.
Non solo "l'erba del vicino e' sempre la piu' verde", ma pure "si stava meglio quando si stava peggio"... :)
Vabbe' e' una impasse che prima o poi trovera' la soluzione, per adesso il "senso" di tutto cio' non lo colgo piu', e' come se mi fosse sfugvito, e meno capisco piu' mi mortifico nell'austerita' della mia vita, quasi a trovarne compiacimento....
Ecco, si, forse e' questo che mi fa star bene: lo stare male. :roll:


allora "collega" vegetariano buddhista le tue più che difficoltà sembrano altro....
la natura è crudele, da sempre. Il ghiaccio d'inverno, l'arsura d'estate..
ma almeno noi la vediamo, ci accorgiamo di quanto crudele e viva sia.Paragoniamo le stagioni con quelle di 20/30 anni fa quando d'inverno c'erano i ghiaccioli alle finestre e la nebbia era da ottobre a marzo.
Non so quanti anni hai ma conta poco, vale di più quello che sei perché le parole ed i pensieri ci identificano per ciò che aspiriamo a diventare.
parli della violenza degli esseri viventi; certo esiste. Siamo noi che dobbiamo trovare l'equilibro e guarda, non dico "il giusto equilibrio" ma solo equilibrio perché quello che va bene oggi domani potrebbe non bastare a farci alzare dal letto al mattino.
anch'io amo gli animali, l''anno scorso mi sono mancati due cani e così ne ho preso un altro, sempre dobermann ma stavolta maschio...un terremoto e anch'io abito in collina tra i boschi.
Viva poi i vegetariani che portano scompiglio alle cene perché la gente pensa che mangiamo solo insalata e carote così alla lunga non mi invitano più...tanto meglio! selezione naturale.
abbi pazienza, pazienza...e se puoi fai sempre quello che ti piace.
tashi delek

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1485
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Perchè?

Messaggioda mauro » 17 febbraio 2016, 21:09

Grazie per le belle parole e gli input: fanno sempre bene.
Jasmin, dei klesha mi ricordo solo attrazione e repulsione.
cks, purtroppo chi ha i denti non c'ha il pane... e' sempre cosi', da che mondo e' mondo...
gb, sentimentalmente ho una persona che mi vuol bene e che amo, ma siamo un po' lontani e facciamo vite diverse.
fabio, quel detto non mi consola molto: tertium datum non est?
albachiara, sara' che sono del segno del cancro... amo piangermi un po' addosso.
Comunque grazie per le vostre parole.

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1485
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Perchè?

Messaggioda mauro » 17 febbraio 2016, 21:14

Non vi scocciate se ogni tanto me ne esco con le mie lamentazioni: sono cicliche! :)

ShaktiFaby
sudra
sudra
Messaggi: 7
Iscritto il: 17 febbraio 2016, 22:51

Re: Perchè?

Messaggioda ShaktiFaby » 17 febbraio 2016, 23:07

Caro amico
Pensi al "tempo" che scorre durante la pratica?
Ho affrontato questa lotta...

Avatar utente
jasmin
moderatore
Messaggi: 1394
Iscritto il: 25 aprile 2010, 15:19
Località: Catania

Re: Perchè?

Messaggioda jasmin » 18 febbraio 2016, 10:35

mauro ha scritto:Grazie per le belle parole e gli input: fanno sempre bene.
Jasmin, dei klesha mi ricordo solo attrazione e repulsione.
cks, purtroppo chi ha i denti non c'ha il pane... e' sempre cosi', da che mondo e' mondo...
gb, sentimentalmente ho una persona che mi vuol bene e che amo, ma siamo un po' lontani e facciamo vite diverse.
fabio, quel detto non mi consola molto: tertium datum non est?
albachiara, sara' che sono del segno del cancro... amo piangermi un po' addosso.
Comunque grazie per le vostre parole.


Mauro, spero di non assillarti, ma sinceramente ti invito a rileggere i Klesha, se non hai materiale al riguardo non esitare a chiederlo, sarò felice di condividerlo con te.

mauro
brahmana
brahmana
Messaggi: 1485
Iscritto il: 29 marzo 2012, 22:02
Località: viterbo

Re: Perchè?

Messaggioda mauro » 18 febbraio 2016, 11:11

L'elenco dei klesha sta sugli yogasutra, giusto?
Li rileggero'.
Mi dici perche' e' importante per me ricordarli tutti?
Per saperli riconoscere?

Avatar utente
jasmin
moderatore
Messaggi: 1394
Iscritto il: 25 aprile 2010, 15:19
Località: Catania

Re: Perchè?

Messaggioda jasmin » 18 febbraio 2016, 19:21

mauro ha scritto:L'elenco dei klesha sta sugli yogasutra, giusto?
Li rileggero'.
Mi dici perche' e' importante per me ricordarli tutti?
Per saperli riconoscere?


no, non ricordarli tutti, ma rifletterci sopra, considerato che indicano le afflizioni della mente e la conseguente infelicità umana.
Può aiutare a capire da dove nascono i nostri desideri e la frustrazione di non poterli realizzare. Il meccanismo che sta dietro molte nostre scelte, insomma capire un po' di più il perché all'improvviso ci si trova insoddisfatti di quello che possediamo e che magari ci rendeva felici poco tempo prima.


Torna a “Hatha-yoga”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite