I più grandi yogi in vita

lo yoga regale o yoga della mente, Patanjali
R9+
brahmana
brahmana
Messaggi: 1354
Iscritto il: 7 marzo 2006, 22:52
Località: ovunque ci sia mare e amore

Messaggioda R9+ » 9 febbraio 2012, 21:52

Forse c'è un po di confusione, dovuta al fatto che le persone in genere hanno un idea di Dio come di qualcosa o qualcuno che stà chissa dove!?
Vedere Dio?
Ma Dio lo vedi ogni giorno, ci sei dentro...solo che non te ne accorgi!
Il Maestro cerca in tutti i modi di farti sperimentare questa consapevolezza, dato che apprenderlo soltanto come nozione non serve a molto......
Questo vuol dire vedere Dio.....riconoscere Dio in se, riconoscere la propria Essenza Divina, realizzarsi.
Ed è difficile proprio perchè è difficile cambiare la nostra consapevolezza di Dio, che ci spinge sempre a guardare all'esterno!
Questo si lega alla frase che dice "ognuno è il maestro di se stesso" e certamente che è cosi, dato che ognuno è Dio!
Ma il difficile è poi dimostrare a se stessi nella pratica di aver realizzato questo, e questo è il motivo per cui i Maestri servono!
Ognuno dovrebbe diventare maestro di stesso!
Diventare maestro di se stesso significa che fintanto che non lo sei diventato non lo sei!
Un vero Maestro ti indica la via da percorrere per diventare maestro di te stesso!
Se noi veramente fossimo gia maestri di noi stessi, secondo voi la terra sarebbe nelle condizioni in cui si trova ora??

Angelo
sudra
sudra
Messaggi: 18
Iscritto il: 31 gennaio 2012, 17:04
Località: Roma

Messaggioda Angelo » 9 febbraio 2012, 22:28

Per quanto possa essere utile, immagino che Pāta sia da intendere proprio come "caduta", o forse "discesa", ad intendere l'azione del "mostrarsi"... come in Pāta-añjali, se non ricordo male (non sono un linguista, ma sto cercando di studiare un pò di devanāgarī). Ma come giustamente fai notare, meglio aspettare HamsaDana.
In effetti si, sono più moderato, nel senso che non rinnego ciò che mi ha portato fino a qui ("passando attraverso l'inferno"... come dici anche tu), ma preferisco impegnare il mio tempo tralasciando giochi e balocchi per dedicarmi al cammino che ho scelto.
Molto volentieri si può parlare dei Sūtra, anche se ultimamente ho spostato la mia attenzione sul kaulajñāna nirṇaya di Matsyendranath, o meglio, sto cercando di reperire un testo dello stesso... ma sarò lieto di leggere i tuoi sempre interessanti interventi...

R9+, il punto del discorso è proprio quello da te sollevato... prendiamo come punto di partenza che Nirguṇa Brahman sia Dio, e che venga "immaginato" (sognato?) come Saguṇa Brahman, o come Śiva in base alla tradizione a cui si fa riferimento. Bene, il ruolo del Maestro è quello di farti riscoprire Dio nel Sé, guidarti in questa riscoperta. Considerato questo, quale potrebbe essere l'utilità del "mostrare Dio"? Tuttalpiù che in questo caso non si parla di un Maestro che sceglie di applicare questa tecnica in base all'Allievo che ha di fronte, ma semplicemente la applica a chiunque glielo chieda... senza considerare il fatto che, se non ho compreso male (non so se sia stata una cosa fatta in base alle intenzioni di Gurunath o se sia stata iniziativa di qualche suo Allievo), esistono video su internet che proporrebbero questa "discesa" o il "mostrarsi" di Śiva in forma telematica... è assolutamente incontestabile che non mi riconosco come Maestro di me stesso, ma alcune cose mi fanno comunque riflettere... non perché voglia giudicare Gurunath ed il operato, ma solo per cercare di comprendere quanto vuole mostrare...

Avatar utente
stebau
brahmana
brahmana
Messaggi: 538
Iscritto il: 30 luglio 2010, 10:56
Località: PESCARA

Messaggioda stebau » 9 febbraio 2012, 22:38

R9+ ha scritto:Ma Dio lo vedi ogni giorno, ci sei dentro...solo che non te ne accorgi!


ehe ehe!
Nessuno trova la strada per Puttaparthi, se non sono Io a chiamarlo.Sathya Sai Baba.

Ritirando la mente all'interno, puoi vivere dappertutto e sotto qualsiasi circostanza.
R.Maharshi

Avatar utente
HamsaDana
vaisya
vaisya
Messaggi: 74
Iscritto il: 22 luglio 2011, 10:48
Località: Milano

Messaggioda HamsaDana » 10 febbraio 2012, 10:53

R9+ ha scritto:Forse c'è un po di confusione, dovuta al fatto che le persone in genere hanno un idea di Dio come di qualcosa o qualcuno che stà chissa dove!?
Vedere Dio?
Ma Dio lo vedi ogni giorno, ci sei dentro...solo che non te ne accorgi!
Il Maestro cerca in tutti i modi di farti sperimentare questa consapevolezza, dato che apprenderlo soltanto come nozione non serve a molto......
Questo vuol dire vedere Dio.....riconoscere Dio in se, riconoscere la propria Essenza Divina, realizzarsi.
Ed è difficile proprio perchè è difficile cambiare la nostra consapevolezza di Dio, che ci spinge sempre a guardare all'esterno!
Questo si lega alla frase che dice "ognuno è il maestro di se stesso" e certamente che è cosi, dato che ognuno è Dio!
Ma il difficile è poi dimostrare a se stessi nella pratica di aver realizzato questo, e questo è il motivo per cui i Maestri servono!
Ognuno dovrebbe diventare maestro di stesso!
Diventare maestro di se stesso significa che fintanto che non lo sei diventato non lo sei!
Un vero Maestro ti indica la via da percorrere per diventare maestro di te stesso!
Se noi veramente fossimo gia maestri di noi stessi, secondo voi la terra sarebbe nelle condizioni in cui si trova ora??


R9+ Sono davvero Daccordo Con te! Gurunath mi ha fatto sperimentare il suo Stato di Samadhi in cui lui è perennemente immerso.

Per le varie disquisizioni sui termini non sono così esperto come voi... Io cerco di condividere le mie esperienze e dirvi che un grande maestro che ammiro dal profondo è vivo e dona se stesso per trasmettere il Kriya Yoga e per farti capire che non è solo chiacchiere e distintivo dona le esperienze che ho scritto nell'altro post proprio per farci saggiare quello che ci aspetta quando realizzeremo un centesimo di quello che è lui.

Tutto qui!

Ripeto che ognuno ha il suo maestro. Ci sono state delle grandi anime che hanno raggiunto l'illuminazione da sole ma si contano al massimo su Due mani. Quindi credo che sia necessario avere una guida... almeno fino ad un certo punto poi dopo si può cominciare a contattare il proprio vero sè e fare tutto da soli... ma prima di arrivare al sè ci vuole una guida perchè l'ego e la mente deviano in continuazione.

Questa è la mia Idea.

Ci rivediamo quando torno dall'india!!! vi posterò qualche foto!
"HUMANITY ONE'S ONLY RELIGION
BREATH ONE'S ONLY PRAYER, AND
CONSCIOUSNESS ONE'S ONLY GOD"

Yogiraj Satgurunath Siddhanath


Torna a “Raja-yoga”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite